NOVITA' MOTOCICLISMO

Jinan Jedi, dalle biciclette a quattro moto 750

Tra le novità presentate all’ultima edizione del CIMA, la versione cinese della nostra EICMA, ci sono anche quelle della Jinan Jedi. Il marchio non è troppo conosciuto ma a quanto si è visto le idee certo non gli mancano…

Jinan Jedi, dalle biciclette a quattro moto 750
La Cina sta alzando il tiro anche per quanto riguarda la sua produzione motociclistica che si fa sempre più ambiziosa. Non più soltanto scooter da diporto e motociclettine, oramai ci sono anche numerose proposte di media e grossa cilindrata. Tra quelle presentate all’ultima edizione del CIMA, la versione cinese della nostra EICMA, ci sono anche quelle della Jinan Jedi. Il marchio non è troppo conosciuto ma quanto si è visto è decisamente interessante. Si tratta di una serie di concept di 750 cm³, hanno in comune il motore bicilindrico ma le impostazioni dei veicoli sono completamente diverse. Ruba la scena il modello Vision K750 (qui sopra) per le sue forme sportivissime e muscolose, per la sua silhouette futuristica ma che potrebbe facilmente essere messa in produzione, anche per quel poco di tecnica che si riesce a vedere. Le informazioni diffuse sono ridotte all’osso, ma il telaio è pressofuso in lega di magnesio e questo lo renderebbe particolarmente leggero; proprio a proposito del telaio, Jinan Jedi ha dichiarato di avere avuto contatti con la engineering svizzera Suter, senza però chiarire se ai contatti sia seguita una collaborazione effettiva. La moto comunque è molto bella, ed appare altrettanto interessante il disegno del forcellone.

Le altre novità
Oltre alla K750, al CIMA sono state mostrate anche altre proposte: la GTR750 (qui sotto) è una sport-tourer già vista in precedenza ma modificata con l’adozione di un serbatoio del carburante di maggiore capacità, molto vicina alla produzione;



La JFR750 invece è inedita ed è stata esposta in due versioni, una scrambler e una naked. Per tutte un bicilindrico parallelo di 730,4 cm³ accreditato di una potenza di 70 cavalli, forcelle a steli rovesciati e freni Brembo con pinze a montaggio radiale.
 Qui a fianco le due versioni della JFR750, naked e scrambler

Non si sa né quando né se queste nuove moto arriveranno in Europa, ma indubbiamente sono un grosso passo per Jinan Jedi, azienda che si è affermata nella produzione di biciclette destinate a Polizia e servizi di sicurezza.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    02 Dicembre 2021
    Cugina della “nostra” Benelli, la cinese QJMotor s’è quest’anno presentata a EICMA con la gamma al completo. I modelli esposti nello stand sono ben lontani dai cloni cinesi a cui ci eravamo abituati: al contrario, si tratta di modelli ben fatti ed in molti casi equipaggiati con componenti di alta fascia
  • Moto
    16 Novembre 2021
    La nuova KPM 150 di Lifan sfoggia una linea da vera cafè-racer e monta un motore monocilindrico da 150 cm3 raffreddato a liquido. La sua qualità più interessante però è il prezzo, davvero basso. Arriverà anche da noi?
  • News
    28 Settembre 2021
    Portata al Chongqing International Motor Expo, la RA9 di Cyclone - marchio premium della cinese Zongshen - è una naked dalle linee muscolose e futuristiche, strettamente imparentata con la Shiver di Aprilia. Il telaio è lo stesso e spingerla ci pensa proprio il V2 di 90° da 896 cm3 della casa di Noale