NOVITA' MOTOCICLISMO

"Io questa mano non la lascio": il post di Niccolò Zanardi commuove il web

Il figlio del campione paralimpico pubblica su Instagram uno scatto che testimonia la sua vicinanza al padre: "Dai papà, anche oggi un piccolo passo avanti”. I medici hanno sospeso i bollettini medici fino alla settimana prossima, quando inizieranno nuove valutazioni, ma dalla rete continuano ad arrivare testimonianze d'affetto

"Io questa mano non la lascio": il post di Niccolò Zanardi commuove il web
Le condizioni di Alex Zanardi restano stabili, seppure nella loro gravità dal punto di vista neurologico. L'atleta paralimpico e pilota automobilistico al momento è sedato, intubato e ventilato meccanicamente. L'equipe medica che lo ha preso in cura dalla settimana scorsa all'ospedale Santa Maria alle Scotte di Siena lo sta seguendo con la consueta attenzione e inizierà le valutazioni per il suo risveglio dal coma farmacologico soltanto nella prossima settimana. Considerata la stabilità della situazione riguardante l'atleta bolognese ricoverato in terapia intensiva da ormai cinque giorni, lo staff dei sanitari ha deciso di sospendere i bollettini medici giornalieri fino a nuovi aggiornamenti.

Un rapporto molto stretto
Se l'attenzione al profilo mediatico della vicenda viene comprensibilmente ridimensionato in questa fase del decorso operatorio, i familiari sono ovviamente sempre vicinissimi al proprio caro e lo fanno sapere attraverso i social. È il figlio Niccolò in particolare a mostrare un dettaglio di questa difficilissima fase della loro esistenza tramite un messaggio su Instagram. Il testo accompagna una foto della sua mano che stringe quella del padre: “Io questa mano non la lascio. Dai papà, anche oggi un piccolo passo avanti”. Qualche ora prima il giovane aveva dedicato già un pensiero al campione paralimpico, coinvolto in un grave incidente venerdì scorso: “Forza papà, ti aspetto, torna presto”.

Un esempio a 360 gradi
Niccolò, 22 anni, ha un profilo Instagram pubblico e sono tanti gli abbracci lasciati in calce al suo post. Testimonianze d'affetto arrivate da parte di amici e conoscenti, ma anche da tanti italiani che stanno aspettando con il fiato sospeso l'evolversi della situazione di Alex. Il ragazzo è nato dall'amore del pilota per la moglie Daniela Manni: i due si sono conosciuti sul finire degli anni '80, quando lei era la team manager della squadra di Formula 3 in cui correva il pilota bolognese. Alex e Daniela si sono sposati nel 1996 e dopo due anni è nato Niccolò.
Tra gli ultimi post pubblicati dal ragazzo, anche uno risalente in origine a cinque anni fa, in cui elogia il papà come un vero e proprio esempio a cui guardare. “Mio padre, Alex Zanardi. Tutti dicono che è un esempio di vita da sportivo, ma è anche un esempio della vita come padre #bestfamily #bestperson #bestfather", scrive a corredo di uno scatto in bianco e nero che li ritrae insieme.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    29 Giugno 2020
    L'intervento è durato meno di tre ore. Successivamente l'atleta bolognese è stato nuovamente ricoverato in terapia intensiva. Le sue condizioni sono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico e la prognosi rimane riservata. Sul fronte dell'inchiesta gli inquirenti stanno valutando le condizioni del manto stradale
  • News
    23 Giugno 2020
    Nessuna novità dal nuovo bollettino medico di Alex Zanardi, il campione resta in condizioni gravi ma stabili e sempre in coma farmacologico. Una valutazione sulla riduzione della sedazione per valutare i danni neurologici verrà presa solo la prossima settimana
  • News
    22 Giugno 2020
    Il responsabile dell'emergenza Sabino Scolletta aggiorna i media sulla situazione legata all'atleta bolognese: "I parametri cardiovascolari, respiratori e metabolici sono buoni ma serve sempre cautela, il cambiamento potrebbe essere repentino”. In merito alle polemiche circa l'iniziativa a cui ha preso parte Zanardi, il ds Piero Dainese risponde alle insinuazioni: "Nessun problema di permessi, era solo una scampagnata tra amici"