NOVITA' MOTOCICLISMO

Indian FTR 750, la bestia da flat in azione - VIDEO

Ecco il primo video “in movimento” della nuova special dalla casa americana. La moto, sviluppata dai tester Jared Mees e Gary Gray, è pronta per lanciare la sfida nelle gare di flat track ad Harley-Davidson

Indian FTR 750, la bestia da flat in azione - VIDEO
Ecco il video della flat track
Presentata lo scorso Sturgis Motorcycle Rally, la Indian FTR 750 è subito piaciuta parecchio. La moto, infatti, presenta soluzioni tecniche tipiche delle moto da flat track, nate per la derapata su sterrato e quindi dotate di un telaio in grado di coniugare maneggevolezza e stabilità in condizioni limite. Il vero plus è il motore, un bicilindrico a V di 53° molto compatto, con distribuzione DOHC a quattro valvole e cilindrata di circa 750 centimetri cubi (88 mm di alesaggio e 61,5 mm di corsa, più precisamente). Per questo bicilindrico raffreddato a liquido, Indian dichiara una potenza di 109 CV a 10.000 giri al minuto, ma l’allungo termina ben 1.400 giri più tardi, quando il limitatore taglia la potenza. In questo video si racconta dello sviluppo del modello, dall'interazione tra Sands, i tecnici Indian e i due tester Jared Mees e Gary Gray. Buona visione!
NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    10 Marzo 2019
    Come suggerito dal nome, l’Elite Limited Edition è una Roadmaster per pochi. La viaggiatrice di Indian si presenta in questa edizione limitata con accessori e finiture degne di un re: l’impianto stereo di serie è più potente, il passeggero si gode i braccioli in pelle e la verniciatura ingloba foglie d’oro a 24 carati
  • News
    14 Febbraio 2019
    Buone notizie per gli appassionati di V-Twin made in USA: Indian Motorcycle ha annunciato che la FTR 1200 S Race Replica 2019 sarà venduta per l’anno in corso già equipaggiata con scarico speciale griffato Akrapovič
  • News
    08 Dicembre 2018
    Il Ride Command di Indian migliora la connessione tra il pilota e la moto. Grazie al'ultimo aggiornamento è possibile creare i propri percorsi sul computer o sullo smartphone, esportarli nel navigatore della moto e visualizzarli sul cruscotto, oppure tenere sotto controllo i diversi parametri - livello carburante, pressione gomme, etc - direttamente dall’app dedicata