NOVITA' MOTOCICLISMO

Inchiesta Ponte Morandi Genova, arrestato l'ex manager Autostrade Castellucci

Era “consapevole della difettosità delle barriere e del potenziale pericolo per la sicurezza stradale con rischio cedimento”: l’indagine scattata a seguito del crollo del Ponte Morandi di Genova ha portato all’arresto di Giovanni Castellucci, ex ad di Autostrade indagato anche per il crollo del 14 agosto 2018

Inchiesta Ponte Morandi Genova, arrestato l'ex manager Autostrade Castellucci
Ponte Morandi
Giovanni Castellucci è stato arrestato oggi a seguito dell’indagine scattata dopo il crollo del Ponte Morandi di Genova avvenuta il 14 agosto 2018 e costata la vita a 43 persone. Amministratore delegato della società fino al gennaio del 2019 e quindi sostituito Roberto Tomasi, Castellucci - già indagato nell'indagine madre sulla  tragedia del viadotto Polcevera -  è stato prelevato dalla sua abitazione e accompagnato alla caserma del della Guardia di Finanza del Nucleo Economico Tributario di via dell'Olmata a Roma.
Castellucci, avrebbe tenuto rapporti molto stretti ed anche "professionali" con gli attuali dirigenti della società, rallentando le operazioni di sostituzione delle barriere fonoassorbenti ritenute a rischio distacco su tutta la rete autostradale italiana. Le accuse ipotizzate sono attentato alla sicurezza dei trasporti e frode in pubbliche forniture. 
Secondo gli inquirenti c'era la "consapevolezza della difettosità delle barriere e del potenziale pericolo per la sicurezza stradale, con rischio cedimento nelle giornate di forte vento (fatti peraltro realmente avvenuti nel corso del 2016 e 2017 sulla rete autostradale genovese) e la consapevolezza di difetti progettuali e di sottostima dell’azione del vento, nonché dell’utilizzo di alcuni materiali per l’ancoraggio a terra non conformi alle certificazioni europee e scarsamente performanti". Dalle indagini è emerso che gli indagati non hanno proceduto volontariamente ai lavori di sostituzione e messa in sicurezza adeguati, eludendo tale obbligo con alcuni accorgimenti temporanei non idonei e non risolutivi.
Oltre Castellucci, le misure cautelari coinvolgono anche altri cinque dirigenti di Autostrade, tutti indagati sia sul filone principale (il crollo) che su quello secondario dei pannelli fonoassorbenti. Si tratta di Michele Donferri Mitelli - ex direttore delle Manutenzioni - e Paolo Berti, fino allo scorso anno responsabile delle Operazioni, entrambi agli arresti domiciliari.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    01 Febbraio 2021
    Gli uomini dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno scovato nel porto di Genova un container contenente diversi rottami meccanici provenienti da moto e motorini falsamente indicati come pezzi di ricambio. In realtà, si trattava di rifiuti speciali destinati all’Africa per lo smaltimento (ovviamente illegale) 
  • Politica e trasporti
    12 Luglio 2020
    Prescritte dal MIT, le ispezioni che Aspi sta in questi giorni conducendo lungo la rete autostradale ligure hanno portato ad ingorghi e code chilometriche. Le ambulanze sono bloccate nel traffico ed il presidente Toti presenta un esposto. La procura di Genova apre un fascicolo
  • Politica e trasporti
    14 Gennaio 2020
    Torna anche quest’anno lo sconto del 30% al casello autostradale riservato ai motociclisti in possesso di Telepass. La tariffa ridotta è stata introdotta la prima volta nel 2017 e successivamente prorogata ogni 6 mesi