NOVITA' MOTOCICLISMO

Immatricolazioni moto 2020: limitati i danni del Covid

A reagire meglio sono state le moto: ne sono state vendute 94.108 con un disavanzo del 4,86%; gli scooter immatricolati invece sono stati 124.518 e questo ha portato l’indice a -6,43% rispetto all’anno passato. In controtendenza il settore delle due ruote elettriche: + 84%

Immatricolazioni moto 2020: limitati i danni del Covid
Recupero di fine anno
In un anno duro sotto tutti i punti di vista, le immatricolazioni di moto e scooter sono riuscite a contenere i danni. A conti fatti il 2020 si è chiuso con un significativo recupero dei volumi persi nei mesi del lockdown e con un totale di 218.626 targati nei 12 mesi ha contenuto le perdite in un calo del 5,76% rispetto all’anno precedente, il 2019.. Chiudono in negativo pure i ciclomotori, l’esaurimento delle risorse destinate agli incentivi per gli elettrici ha fermato la loro corsa a 19.746 veicoli venduti con un indicatore complessivo endotermici + elettrici di -3,02%.
Il conteggio totale del 2020 arriva dunque a 238.372 mezzi a due ruote motorizzate venduti, e registra così una flessione complessiva del 5,54%.
In controtendenza – e non c’è da stupirsi – il settore delle due ruote elettriche, che invece va a gonfie vele. I numeri non sono da infarto ma per la prima volta è stato superato il muro dei 10.000 veicoli venduti: complessivamente nel 2020 sono stati 10.843, il che significa un aumento dell’84,5% in confronto con l’anno precedente, il 2019. Scendendo nel dettaglio delle categorie, è stata quella degli scooter a fare la parte del leone con 6088 veicoli immatricolati e un poderoso +268,8%; bene in percentuale ma su numeri limitati anche le moto, 377 vendite e +125,7%, mentre appare meno reattivo il segmento dei ciclomotori elettrici che chiude con 4378 mezzi e un moderato attivo di 8,3%.
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Industria e finanza
    03 Febbraio 2021
    Dopo i segnali positivi registrati negli ultimi mesi 2020, il mercato delle due ruote in Italia subisce a gennaio un drastico arresto. Il primo mese 2021 si chiude con un -18,2%: il colpo più grave viene inflitto agli scooter, le cui immatricolazioni calano rispetto a gennaio 2020 del 22,9%. “Meglio” le moto, che limitano il danno a -8,1%
  • Industria e finanza
    08 Gennaio 2021
    Chiuso il 2020, è tempo di tirare le somme: nonostante le enormi difficoltà dovute all’epidemia Covid-19, il mercato delle due ruote ha complessivamente retto e recuperato - almeno in parte - i volumi persi in primavera. Bene dicembre con un +8% rispetto al 2019. Il presidente ANCMA Magri: “Anno difficile, ma contraddistinto da interesse per le due ruote”
  • News
    03 Novembre 2020
    In ottobre sono stati immatricolati 15.748 veicoli oltre i 50 cm³, un rallentamento del 13,92% rispetto a ottobre 2019; ”colpa” del calo registrato dagli scooter che segnano un -22,29%, mentre le moto sono in crescita con 6488 veicoli e +1,72%