NOVITA' MOTOCICLISMO

Husqvarna FE 501 alla maniera di Mark Johnston

Nata da una FE 501 del 2017, l’enduro qui in foto è frutto di un lungo lavoro portato a termine dal costumizzatore sudafricano Mark Johnston. Dalla torretta di navigazione al doppio serbatoio, le modifiche sono state tantissime. Mark l’ha anche testa in occasione Tankwa Rally...

Husqvarna FE 501 alla maniera di Mark Johnston
Dakariana sudafricana
L’Husqvarna che vedete in foto, una FE 501, nasce da un esemplare di seconda mano opportunamente modificato da Mark Johnston - costumizzatore tra i più apprezzati a Cape Town, in Sudafrica, ed una spiccata passione per i rally raid. Com’è facile intuire, gli “aggiornamenti” sono stati numerosi. Primi fra tutti, quelli alle sospensioni e alle ruote: davanti troviamo una forcella WP Cone Valve e, dietro, un monoammortizzatore Trax, mentre sulle ruote OEM di Husqvarna, Mark ha scelto di montatore pneumatici Michelin Desert Race. Pensata per affrontare lunghi tragitti in mezzo al deserto, la moto è stata quindi equipaggiata con due serbatoi: il primo è un Acerbis da 15 litri, connesso con un apposito connettore a sgancio rapido con il secondo serbatoio “di riserva” - un Rebel X da 5 litri - istallato sul retro, proprio in prossimità del codino. Con un interruttore, il pilota può scegliere quale serbatoio utilizzare per primo. Ma non basta: per fare della FE 501 una vera “dakariana”, Mark s’è dedicato con particolare meticolosità alla costruzione della torretta di navigazione. Base di partenza è stata in questo caso una Highway Dirt Bikes Rallye Lite opportunamente configurata per adattarsi alle forme della 501. La piastra di montaggio superiore della torre si innesta sotto i montanti del manubrio, sulla parte anteriore sono stati montati due fari a LED Baja Designs ultra luminosi e, dietro la carenatura, il supporto per il roadbook, quello per il GPS - un Garmin Etrex - e il contachilometri parziale RNS. L’intero impianto è stato quindi collegato ad un interruttore “centrale”, attraverso il quale il pilota può spegnere o accendere l’impianto di navigazione. A completamento del tutto, troviamo paramani Cycra, una copertura scarico Carbonteck, pedane IMS ed una sella completamente rimodellata, allargata nella parte posteriore - dove tra l’altro trova spazio una piccola borsa per gli attrezzi - e rivestita di un particolare materiale antiscivolo. Bella e curata in ogni dettaglio, questa particolarissima FE 501 è già stata messa alla prova in occasione del Tankwa Rally - evento locale tre i più seguiti dello stato - dove Mark si è classificato quarto nella sua classe (15 concorrenti nella sua classe, otto dei quali non hanno terminato). A onor del vero, va comunque specificato che si trattava per Mark della sua prima vera gara: in programma adesso c’è il Kalahari Rally di 3.600 chilometri, al quale il preparatore ha già deciso di partecipare, in sella ovviamente alla sua nuova creatura…

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Spy
    15 Settembre 2020
    La rete ci offre oggi un’altra interessante anticipazione delle novità per il 2021, ecco l’immagine di quella che sembrerebbe essere la versione definitiva della Husqvarna Norden. La nuova crossover della casa svedese era stata presentata come prototipo a EICMA 2019 e il progetto sembra ormai quasi definitivo
  • Spy
    02 Settembre 2020
    Dal web arriva il disegno di un’inedita Husqvarna elettricapronta, si dice, entro un paio d'anni. Salvo forme e linee, inequivocabilmente ispiratea quelle delle sorelle Svartpilen e Vitpilen, di lei sappiamo però ancora molto poco...
  • Industria e finanza
    09 Agosto 2020
    La “molla” di cui parlava Stefan Pierer è stata caricata: sommando le vendite di KTM, Husqvarna e GasGas, il gruppo ha segnato nel primo semestre 2020 ben 70.171 moto vendute e le previsioni per la seconda metà dell’anno sono ancora più rosee. Il merito però va anche alle e-bike