NOVITA' MOTOCICLISMO

Honda CBR 600 RR: dati tecnici e prezzo (in Giappone)

Presentata oggi la nuova sportiva di media cilindrata di Honda, la CBR 600 RR sfoggia un motore completamente rivisto, una dotazione di aiuti elettronici al passo con i tempi e una ciclistica collaudata. Escluso però il suo arrivo in Europa, la nuova CBR non è omologata Euro 5

Honda CBR 600 RR: dati tecnici e prezzo (in Giappone)
Eccola, finalmente
Dopo settimane di attesa (e “pettegolezzi”) oggi è stata presentata la Honda CBR 600 RR my 2021, la nuova media sportiva della casa giapponese è stata rivista e aggiornata, il 4 cilindri 600 ora ha 121 CV a 14.000 giri, e una coppia massima di 64 Nm a 11.500 giri. Parecchi gli interventi sul motore rispetto alla vecchia CBR, rivisti albero motore, camme, fasatura e molle valvole, nuova anche la testata. La dotazione elettronica comprende invece mappature motore, sistema antimpennata, acceleratore ride by wire, controllo del freno motore, cambio elettronico bidirezionale e piattaforma inerziale IMU a 6 assi che permette di avere ABS e controllo di trazione entrambi cornering. Tutti questi sistemi si possono tenere sotto controllo attraverso il cruscotto con schermo TFT a colori.

Ciclistica collaudata
La ciclistica è di classica scuola giapponese, telaio perimetrale in alluminio, forcellone anch’esso in alluminio, forcella Showa Big Piston con steli da 41 mm e monoammortizzatore, entrambi completamente regolabili. L’impianto frenante vede al lavoro all’anteriore una coppia di pinze radiali Tokico con dischi da 310 mm e al posteriore un disco da 220 mm. Ovviamente cambia anche il vestito, la carena è attillata e sul frontale troviamo le ormai immancabili alette aerodinamiche che permettono di caricare adeguatamente l’anteriore in velocità. Soluzioni tecniche sofisticate, ma, secondo Honda, questa nuova CBR non è una sportiva estrema ma un mezzo godibile soprattutto su strada e con prestazioni alla portata di (quasi) tutti i piloti.

Niente Europa
Inutile però precipitarsi in concessionaria per prenotare i primi esemplari, la nuova CBR non è in grado di rispettare le severe normative sulle emissioni in vigore i Europa e negli USA, per questo sarà riservata solo al mercato orientale, in particolare quello giapponese e anche a quello australiano. In madrepatria la CBR 600 RR sarà disponibile a partire dal 25 settembre al prezzo di 1.660.000 yen equivalenti a circa 13.000 euro.

Dati tecnici
Lunghezza totale 2030mm
Larghezza totale 685 mm
Altezza totale 1140 mm
Interasse 1375 mm
Altezza sella 820 mm
Peso 194 kg (in ordine di marcia
Motore DOHC4 4 cilindri
Cilindrata 599 cm3
Potenza 121 CV a 14.000 giri/min
Coppia Max 64 Nm a 11.500 giri/min
Capacità serbatoio carburante 18 litri
Pneumatico ant 120/70ZR17 R
Pneumatico post 180/55ZR17
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    21 Ottobre 2020
    Aggiornata e rinnovata tanto nell’estetica e nella componentistica, la nuova MSX 125 Grom ha motore Euro 5 e consumi da record: Honda dichiara 66 km/l. Arriverà nelle concessionarie a partire da febbraio, ecco caratteristiche e scheda tecnica
  • Spy
    21 Ottobre 2020
    Honda ha da poco depositato dei brevetti che mostrano una nuova Rebel con il motore da 1084 cm3 dell'Africa Twin. La moto, dotata di frizione DCT sfoggia un nuovo telaio e dettagli di pregio come le pinze freno ad attacco radiale e ammortizzatore posteriore con serbatoio separato. La vedremo già nel 2021?
  • News
    20 Ottobre 2020
    Il meteo cambierà al Motorland e nessuno sa cosa aspettarsi: le Ducati possono solo fare meglio, ma contro le Suzuki di Mir e Rins sarà dura averla vinta. Alla fine del mondiale mancano solo 4 gran premi e Dovizioso deve trovare un modo per riuscire a sfruttare meglio il match tra le Michelin e il motore V4 della sua Desmosedici