NOVITA' MOTOCICLISMO

Harley-Davidson Low Rider S, bella e "cattiva"

L'unico nuovo modello nella gamma 2020 di H-D è questa cruiser aggressiva nell'aspetto e nella sostanza. Il motore da 1.868 cm3 promette sensazioni forti, la ciclistica sfoggia sospensioni di qualità e freni potenti, la posizione di guida è da veri "biker" con le braccia alte e i pugni nel vento. Qualità e prezzo elevati, da vera H-D

Harley-Davidson Low Rider S, bella e "cattiva"
Un modello da film
Se vi sembra di avere già sentito questo nome... non sbagliate: si chiamava Low Rider S anche l'ultima versione della famiglia Dyna, presentata nel febbraio del 2016 e dotata del potente motore Screamin' Eagle 110. Oppure è l'aspetto che vi è familiare? In effetti con il suo manubrio alto, il cupolino stretto e la sella monoposto, la nuova H-D assomiglia parecchio alla moto usata nelle prime puntate da Jax Teller, il protagonista della serie TV Sons of Anarchy (qui sotto).



Non solo per "harleysti"
La casa di Milaukee insomma è andata sul sicuro, presentando una moto che sicuramente piacerà agli harleysti "puri e duri". Ma allo stesso tempo la nuova Low Rider S potrebbe interessare anche chi vuole "togliersi lo sfizio" della custom, ma è abituato alle prestazioni e alle emozioni di moto sportive o naked di grossa cilindrata. 
Di sicuro il motore promette sensazioni forti: si tratta infatti del vigoroso Milwaukee-Eight 114, il Il bicilindrico a V di 45° da ben 1.868 cm3 con distribuzione monoalbero, 4 valvole per cilindro, doppia accensione e doppio contralbero (per ridurre le vibrazioni, mantenendo il familiare "pulsare" delle moto americane). La coppia dichiarata è di ben 155 Nm a 3000 giri/min, mentre per quanto riguarda la potenza massima (che Harley-Davidson di solito non dichiara) vi possiamo dire che qualche mese fa il nostro centro prove ha rilevato 84,9 CV alla ruota provando una Fat Boy dotata dello stesso motore.



Una Softail "sportiva"
Il telaio a doppia culla è come quello delle altre Softail, con il motore fissato rigidamente per offrire la massima reattività e sensibilità anche nella guida piuttosto sportiva. Il forcellone "finto rigido" in realtà è collegato a un monoammortizzatore nascosto sotto la sella con regolazione idraulica del precarico. Di qualità anche la forcella a steli rovesciati da 43 mm del tipo a cartuccia singola, che irrigidisce l'avantreno e migliora la frenata e la maneggevolezza. Da notare anche l’angolo del cannotto di sterzo ridotto a "soli" 28 gradi (sono comunque 2 in meno dei 30 gradi della Low Rider standard). L'impianto frenante anteriore a doppio disco da 300 mm offre una potenza decisamente elevate ma ben modulabile, grazie allo sforzo alla leva abbastanza ridotto. Gli pneumatici sono Michelin® Scorcher 31 ad alte prestazioni.



Stile "costiero", prezzo da Harley
L'impostazione generale e la posizione di guida seguono il "coastal style" in voga negli USA dopo il successo di Sons of Anarchy. Il manubrio rialzato è montato su supporti diritti alti ben 10 cm, per far assumere al pilota una posizione aggressiva con il busto diritto, le braccia alte e i pugni nel vento. Il cupolino in tinta che incornicia il faro dovrebbe riparare il pilota dall'aria ad andature autostradali, mentre la sella scavata mantiene il pilota ben saldo quando si sfrutta la spinta del motore nelle sfide al semaforo.
Per sottolineare la "cattiveria" della Low rider S, le cromature sono state sostituite da elementi rigorosamente neri. Il motore, la cover principale e la console del serbatoio sono in nero "raggrinzito", mentre il coperchio frizione, il filtro dell’aria e le teste motore sono in nero lucido. Scarico, forcelle, piastre, riser e manubrio, nonché i supporti del parafango posteriore sono infine in nero opaco. Solo le ruote in fusione di alluminio (anteriore da 19”, posteriore da 16”) sono di colore bronzo scuro opaco, creando un azzeccato contrasto con il "nero totale" della moto. La carrozzeria (cupolino, serbatoio da 19 litri e parafanghi) è disponibile due colori: nero lucido Vivid Black e gridio metallizzato Barracuda Silver. Il prezzo per la "versione base" nera è 20.300 euro franco concessionario.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    16 Ottobre 2019
    A causa di un problema riscontrato al sistema di ricarica, Harley-Davidson ha temporaneamente interrotto la produzione e la commercializzazione della LiveWire. Sembra inoltre che la casa americana abbia chiesto ai propri clienti di non ricaricare la moto con la presa domestica
  • News
    03 Ottobre 2019
    Porte aperte sabato 5 e domenica 6 ottobre in tutte le concessionarie della rete ufficiale Harley-Davidson per il weekend Open Day autunnale. La due giorni sarà l’occasione giusta per conoscere e testare su strada i modelli della gamma 2020 e scoprire i nuovi accessori e capi d’abbigliamento ufficiali
  • News
    28 Agosto 2019
    Stando ad alcuni brevetti la casa di Milwaukee sarebbe al lavoro per realizzare un sistema adattativo di controllo della velocità. Grazie a dei radar, le H-D del futuro potranno “vedere” il traffico, soprattutto in gruppo, e regolare la velocità di crociera in maniera automatica