NOVITA' MOTOCICLISMO

Harley-Davidson LiveWire, stop alla produzione per problemi di ricarica

A causa di un problema riscontrato al sistema di ricarica, Harley-Davidson ha temporaneamente interrotto la produzione e la commercializzazione della LiveWire. Sembra inoltre che la casa americana abbia chiesto ai propri clienti di non ricaricare la moto con la presa domestica

Harley-Davidson LiveWire, stop alla produzione per problemi di ricarica
Stop alla LiveWire
Da poco arrivata nelle concessionarie Harley, la LiveWire si ferma per un problema. La produzione e la commercializzazione infatti sono state sospese a causa di un problema riscontrato a livello del sistema di ricarica. A riportare la notizia è stato per primo il Wall Street Journal, secondo il quale Harley-Davidson, pur specificando che la moto è assolutamente sicura da guidare, avrebbe chiesto ai propri clienti di non ricaricare il pacco batteria con la presa domestica, ma di rivolgersi per la ricarica direttamente alla concessionarie ufficiali. Un bel disagio insomma per chiunque non abiti a pochi metri da una concessionaria…In ogni caso, il motivo dello stop alla produzione, dicevamo, non è stato specificato: “di recente - si legge nella brevissima nota diffusa da Harley - abbiamo scoperto una condizione non standard durante un controllo di qualità finale, abbiamo interrotto la produzione e le consegne e abbiamo iniziato ulteriori test e analisi, che stanno procedendo bene”
Per il momento, non abbiamo alcuna notizia in merito alla ripresa della produzione. Ovviamente, vi terremo aggiornati.
Proposta al prezzo di 34.200 euro, la LiveWire, è arrivata alala produzione quest'anno. È equipaggiata con un motore elettrico a magneti permanenti con potenza dichiarata di 105 cavalli (78 kW) e 116 Nm la coppia. Ad alimentarlo una batteria ad alta tensione da 15,5 kWh con corpo in alluminio fuso e celle agli ioni di litio in grado di garantire un'autonomia di 235 km nel ciclo urbano oppure 158 km secondo il WMTC. 


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    16 Gennaio 2020
    Dopo i primi rumors e alcune immagini, alcuni brevetti apparsi in rete confermano che Harley-Davidson è molto vicina a presentare un veicolo elettrico cittadino dalle forme simili a un ibrido tra un "tubone" anni 80/90 e una vecchia saltafoss. Lo vedremo nel 2021?
  • News
    13 Gennaio 2020
    Al Motor Bike Expo non può certo mancare la casa americana, che, infatti, sarà presente in forze. Esposti i my 2020, le customizzazioni dei concessionari ufficiali e i prototipi visti a EICMA Pan America e Bronx
  • Spy
    12 Dicembre 2019
    L'accordo tra la casa di Milwaukee e il colosso cinese Quianjang inizia a dare i suoi frutti: il bicilindrico parallelo allo studio in questi mesi ormai è realtà e la naked promessa dalla casa statunitense nel suo piano di espansione potrebbe arrivare già il prossimo anno