NOVITA' MOTOCICLISMO

Garelli ritorna con il Ciclone elettrico

Riparte dal Ciclone elettrico l’avventura dello storico marchio lombardo. Un modello ispirato al celebre “motorino” degli anni Ottanta, ma con motore Bosch nel mozzo della ruota posteriore e batterie Samsung da 2 kWh per un'autonomia a zero emissioni di 120 km. Quattro le versioni in gamma: Dark, Passion, Sport e Scout

Garelli ritorna con il Ciclone elettrico
Ci sono pure le e-bike
Lo storico marchio fondato da Adalberto Garelli nei primi del Novecento potrebbe rivivere in veste elettrica. Dopo varie vicissitudini che hanno portato alla messa in liquidazione nel 2011, l’azienda è stata recentemente rilevata in “affitto” dalla Armony, produttore di bici a pedalata assistita intenzionato a definire in tempi brevi l'acquisto del marchio. In attesa dell’ufficializzazione della nuova proprietà, a EICMA sono stati svelati i piani per il rilancio: si ripartirà da uno dei ciclomotori più noti della produzione degli anni Ottanta, il Ciclone. La variante moderna riprende lo stile dell’antenato con il telaio "tubone" in alluminio, optando però per gomme piccole (13”) e larghe. A cambiare, naturalmente, è il "cuore": al posto del motore da 50 cm3 ci sono ora batterie Samsung da 2 kWh che si ricaricano in 4 ore, consentendo fino a 120 km di autonomia in modalità Eco (100 km in Tour e 80 km in Sport). Il motore invece è Bosch posizionato nel mozzo della ruota posteriore, ha una potenza di 1,5 kW con il “picco” che arriva a 2,3 kW ed è programmato per limitare la velocità entro i limiti di legge previsti per i ciclomotori: 45 km/h. Moderna la dotazione che prevede fari a Led, freni a disco e ammortizzatore Paioli, dotato di regolazione del precarico. Il ciclomotore arriverà in quattro versioniDark, Passion, Sport e Scout, con quest’ultima impreziosita da doppia sella, borsa laterale, cupolino in alluminio, particolari in pelle e pneumatici tassellati. Ad affiancare il Ciclone nella gamma Garelli ci saranno delle bici a pedalata assistita di diversa tipologia: city biketrekking e offroad, dotate di kit Bosch o dell’italiana Oli
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    14 Luglio 2019
    Delle molte novità attese per la prossima stagione, KTM ha anticipato due e-bike biammortizzate pensate per divertirsi nella natura, entrambe con kit Bosch Performance CX. La Macina Prower è più estrema e ha sospensioni da 180/170 mm e dotazione di alto di gamma. La  Macina Kapoho Ltd ha linee più classiche e un listino più accessibile
  • Green Planet
    12 Luglio 2019
    La prima eRoad del marchio del “Cuore Rosso” è concepita seguendo le tecniche costruttive che hanno reso celebri nel mondo le bici da corsa muscolari De Rosa. Motorizzata con un kit “invisibile”, il Bafang M 800, con motore nel movimento centrale e batterie da 250 Wh integrate nel tubo obliquo. Ha un’autonomia di 80 km e un peso di appena 12 kg
  • Green Planet
    09 Luglio 2019
    Sono 17 le bici a pedalata assistita della nuova gamma 2020 dello storico costruttore di Treviglio. A dominare sono le e-MTB T-Tronik suddivise nella varianti a doppie sospensioni Performer con telaio in carbonio e Rebel con telaio in alluminio e dalla front Sport. A motorizzarle sono il noto Shimano Steps E-8000 o il nuovo motore firmato Bianchi con 85 Nm di coppia