NOVITA' MOTOCICLISMO

Garelli rinnova la gamma Ciclone

Sono cinque le versioni della gamma 2020 dello scooter elettrico dello storico marchio lombardo. In comune hanno il telaio, cerchi da 13”, ammortizzatori e freni idraulici e un sistema Bosch con motore da 2 kW e batterie da 2 kWh per autonomie fino a 120 km. A differenziarli sono le colorazioni, gli allestimenti e le denominazioni Scout, Dark, Metal, Passion e Sport

Garelli rinnova la gamma Ciclone

In opzione la Fast Charger
A due anni dal ritorno nel mondo delle due ruote Garelli rilancia la propria gamma elettrica. Il protagonista è sempre il Ciclone, modello presentato a Eicma 2018 e caposaldo dell’attuale offerta dello storico marchio di Sesto San Giovanni. La gamma rinnovata prevede cinque varianti, con la Scout a farsi notare con un’edizione limitata con grafica ispirata al 1919, anno di fondazione della Garelli. Ha tinta verde inglese lucido, pneumatici con maggiore tassellatura, protezione del faro e sella in cuoio abbinabile a una borsa laterale, sempre in cuoio. Il Ciclone Dark punta su una colorazione total black abbinata con ammortizzatore e pinza freno anteriore in rosso acceso. Ha sellino bicolore e parabrezza. Per chi preferisce un look essenziale c’è la Metal, versione con telaio in alluminio spazzolato privo di vernice, mentre per chi vuole farsi notare c’è la Passion con vernice rossa tipica del Ciclone degli anni Ottanta, grafica a scacchi su “tubone” e parafango e cupolino compatto. L’ultima proposta, la Sport, ha cerchi verdi in contrasto con il grigio del telaio monotrave che caratterizza il design. In comune le diverse versioni del Ciclone hanno la ciclistica con mono ammortizzatore idraulico posteriore e forcella a steli rovesciati di derivazione motociclistica che, insieme alle ruote da 13” con battistrada larghi, dovrebbero garantire un’elevata stabilità, adeguato comfort e alta sicurezza su terreni sconnessi e sul pavè. Un contributo alla sicurezza arriva pure dai freni, idraulici con dischi da 220 mm. Il sistema elettrico è firmato Bosch e prevede un motore nel mozzo della ruota posteriore con 2 kW di potenza e 120 Nm di coppia e batterie estraibili agli ioni di litio con celle Smasung da 2 kWh. Una capacità sufficiente per autonomie di 120 km in modalità Eco, di 100 km in Tour e 80 km in Sport. La ricarica richiede 6-8 ore con il caricabatterie standard, la metà con il Fast Charger in opzione. Il Ciclone ha velocità di 45 km/h, un peso a secco di 66 kg e una dotazione comprendente display digitale con tachimetro analogico, faro a Led e sistema di autodiagnostica. Non comunicato il listino che, però, non dovrebbe discostarsi molto da quelle della gamma 2019 con prezzi a partire da 3.149 euro.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    11 Ottobre 2020
    Spinto da un motore nel mozzo ruota da 4 kW di potenza e 171 Nm di coppia massima, il CPx ha velocità limitata a 90 km/h e 140 km di autonomia assicurati dalle due batterie da 2,7 kWh ciascuna. Ora si può scoprire presso uno dei 16 dealer selezionati che fanno parte del progetto CPx
  • Green Planet
    11 Ottobre 2020
    Le prime due ruote elettriche dell’azienda austrocinese a debuttare in Italia, grazie alla distribuzione di Vent, sono lo scooter EK3 progettato per gli spostamenti urbani e la moto CR6 dallo stile ispirato alla Cafè Racer degli anni ‘60. Entrambe hanno motore con potenza di picco di 6,2 kW, velocità di 95 km/h e freni CBS
  • Green Planet
    10 Ottobre 2020
    La quarta edizione della rassegna dedicata alla mobilità elettrica diventa di cinque giorni, dal 7 all’11 novembre, e affianca alla sede di Palazzo Lombardia quella di Palazzo Giureconsulti nel cuore di Milano. In centro è prevista anche l’esposizione di veicoli a emissioni zero che si snoderà tra Pazza Mercanti, via Dante e Piazza Castello. Forte il coinvolgimento dei ragazzi