NOVITA' MOTOCICLISMO

Five: scooter elettrici e quadricicli

Da produttore di bici a pedalata assistita a fornitore di soluzioni a emissioni zero per la mobilità urbana. È l’evoluzione compiuta dall’azienda veneta con l’introduzione nei propri listini di due scooter elettrici con marchio Waye, il W1 e il W2, e di altrettanti quadricicli della Today Sunshine denominati M1 e M2. Rinnovata anche la gamma e-bike di Italwin e Wayel

Five: scooter elettrici e quadricicli
Scooter motorizzati da Bosch
La Five (Fabbrica italiana veicoli elettrici) muta animo e si evolve aggiungendo alla tradizionale offerta di bici a pedalata assistita con marchio Italwin e Wayel altri veicoli a emissioni zero pensati per la mobilità urbana. La principale novità riguarda lo sbarco nel comparto degli scooter elettrici con due modelli firmati Wayel. Il W1 è pensato per muoversi con agilità in città grazie a un motore Bosch da 1,5 kW inserito nel mozzo posteriore. Ad alimentarlo ci sono batterie al litio da 1.248 Wh studiate per assicurare un’autonomia fino a 70 km, incrementabile acquisendo il secondo accumulatore optional. Il W1 ha display Lcd, luci a Led, ruote da 10” antiforatura e impianto frenante a doppio disco. Il W2 è poco più grande, ha un design più classico, sella in ecopelle e offre maggiori prestazioni grazie a un’unità da 2 kW, sempre nel mozzo e firmata Bosch. Aumenta pure la capacità delle batterie che arriva a 1.560 Wh aggiungendo altri 10 km alla percorrenza con un “pieno”, anche in questo caso raddoppiabile. Confermati il cruscotto Lcd, i Led per i fari, i freni a disco e i cerchi da 10”.
 A sinistra il W1 e a destra il W2

Microcar per la città
L’altra novità 2020 si chiama Today Sunshine ed è un quadriciclo elettrico realizzato in Cina con specifiche per il mercato Europeo. Le versioni sono due, con alla base la M1, una due posti di 2,83 metri e un bagagliaio di 850 litri, dotata di un motore da 4,5 kW con velocità limitata a 50 km/h e alimentato da batterie al piombo o al litio da 8,6 kWh. Una scelta che incide sul prezzo (da 13.800 a 16.800), sulla durata degli accumulatori (300 e 800 cicli di vita) e sull’autonomia, con il piombo a garantire 100 km contro gli 80 km del litio. La microcar ha freni a disco, cerchi in lega, luci a Led e una dotazione da auto comprensiva, tra l’altro, di interni in ecopelle, chiusura centralizzata con telecomando, alzacristalli, videocamera posteriore, schermo touch, navigatore, Bluetooth e aria condizionata. La M2 ha una equipaggiamento più “tecno” con doppio schermo digitale con sistema android, sensori di parcheggio e altre soluzioni smart. Al sistema elettrico della M1 aggiunge una versione High Speed spinta da un’unità da 7,5 kW che eleva la velocità fino agli 80 km/h e con accumulatori al litio da 10,8 kWh per una percorrenza stimata di 120 km. Il listino parte intorno ai 17.000 euro per arrivare vicino ai 20.000 euro. 

La Today Sunshine è un quadriciclo elettrico disponibile in due versioni

E-bike, novità con “cuore” F90
Produttore di e-bike dal 2003, la Five ha rinnovato anche la gamma a pedali. Le principali novità con marchio Italwin sono la K2 Max e la Trail Ultra. La prima è la versione con ruote extralarge e tassellate della pieghevole K2, ma si differenzia dalle sorelle anche per l’adozione del motore F90 progettato dalla stessa azienda veneta per essere installato nel movimento centrale e fornire 90 Nm di coppia. Come per le altre e-bike del marchio, al ciclo si possono abbinare batterie con capacità diverse, in questo caso da 346 o 378 Wh per autonomie fino a 100 o 120 km. La Trail Ultra è una trekking con cerchi da 27,5”, forcella ammortizzata da 75 mm e cambio Shimano Deore a 10 velocità. Per la Wayel citiamo la Trekking Bike e la Urban Bike, modelli identici per kit elettrico (sempre l’F90) e con design simile caratterizzato dalle batterie da 417 Wh posizionate in verticale lungo il tubo del sellino. A differenziarle sono le componenti, con il ciclo pensato per il turismo dotato di cambio a 10 rapporti, freni a disco idraulici, forcella da 100 mm e ruote da 29”. La cittadina, disponibile anche con una telaio unisex privo di tubo orizzontale, aggiunge parafanghi e portapacchi e si affida a un ammortizzatore da 60 mm, a una trasmissione a 8 velocità e a ruote da 28”. Esposti a Eicma anche un triciclo, una cargo bike e dei monopattini elettrici del quale non sono stati forniti dettagli.

La Italwin K2 Max

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    16 Settembre 2020
    La terza edizione della rassegna romagnola ha accontentato tutti, dai visitatori finalmente in sella alle novità della prossima stagione, agli espositori, felici per l’afflusso di pubblico e i successi di vendite. Una tre giorni che ha mostrato interessanti novità non soltanto sul fronte del prodotto, ma anche delle strategie per sedurre una clientela sempre più esigente
  • Green Planet
    14 Settembre 2020
    Sarà l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari ad ospitare la prima tappa della manifestazione pensata per consentire ai ciclisti di testare i nuovi modelli di e-bike. Una location prestigiosa e perfetta per verificare le doti delle bici da corsa a batterie, mentre per le city e touring sono previsti percorsi lungo le ciclabili e per le MTB tracciati tecnici nel Parco delle Acque Minerali
  • Green Planet
    13 Settembre 2020
    Sarà prodotta in tiratura limitata e proposta con un prezzo accessibile a pochi la prima e-bike del marchio lombardo. Una mountain bike in carbonio con insolita sospensione posteriore integrata nel telaio e componenti di alto livello. Si potrà scegliere tra LDV500 “The Beauty” e la LDV500RR “The Beast”, quest’ultima pensata per le competizioni