NOVITA' MOTOCICLISMO

FIVE festeggia le 10.000 batterie prodotte

In meno di tre anni il nuovo stabilimento dell’azienda italiana ha raggiunto il traguardo di 10.000 batterie prodotte, un record per l’Italia e segno di un buon andamento del settore delle bici a pedalata assistita. Si tratta di accumulatori con celle Samsung, certificati secondo la norma UN 38.3. e realizzati in strutture a emissioni zero

FIVE festeggia le 10.000 batterie prodotte
Accumulatori made in Italy
Superato il traguardo delle 10.000 batterie prodotte in meno di tre anni. A raggiungere il risultato è la FIVE, la Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici detentrice dei marchi di bici a pedalata assistita Italwin e Wayel e da alcuni anni intenta alla rilocalizzazione manifatturiera dalla Cina all’Italia. Un processo avviato nel 2013 con l’assemblaggio delle e-bike nei nuovi stabilimenti realizzati nel Bel Paese e rafforzato negli anni successivi con l’avvio di laboratori di Ricerca&Sviluppo e la produzione delle componenti elettriche, come motori e accumulatori. In particolare, per le batterie l’azienda bolognese ha creato nel 2018 un’area dedicata alla produzione e ai test delle celle al fine di avere un maggiore controllo sulla qualità del prodotto finale. Si tratta di batterie agli ioni di litio realizzate con celle Samsung certificate secondo la norma UN 38.3. che prevede il superamento di diversi test (altitudinale, termico, di vibrazione, d’impatto, di sovraccarico, di corto circuito esterno e altri) per garantirne l’adeguata sicurezza. Da sottolineare che gli accumulatori, come le altre parti delle bici elettriche, sono realizzati in stabilimenti energeticamente autosufficiente e con l’impiego di tecnici e ingegneri specializzati, in continuo aumento in azienda grazie all’intensificarsi della produzione made in Italy. Con il traguardo delle 10.000 batterie superato a luglio, la FIVE si conferma anche il primo produttore nazionale di accumulatori per bici a pedalata assistita.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    13 Settembre 2021
    Look moderno firmato Diego della Spina e soluzioni innovative per il nuovo modello pieghevole erede di una dell’e-bike più apprezzate del produttore italiano. Ha doppie sospensioni, display integrato nel manubrio e cavi e batterie “nascoste” nel telaio. Si potrà scegliere con motore nel mozzo posteriore o nel movimento centrale
  • Green Planet
    08 Settembre 2021
    Record di adesioni e di area espositiva, nuovo Extra Festival e un ricco programma di corsi, show e talk. La quarta edizione della rassegna romagnola promette di attirare molti appassionati con molti appuntamenti di interesse e con tante novità della prossima stagione da ammirare e testare su percorsi specifici per ogni tipologia di ciclo
  • Green Planet
    07 Settembre 2021
    All’IAA Mobility di Monaco debuttano due concept di due ruote elettriche, una s-pedelec e una moto, pensate per la mobilità urbana e accomunate dal nome Amby, acronimo di “Adaptive Mobility”. Hanno tre modalità di viaggio con velocità limitata a 25, 45 o 60 km/h selezionabili anche in automatico. Design futuristico e componenti in materiali riciclati