NOVITA' MOTOCICLISMO

A Firenze nasce la Bicipolitana

Presentato il progetto di una rete ciclabile per consentire gli spostamenti sicuri in bicicletta nel capoluogo toscano e nei Comuni limitrofi. Sarà un’infrastruttura con sette direttrici principali e reti di supporto per muoversi dai quartieri fino al centro

A Firenze nasce la Bicipolitana
Investimenti per 5 milioni
Sette linee di colori diversi con tanto di fermate. Non è il piano per lo sviluppo di una nuova metropolitana, ma quello della bicipolitana di Firenze, ossia una serie di percorsi pensati per pedalare in sicurezza nel capoluogo toscano. Un progetto che riprende l’idea nata a Pesaro qualche anno fa e promossa dalla giunta fiorentina in collaborazione con i referenti locali di Legambiente e Fiab, la Federazione italiana della bicicletta. L’intento è unire le ciclabili esistenti,creando una rete con delle direttrici principali che collegano i punti di maggiore interesse della città e consentano di spostarsi velocemente all’interno del territorio e nei Comuni limitrofi. Le “linee” previste sono sette, tutte con un colore dedicato per renderne facile l’identificazione anche a chi è poco pratico della città. Le prime ad essere realizzate saranno due direttrici che attraversano Firenze da est a ovest: la linea 1 (rossa) di 16,8 km (11 già esistenti) che unisce San Donato a Sorgane e la linea 4 (blu) di 16,2 km (15 esistenti) per pedalare dal Piagge al Varlungo seguendo l’argine dell’Arno. A seguire si provvederà al completamento della linea 2 (verde) di 13,4 km (10,6 esistenti) e della linea 3 (celeste) di 24,5 km (16,8 esistenti), rispettivamente pensate per collegare Villa Vogel a Rovezzano e Ugnano all’Anconella. Le altre linee (gialla, arancione e fucsia) saranno realizzate in un secondo tempo e provvederanno a favorire gli spostamenti nella direttrice nord-sud. Alle linee principali si aggiungeranno una rete ciclabile di supporto e quella specifica per muoversi in centro che renderanno capillare tutta l’infrastruttura cittadina. Il progetto prevede un investimento di circa 5 milioni di euro e la realizzazione di 25 km entro il 2019 che si aggiungeranno ai circa 90 km già presenti. Prevista pure la manutenzione delle piste esistenti e l’aggiornamento della segnaletica.
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    14 Ottobre 2018
    Al Roc D’Azur 2018 il costruttore lombardo ha svelato un prototipo di mountain bike equipaggiato con il kit E-P3 dotato di sistema a doppia batteria, il Dual Battery 1000 Wh. Una soluzione che incrementa l’autonomia, utile soprattutto per chi utilizza molte i livelli di supporto superiori, e allunga la vita degli accumulatori
  • Green Planet
    13 Ottobre 2018
    Paolo Brunello e Sara Koller hanno realizzato una bici a pedalata assistita con telaio in legno fatto a mano: per realizzarlo ci vuole un mese di lavoro. Il sistema elettrico prevede motore centrale Olieds MO1 con 80 Nm e batterie integrate da 400 Wh per un'autonomia reale di 50-60 km. Ogni modello è un esemplare unico numerato e ampiamente personalizzabile
  • Green Planet
    19 Settembre 2018
    La seconda edizione della Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica in programma a Milano a fine settembre sarà l'occasione per fare il punto sulla situazione del mercato di e-bike e ciclomotori a batterie e per avanzare proposte concrete per agevolare il settore elettrico. In esposizioni bici, scooter e moto elettriche, compresi quelli dei servizi di condivisione a zero emissioni