NOVITA' MOTOCICLISMO

FIM Awards, spicca l'Italia

Serata di gala allo Sporting di Montecarlo per i FIM Awards, la tradizionale cerimonia di fine anno nella quale la Federazione Motociclistica Internazionale premia i vincitori del campionato mondiale di tutte le specialità. C’erano quasi seicento ospiti, tra i quali i rappresentanti delle 111 federazioni nazionali, c’erano leggende del motociclismo, numerosi esponenti della FIM, promotori dei campionati, rappresentanti delle Case e dei team, sponsor e altre personalità internazionali

FIM Awards, spicca l'Italia
C'erano (quasi) tutti
È mancato invece l’ospite più importante, Marc Marquez, campione del mondo in MotoGP, operato alla spalla destra martedì 27 novembre a seguito di una caduta nei test di Jerez. In compenso c’era suo fratello Alex che ha ritirato il premio per il titolo vinto in Moto2, così come c’era il cinque volte campione del mondo Superbike Jonathan Rea.
Tra i presenti la sei volte campione del mondo di trial femminile Emma Bristow, britannica, e la neo iridata nel motocross femminile Courtney Duncan, neozelandese.
I due più giovani premiati sono stati il quindicenne Jesper Knudsen, danese, che si è aggiudicato il mondiale giovanile speedway, e il quattordicenne italiano Valerio Lata, campione mondiale junior motocross 85 cc, mentre Bradley Freeman – campione del mondo EnduroGP ed E1 – e Toni Bou – campione del mondo TrialGP e X-Trial – hanno fatto doppietta ricevendo due medaglie d'oro ciascuno.
Nell’occasione sono stati consegnati anche quattro importantissimi riconoscimenti, due dei quali all’Italia: il FIM Environmental Award è stato vinto dal Circuit de Barcelona-Catalunya, mentre il FIM Road Safety Award, programma di valutazione dell'abbigliamento per motociclisti è andato ad Australasia. Il FIM Women in Motorcycling Award, che quest'anno ha ricevuto otto nomination, è andato a MissBiker - Italia, il premio FIM for the Future è stato vinto da Hobby Sport - Primi Passi FMI - Italia.
Sul palco anche le leggende: Max Biaggi - FIM Legend Racing Circuit; Joël Robert - FIM Motocross Legend; Juha Salminen - FIM Enduro Legend; Carmelo Ezpeleta - Legend promoter FIM; Rob Rasor - FIM Family Legend; e Guy Maitre - FIM Family Legend.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    17 Marzo 2020
    MotoGP news – Non si sa ancora quando la stagione della categoria regina potrà iniziare, ma l'impegno della Federazione Internazionale di Motociclismo è, quantomeno, di disputare i 13 GP necessari per attribuire il titolo, anche a costo di "sforare" l'anno
  • News
    11 Marzo 2020
    MotoGP news – L'epidemia di coronavirus è in costante espansione e così il calendario del Mondiale continua a perdere GP. Il presidente della FIM Jorge Viegas ha spiegato quali saranno le possibili soluzioni, per disputare almeno 13 GP e ha dichiarato: “Bisogna essere flessibili e avere immaginazione”
  • News
    30 Gennaio 2020
    Qualche giorno fa il pilota australiano aveva accusato la FIM di corruzione e di aver favorito illegalmente Marquez e Rossi, il presidente della Federazione Jorge Viegas ha parlato di un testo "disperato" ma ha aggiunto che non saranno presi ulteriori provvedimenti contro l’ex pilota