NOVITA' MOTOCICLISMO

Fantic Motor Enduro e Motard 125 4T e XEF 250 Trail, ecco come sono fatte

I tre nuovi modelli della casa veneta sono due 125 e una 250. Le ottavo di litro richiamano le XX125 e XE125 due tempi pluri vittoriose nel cross e nell’enduro ma sono tutte nuove, come sottolinea anche il nome: XEF 125 Enduro e XMF 125 Motard,  entrambe disponibili sia nell’allestimento Performance che in quello Competition. La XEF 250 Trail Enduro è una moto da fuoristrada facile sia per la guida che per i costi di gestione

Fantic Motor Enduro e Motard 125 4T e XEF 250 Trail, ecco come sono fatte
Enduro e motard
Ci sono grossi cambiamenti nella gamma off road 2021 di Fantic Motor, che ha presentato tre nuovi modelli: sono due 125 e una 250, e con l’inizio dell’anno prossimo arriveranno anche le versioni con motorizzazioni di 50 cm³ Euro 5.
Le più importanti però sono queste due 125 che nella veste grafica si richiamano alle XX125 e XE125 due tempi pluri vittoriose nel cross e nell’enduro ma sono tutte nuove, come sottolinea anche il nome: XEF 125 Enduro e XMF 125 Motard,  entrambe disponibili sia nell’allestimento Performance che in quello Competition. Sono spinte dal nuovissimo motore Minarelli 125 monocilindrico a quattro tempi Euro 5, una unità tecnicamente all’avanguardia, caratterizzata dal sistema di fasatura variabile VVA (Variable Valve Actuation) che grazie ad un attuatore permette di avere a disposizione il profilo di camma più efficiente in base al numero di giri, con un sensibile miglioramento dell’accelerazione.

La XEF 125 Enduro, come la motard, monta il motore Yamaha-Minarelli a fasatura variabile

La distribuzione è monoalbero a quattro valvole e le misure caratteristiche di 52 x 58,7 mm conducono a una cilindrata effettiva di 124,66 cm³, il raffreddamento è a liquido e l’alimentazione ad iniezione. Tra i punti qualificanti la frizione anti saltellamento e il cambio a sei marce rivisto rispetto alla prima versione, con un miglioramento del feeling della cambiata.
Gli interventi sul telaio perimetrale in acciaio al CrMb hanno riguardato il posizionamento di nuovi rinforzi per modificare le caratteristiche di rigidità; sono cambiati anche lo schiumato della sella, la mascherina e il parafango anteriore.
La base è la stessa sia per il modello Enduro che per quello Motard ma quest’ultimo è 35 mm più basso e monta ruote di 17” con pneumatici 100/80 davanti e 130/70 dietro, mentre sul fuoristrada ci sono rispettivamente un 90/90 x 21” e un 120/90 x 18”; differenze anche nell’impianto frenante, che in entrambi i casi è ad intervento combinato ma il disco anteriore della Enduro è di 260 mm Ø contro i 320 mm Ø dell’ altro, mentre quello posteriore è di 220 mm Ø per entrambe.
Dei due livelli di allestimento previsti, quello definito Performance è volto a un impiego più quotidiano, per cui forcella a steli rovesciati di 41 mm Ø e sospensione posteriore sono quelle Fantic standard, e il forcellone è in acciaio; l’edizione Competition monta forcella Fantic FRS Red, sospensione posteriore FSR con piggy back regolabile nel freno idraulico, protezione anodizzata della pompa freno posteriore, sistema frenante racing con distanza della leva regolabile e, per la sola versione Enduro, forcellone in alluminio.

Enduro vero, ma facile
La terza novità è il modello XEF 250 Trail Enduro, che si propone come una moto da fuoristrada facile sia per la guida che per i costi di gestione e manutenzione.
È spinta da un monocilindrico a quattro tempi raffreddato a liquido di 249,6 cm³, con distribuzione monoalbero a quattro valvole. La ciclistica ricalca gli schemi delle 125 ma all’anteriore c’è una forcella Fantic FRS a steli rovesciati di 43 mm Ø di derivazione racing, mentre la sospensione posteriore è Fantic FRS 250 con piggy back, regolabile nel precarico e nell’idraulica.

La XEF 250 Trail Enduro è un'neudro "vera", ma con costi di gestione ridotti rispetto ai modelli pronto gara

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    11 Aprile 2021
    L'amministratore delegato del brand italiano delinea le prossime mosse, sia nella produzione che nelle corse: "Crediamo nel due tempi, Witteveen sta lavorando a un 300, ma non dimentichiamo i quattro tempi e a Eicma vedremo un 450". Nel cross il passaggio al mondiale è vicino, a livello industriale l'acquisizione di Motori Minarelli è il simbolo della crescita: "Vogliamo produrre tutto qua"
  • Green Planet
    21 Febbraio 2021
    Le proposte variano dal downhill al trail, ma non mancano le soluzioni per la città. C'è una nuova batteria da 720Wh e anche il propulsore è stato migliorato negli attriti e nel peso. I prezzi sono compresi in una forbice tra i 10.490 euro e i 3.390 euro
  • Industria e finanza
    21 Gennaio 2021
    Yamaha cede all'azienda veneta il brand e lo stabilimento di Calderara. Nel futuro del marchio emiliano ci sarà un rafforzamento dell'attività, che passerà anche attraverso una svolta green "Lavoreremo per aumentare il know how di Motori Minarelli sui motori termici, sull'e-powertrain" ha dichiarato Mariano Roman, ad di Fantc Motor