NOVITA' MOTOCICLISMO

Fantic, il 2020 riparte con una superbici

La novità più importante del costruttore veneto per la prossima stagione è il debutto della versione Issimo con velocità di 45 km/h, un modello pensato per rapidi spostamenti urbani e per garantire elevato comfort e sicurezza. Ha motore centrale Bafang e batterie da 630 Wh per escursioni fino a 100 km. Proposto nella varianti Urban e Fun a prezzi ancora da definire

Fantic, il 2020 riparte con una superbici
Design premiato a Eurobike
Il 2020 di Fantic Motor si apre con un debutto eccellente, la versione s-pedelec del Fantic Issimo, e-bike appena presentata a Milano. Una superbici con velocità elevata a 45 km/h che riporta indietro la memoria all’Issimo degli anni Ottanta, il motorino a 2 tempi alimentato a miscela olio-benzina che fece innamorare i ragazzi dell’epoca. La variante “veloce” della bici a pedalata assistita attesa per i primi mesi del prossimo anno non differisce molto dalla sorella minore, se non per il motore con potenza elevata a 500 W, sempre con 5 livelli di assistenza, e per l’impianto frenante, sempre a dischi, ma maggiorato per garantire medesima sicurezza nonostante la maggiore velocità. Rimane invariata, invece, l’impostazione di base con un telaio pressofuso in lega di alluminio dal design moderno (ha vinto l’Eurobike Award Design 2019), in particolare nella versione “nuda” con traliccio a vista, e scavalco basso per facilitare la salita e la discesa dal sellino. Le ruote fat, con dimensioni di 20x4”, sono pensate per garantire stabilità anche sui fondi sconnessi come il pavè e nel passaggio sulle rotaie. Come l’e-bike, ha cambio all’interno del mozzo a 5 velocità, forcella ammortizzata con escursione di 80 mm, luci a Led integrate, display retroilluminato e batterie da 630 Wh che dovrebbero assicurare viaggi fino a 100 km. Le versioni sono sempre due, l’Urban con gomme stradali e portapacchi posteriore, e Fun con pneumatici tassellati, entrambe personalizzabili con apposite cover colorate per il telaio. Naturalmente, la configurazione a 45 km/h richiede l’immatricolazione come ciclomotore con tutti gli obbligi del caso (uso del casco, targa, assicurazione, ecc.).

Nuovi motori per la gamma e-bike
Confermato nella sostanza il resto della gamma e-bike, seppur con aggiornamenti importanti. Oltre all’Issimo da 25 km/h, i modelli sono 16, con la metà costituita da MTB full suspension della serie XF1 Integra. A completare l’offerta sono la downhill DH 200, la MTB front XF2, la “grassa” Fat Sport Integra, le urban Living, Seven Days City e Metro e le eRoad Passo Giau nelle varianti normale e WE. La novità principale è l’adozione del nuovo kit Brose S Mag su quasi tutte le e-bike gamma offraod. Un sistema con motore con scocca in magnesio più leggero (2,9 kg) e compatto (-15%) rispetto al precedente e con coppia confermata a 90 Nm, ma con una curva più piatta, ossia con il valore massimo disponibile in un più alto range di regime di pedalata. Aumenta anche l’assistenza massima fornita, passata dal 380 al 410%. L’esito è una migliore erogazione di potenza e coppia alle basse e alle alte cadenze di pedalata e uno spunto superiore da sfruttare per superare gli ostacoli più difficili. Le batterie hanno ora capacità di 630 Wh consentendo escursioni prolungate. Il listino delle full è compreso tra i 4.240 euro della XF1 Integra 150 Trail ai 9.190 euro della XF1 Integra Carbon AXS, mentre la front XF2 Trail costa 3.690 euro, la Fat Sport Integra 3.990 euro e la XF1 Integra DH 200 8.990 euro. Per le urban si va dai 2.490 euro della Seven Days Metro con motore Bafang Max Drive ai 3.690 euro della Liveng con il kit Brose T. Le due bici da corsa equipaggiate con il sistema “invisibile” Fazua costano 4.990 euro (Passo Giau) e 10.490 euro (WE).


NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    14 Ottobre 2019
    Il telaio in carbonio è concepito per aggiungere alla precisione di guida tipica delle “classiche” di Cambiago la robustezza per pedalate su sterrati e pavé. A supportare i muscoli c’è il sistema elettrico Mahle ebikemotion X35 con motore nel mozzo della ruota posteriore e batterie da 250 Wh integrate tubo obliquo che garantisce leggerezza e versatilità
  • Green Planet
    12 Ottobre 2019
    L’amministrazione comunale punta con decisione sulla condivisione per ridurre traffico e inquinamento. L’obiettivo è potenziare l’offerta di servizi di sharing a due e quattro ruote e favorire economicamente i gestori che adottano mezzi a zero emissioni. In arrivo anche nuove colonnine di ricarica e le Aree della Mobilità con tutte le proposte sharing riunite
  • Green Planet
    09 Ottobre 2019
    È possibile scoprire la Valle Trompia e la Valle Sabbia in sella a una bici a pedalata assistita grazie al progetto Greeenway delle Valli Resilienti che offre 74 percorsi in grado di soddisfare le esigenze di tutti i ciclisti: dalle ciclabili facile per le famiglie, ai passi degni del Giro d’Italia fino a sentieri per divertirsi in MTB. Presenti numerosi servizi bike-friendly