NOVITA' MOTOCICLISMO

e_mob, l’edizione 2020 sarà diffusa e in streaming

La quarta edizione della rassegna dedicata alla mobilità elettrica diventa di cinque giorni, dal 7 all’11 novembre, e affianca alla sede di Palazzo Lombardia quella di Palazzo Giureconsulti nel cuore di Milano. In centro è prevista anche l’esposizione di veicoli a emissioni zero che si snoderà tra Pazza Mercanti, via Dante e Piazza Castello. Forte il coinvolgimento dei ragazzi

e_mob, l’edizione 2020 sarà diffusa e in streaming
La decarbonizzazione al centro dei dibattiti
Sono molte le novità annunciate per la 4° edizione di e_mob, l’eMobility Festival in programma a Milano a novembre. Le news più rilevanti riguardano l’ampliamento di date e sedi, con la rassegna che arriva a durare cinque giorni (7-11 novembre) e a diventare un evento diffuso con l’aggiunta alla consueta location di Palazzo Lombardia di due edifici storici affacciati su Piazza Mercanti, Palazzo Giureconsulti e Palazzo della Ragione. E proprio dalla piazzetta a due passi dal Duomo avrà inizio l’edizione 2020 con due giornate, quelle del fine settimana del 7 e 8 novembre, dedicate esclusivamente all’esposizione di veicoli a zero emissioni. Un’esposizione che si prolungherà fino a via Dante e Piazza Castello mettendo in mostra auto, scooter e moto a batterie, bici a pedalata assistita e altri mezzi elettrici. A completare la rassegna sarà la tradizionale tre giorni della Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica (9-11 novembre) che si svolgerà tra Palazzo Lombardia e Palazzo Giureconsulti, ma con ingresso a inviti limitati per evitare assembramenti potenzialmente pericolosi per il contagio da Covid-19. A diffondere convegni e workshop in programma ci penserà una nuova piattaforma tecnologica creata per consentire la diretta streaming di tutti i dibattiti. Incontri che promettono di essere di grande interesse, grazie anche al contributo dei nuovi attori entrati a fare parte del Comitato Scientifico di e_mob, ossia Rfi (Rete ferroviaria italiana) e due delle realtà più importanti del mondo delle quattro ruote, l’Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) e Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri). Ad arricchire i contenuti ci saranno pure alcuni degli esponenti degli oltre 130 Comuni firmatari della Carta Metropolitana della Mobilità Elettrica e i rappresentanti di Anaci (Associazione nazionale amministratori condominiali e immobiliari) che aggiorneranno sulle molte novità normative per installare la ricarica in casa e nei condomini. Ad accomunare i diversi relatori sarà il tema della decarbonizzazione del comparto dei trasporti, argomento centrale di e_mob 2020 al quale convergeranno tutti gli incontri con l’obiettivo di elaborare soluzioni concrete per favorire la diffusione dei mezzi a zero emissioni. L’altra strategia per un futuro ecologico della mobilità è la sensibilizzazione di ragazze e ragazzi, i fruitori della mobilità di domani. Per farlo è stato avviato un ricco programma di workshop esperienziali, contributi di e-learning e percorsi didattici con gli studenti di tutte scuole primarie e secondarie di I e II grado dell’area metropolitana di Milano, nonché di numerose istituti appartenenti ai Comuni firmatari della Carta della Mobilità Elettrica. Una serie di attività che, oltre alla mobilità sostenibile, riguarderanno temi correlati, come la produzione di energia da fonti rinnovali o la tutela dell’ambiente e delle risorse naturali.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    20 Novembre 2020
    La start up E-Dway propone tour in sella alla versione elettrica dell’icona di Piaggio per scoprire le attrazioni del capoluogo toscano. All’itinerario classico tra i monumenti più noti si aggiungono quelli per esplorare quartieri meno conosciuti o le attrattive naturali, artigianali o gastronomiche della città. Previste anche gite fuori porta tra castelli, Ville Medicee e le colline del Chianti
  • Green Planet
    16 Novembre 2020
    Dalla quarta edizione della rassegna dedicata alla mobilità elettrica emerge con chiarezza la centralità delle due ruote a batterie nella mobilità urbana. Lo confermano i politici presenti, le prospettive di crescita del mercato di e-bike, scooter e monopattini elettrici, nonché dei mezzi in sharing. Un’ascesa favorita anche da progetti urbani che favoriscono la mobilità dolce
  • Green Planet
    02 Novembre 2020
    L’emergenza sanitaria ha cancellato la parte espositiva, ma la 4° edizione del festival della mobilità elettrica conserva comunque molti spunti di interesse, in particolare con i convegni e gli incontri dove verranno rese pubbliche le proposte per rendere più agevole la diffusione dei mezzi a batterie e per le informazioni pratiche per chi desidera passare alla mobilità a zero emissioni