NOVITA' MOTOCICLISMO

EICMA 2019 - Hadin Panther, sognando California

Nata nel 2016 la società americana svela a Milano la sua prima moto elettrica, una cruiser nel tipico stile USA, ma sviluppata tra Europa e Asia. Ha motore da 45 kW con velocità limitata a 130 km/h e tre modalità di guida e batterie che consentono viaggi fino a 220 km. L’equipaggiamento è comprensivo di ABS, telecamere e accensione con impronta digitale

EICMA 2019 - Hadin Panther, sognando California
In Europa a metà del 2020
Prima assoluta ad Eicma per la californiana Hadin Panther, la nuova cruiser elettrica è stata pensata per l’Europa, principale mercato di destinazione. Se lo stile è prettamente americano, la moto è stata sviluppata in prevalenza nel Vecchio Continente con la collaborazione di esperti di Germania, Olanda, Francia e Belgio, mentre l’assemblaggio e la lo sviluppo su strada sono avvenuti con l’ausilio di tecnici di Cina, Thailandia e Indonesia. Il risultato è un modello dall’aspetto imponente, con una lunghezza di 235 cm, un interasse di 165 cm, e un peso di 270 kg, batterie escluse. Realizzata su un telaio a traliccio in alluminio con un processo di saldatura artigianale, ha cerchi da 17”, forcella rovesciata con tre regolazioni (Soft, Norma e Hard) e impianto frenante con ABS e tre dischi da 300 mm. La carrozzeria completamente carenata può essere richiesta in qualsiasi tinta, la sella è realizzata a mano e il faro ha quattro Led con differenti fasci di luce per una migliore illuminazione. Il motore asincrono da 45 kW progettato da Hadin è abbinato a un cambio manuale e permette di raggiungere la velocità massima autolimitata di 130 km/h, mentre le batterie Ternary Lithium di Panasonic, garantite 5 anni, assicurano un'autonomia di circa a 220 km. Un risultato ottenibile con la modalità Eco che limita la velocità a 70 km/h, mentre con le mappature Normal e Sport l’autonomia scende rispettivamente a 180 e 160 km. La ricarica avviene in 6-8 ore con le colonnine lente, mentre sfruttando gli erogatori veloci l’80% della capacità può essere “rifornita” in 30 minuti (per il “pieno” 0-100% ci vogliono 2 ore). Numerose le tecnologie smart presenti, dall’accensione con impronta digitale (possono essere memorizzate più “dita”) all’app per smartphone che consente il controllo di tutti i parametri della Phanter. Oltre al cruscotto con display TFT da 7” ci sono due videocamere HD, una davanti e una dietro, per registrare su un’apposita scheda SD ogni istante del viaggio. La Hadin Panther sarà prodotta, a partire dalla prima metà del 2020, in Cina nello stabilimento di Wuxi con un ritmo, a pieno regime, di 1.500 unità all’anno. Il prezzo non è dichiarato, ma si attende un listino compreso tra 22.000 e 25.000 euro.

 


NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    26 Novembre 2019
    Il designer americano noto per avere firmato molte auto di successo ha realizzato insieme al Politecnico di Torino una due ruote per la Honpe Techmology. Il prototipo ha due motori nei mozzi delle ruote con potenza complessiva di 2 kW, che possono funzionare in modo indipendente o insieme. Le batterie sono removibili e trasportabili come un trolley
  • Green Planet
    25 Novembre 2019
    La supersportiva elettrica inglese che aveva stupito a EICMA 2018 per le prestazioni e le innovazioni tecnologiche potrebbe non venire mai realizzata. Malgrado una raccolta fondi da oltre un miliardo di euro, infatti, la mancata erogazione di una parte del denaro promesso comprometterebbe l’intero progetto interrompendo lo sviluppo della moto
  • Green Planet
    24 Novembre 2019
    Ha richiesto quattro anni di sviluppo questo ciclomotore elettrico con telaio in monoscocca di fibra di carbonio e sistema elettrico integrato nella ruota posteriore. Ha batterie estraibili con ricarica rapida ed energia per percorrere fino a 100 km. Sarà in vendita da marzo in un’edizione speciale di 100 esemplari e con molteplici possibilità di personalizzazione