NOVITA' MOTOCICLISMO

EICMA 2019 – Askoll, il piacere di condividere

Potenziare la presenza nei servizi di scooter sharing ed entrare nel comporto della condivisione di monopattini e bici a pedalata assistita. Obiettivi perseguiti con l’introduzione di un nuovo scooter più veloce e con maggiore autonomia, l’inedito monopattino eKick e l’innovativo sistema eBsharing per il nolo dei cicli. Ampia la gamma degli scooter Professional

EICMA 2019 – Askoll, il piacere di condividere
Obiettivo 5.000 scooter
Askoll punta con decisione allo sharing, settore dove è già presente da protagonista con gli scooter eS2 keyless in dotazione a MiMoto (500 unità tra Milano, Torino e Genova) ed eCooltra (3.000 unità Roma, Milano, Barcellona e Lisbona) con cui ambisce di raggiungere le 5.000 unità entro l’inizio del 2020. Un obiettivo perseguito anche con l’introduzione di un nuovo scooter pensato per ampliare il raggio d’azione nelle aree metropolitane. Si tratta di un modello basato sul nuovo Dixy con linee più accattivanti, sella biposto, ruote da 16” e impianto frenante con doppi dischi e sistema CBS di frenata combinata. La velocità è di 66 km/h e l’autonomia garantita dagli accumulatori removibili da 2,8 kWh di quasi 100 km. Come gli eS2 keyless, sono equipaggiati con sistema elettronico di geolocalizzazione e comunicazione con la centrale operativa e app per lo sblocco del cavalletto, l’apertura del bauletto con due caschi e le altre funzioni per il nolo.

eKick, il monopattini per lo sharing
Le novità più rilevanti nel comparto condivisione riguardano monopattini e bici a pedalata assistita. Il primo è l’eKick, un tre ruote (due posteriori) con telaio in acciaio pensato per essere stabile, facile da guidare e garantire la robustezza necessaria per l’attività di sharing. Le ruote sono da 10”, tutte dotate si ammortizzatori per rendere la guida più sicura e confortevole anche su pavè e terreni accidentati, e l’impianto frenante con dischi e sistema di frenata rigenerativa. La parte elettrica è completata dal motore nella ruota anteriore con velocità limitata a 25 km/h e dalle batterie estraibili agli ioni di litio da 400 Wh poste sotto la pedana per un’autonomia di circa 35 km. Di serie ci sono display digitale, luci, tracker GPS, telemetria e le altre opzioni sviluppate per la gestione dello sharing, come app e sistemi di fleet management.

Tutto pronto per l’eBsharing
La condivisione a pedali è fornita da eBsharing, sistema presentato lo scorso anno ad Eicma e oggi pronto alla diffusione dopo la sperimentazione attuata con 300 esemplari a Parma e Calenzano (FI). A caratterizzarlo sono le e-bike con batterie asportabili da 80 Wh fissate dietro la sella che rendono il ciclo maneggevole e leggero (21 kg) assicurando comunque un’autonomia di 17 km, più che sufficienti per un viaggio. Concluso il nolo l’utente può rimuovere la power bank (pesa solo 500 grammi), ricaricarla a casa (il “pieno” 0-100% richiede 3,5 ore) e usarla per abilitare il prossimo nolo. L’e-bike ha motore nel mozzo posteriore da 150 W e 16 Nm con velocità massima limitata a 20 km/h, è dotata di ruote da 24” con pneumatici anti-forature, cestino, luci e diverse risorse antifurto, come blocco meccanico, cicalina anti sollevamento, geolocalizzazione e avviso di movimentazioni anomale. La gestione avviene tramite app per smartphone, dal quale si può individuare lo stallo più vicino, prenotare la bici, identificarla tramite l’accensione dei fari, abilitare e concludere il nolo. La presenza del sistema di telemetria ne consente anche l’impiego in modalità muscolare.

eSpro, la gamma professionale
Grande spazio nello stand Askoll è riservato pure agli scooter elettrici Professional sviluppati per gli utenti business. Si tratta dei modelli della gamma eSpro caratterizzati da bassi costi di gestione, maneggevolezza e versatilità, merito pure della possibilità di personalizzare i modelli con allestimenti specifici. Le proposte sono quattro, gli agili eSpro45 ed eSpro70 e i cargo specifici per i servizi di delivery eSproK1 ed eSproK2. L’eSpro 70 ha motore da 2,7 kW, velocità di 66 km/h e autonomia di 96 km, mentre gli altri tre sono equipaggiati con un’unità da 2,2 kW per una velocità di 45 km/h e una percorrenza di circa 71 km o 98 km. Le batterie sono estraibili e consentono il battery swapping, ossia la sostituzione rapida per mantenere l’operatività dei mezzi durante l’intera giornata. Gli scooter elettrici di Askoll Professional sono già utilizzati da numerosi operatori, come Cooltra, Poste Austriache, Domino’s Pizza, Burger King, Pizza Hut.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    23 Novembre 2019
    Milano, secondo una prima perizia dei Vigili del Fuoco, l’incendio divampato nella notte di giovedì, costato la vita a due fidanzati di 29 e 27 anni, Luca Manzin e Rosita Capurso, potrebbe essere stato causato dal cortocircuito della batteria di un monopattino elettrico
  • Green Planet
    05 Novembre 2019

    Il costruttore vicentino inaugura la nuova gamma di scooter elettrici Dixy progettati per avere un’estetica più accattivante e protettiva e consentire maggiore comfort e sicurezza. Le versioni sono due, entrambe da 45 km/h, ma con la Plus che può ospitare il passeggero e con impianto frenante maggiorato. Esposta anche la rinnovata eS3 EVOlution

  • Green Planet
    30 Ottobre 2019
    Sono 700 le bici a pedalata assistita approdate nel centro della Capitale, numero destinato a salire fino a 2.800 unità ed ad allargarsi nelle prossime settimane in alcuni quartieri fino a coprire un’area di 57 kmq. È il nuovo servizio a flusso libero di Uber Jump gestibile tramite smartphone e usabile con tariffe di 0,20 euro al minuto per il nolo e di 0,50 per la prenotazione