NOVITA' MOTOCICLISMO

Moto Morini: 4 e-bike con lucchetto integrato nel telaio

Moto Morini debutta nelle e-bike con un modello prodotto in edizione limitata, mentre la gamma "normale" comprenderà quattro modelli dotati di kit elettrico nel mozzo posteriore e antifurto integrato nel telaio impossibile da rimuovere. Prezzi da 2.400 euro

Moto Morini: 4 e-bike con lucchetto integrato nel telaio
Un kit invisibile
Moto Morini entra nel settore delle bici a pedalata assistita con un modello prodotto in edizione limitata di 30 esemplari, la Limited E-Bike. Un ciclo urbano dal peso contenuto (13,5 kg), equipaggiato con il kit Zehus Bike+ con tutte le componenti elettriche inglobate in un elemento montato nel mozzo della ruota posteriore. Un kit dotato di frenata rigenerativa e sistema che genera energia durante al pedalata per ricaricare le batterie da 160 Wh e allungare l’autonomia. La gestione del sistema avviene tramite app per smartphone android e iOs che consente di regolare l’intensità dell’assistenza e controllare tutti i parametri del viaggio e dell’e-bike, compreso lo stato di ricarica degli accumulatori. Più classica la ciclistica con forcella in acciaio fissa, ruote da 26” con pneumatici balloon, freni V-brake e sellino con il ben noto logo dell’Aquila. La Limited E-Bike è venduta a 2.050 euro e fa da apripista a una gamma composta da quattro modelli e realizzata in collaborazione con Milano Bike. I modelli Morini hanno telaio in alluminio dotato di frame block, ossia di un doppio tubo flessibile con una parte fissate nel tubo verticale e all’estremità opposta una serratura che consente di separare i due tubi e utilizzarli come lucchetto da fissare attorno a un palo o una ringhiera. Una soluzione comoda per avere sempre con sé l’antifurto e che permette di sottoscrivere un’assicurazione contro il furto a prezzo agevolato, grazie a un’intesa con la Zurich. Il lucchetto, pur avendo un livello di protezione elevato, può essere tagliato dai ladri come qualsiasi antifurto meccanico, con la differenza che in questo caso la bici risulta praticamente invendibile come usato. Il taglio del tubo rende l’effrazione evidente e non rimovibile in quanto i tubi sono parte integrante del telaio e rimuoverli sarebbe complicato, se non impossibile. L’altra novità di interesse riguarda il kit elettrico. Si tratta dell’evoluzione dello Zehus Bike+, qui con marchio Vittoria, il produttore di ruote e gomme che detiene una quota azionaria dell’azienda milanese. A cambiare sono alcuni parametri del sistema elettrico e, soprattutto, la compatibilità con i freni a disco, presenti sulla nuova gamma Moto Morini. I modelli sono quattro e comprendono una city bike e una urban più agile per spostamenti veloci con look modaiolo con gomme dai colori vivaci. Le altre due e-bike sono una gravel leggera (13,5 kg) e una sportiva con cerchi da 27,5+. Tutti i modelli sono single speed, cioè hanno rapporto unico, e dovrebbero avere prezzi compresi tra i 2.400 e i 2.600 euro.

I modelli Morini hanno un tubo flessibile (nella foto quello nero) che fa parte integrante del telaio e si può utilizzare come antifurto. Se i ladri lo tagliano danneggiano irreparabilmente la bici

 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    08 Luglio 2020

    Sono quattro i modelli proposti con sconti variabili da 900 a 1.200 euro da aggiungere ai contributi governativi per risparmi fino a 1.700 euro. Si tratta della e-road BE90 Pulsar e della sportiva BE89 Pulsar Cross con kit Fazua Evation e delle MTB BE70 Thunder e BE80 Quasar con sistema Steps E-8000. Tutte hanno telaio in carbonio e freni a disco idraulici

  • Green Planet
    07 Luglio 2020
    Pubblicato il bando del Comune che dà il via alla richiesta dei contributi per l’acquisto di bici a pedalata assistita e di scooter e moto elettriche o ibride. Per le e-bike le agevolazioni sono di 1.500 euro, mentre per ciclomotori e motocicli sono di 1.800 euro, 3.000 euro in combinazione con la rottamazione. Le richieste vanno effettuate entro il 30 novembre
  • Green Planet
    06 Luglio 2020

    L’amministratore delegato di Fuell ha rilasciato una lunga lettera dove descrive la sua visione della mobilità urbana delle città di domani. A dominare saranno le due ruote, in particolare bici a pedalata assistita e moto elettriche, perché occupano poco spazio, sono rispettose dell’ambiente e silenziose. Fondamentale sarà anche l’innovazione digitale