NOVITA' MOTOCICLISMO

Bonus bici: 20 modelli di ebike per la fase 2 con 500 euro di sconto

La riduzione della capienza del trasporto pubblico e le iniziative a favore della mobilità dolce stanno facendo emergere le e-bike come valida alternativa per muoversi in città. Ecco qualche consiglio per scegliere quella giusta e una rassegna dei modelli più interessanti, dalle pieghevoli alle cargo bike passando per le city economiche e di prestigio

Bonus bici: 20 modelli di ebike per la fase 2 con 500 euro di sconto
Affidatevi a un rivenditore di fiducia
Aumentano le ciclabili urbane per pedalare in sicurezza ed è arrivato il bonus mobilità che offre fino a 500 euro per l’acquisto delle e-bike. È un momento propizio per cambiare abitudini di spostamento e scegliere il ciclo come mezzo per muoversi in modo rapido e con il giusto “distanziamento” per la città. L’unica difficoltà è scegliere tra migliaia di modelli in commercio quello più adatto alle proprie necessità. Per aiutarvi a orientarvi abbiamo selezionato alcune delle bici a pedalata assistita più interessanti per le categorie urbane, dalle pieghevoli per l’intermobilità con auto o mezzi pubblici alle le classiche city bike con prezzi competitivi senza rinunciare a solidità e affidabilità. Nell’elenco abbiamo aggiunto pure alcuni esemplari cittadini più costosi per chi desidera cicli di qualità superiore e con stile unico e le cargo bike, perfette per viaggiare con i bambini, per fare le commissioni o per il lavoro. Prima dell’acquisto vi suggeriamo di valutare più modelli e, se possibile, di provarli, migliore metodo per capire se misure, caratteristiche e kit elettrico sono quelli che fanno per voi. Vi consigliamo anche di effettuare l’acquisto da un rivenditore di fiducia vicino a casa che vi garantisca adeguata assistenza e manutenzione.

Le pieghevoli per l’intermobilità
Pensate per l’uso urbano, sono perfette per spostamenti brevi e per l’uso condiviso con il trasporto pubblico o con l’auto dopo averle “chiuse” per riporle nel bagagliaio o su bus e treni. Da preferire quelle leggere e con sistemi di “messa in piega” rapidi e robusti.

Armony Portocervo
Linee semplici, ma curate, e tanta qualità in relazione al prezzo (1.299 euro) come confermano la sella ergonomica in gel, la forcella ammortizzata e i cerchi a doppia camera ad alto profilo. Il cambio è a 6 velocità, l’impianto frenante misto con disco anteriore e V-brake posteriore. Completa di luci, ha kit Bafang con 5 livelli di assistenza e batterie da 360 Wh per autonomie fino a 50 km. Pesa 21 kg.

Cicli MBM Funk E500
Il telaio non si piega, ma le dimensioni compatte la rendono comunque versatile nel trasporto e molto agile negli spostamenti. Ha design originale, due comodi portapacchi, luci per escursioni notturne e ruote da 20x3” a prova di “binari”. Cambio a 7 velocità e freni idraulici sono di Shimano, mentre il motore è l’Oli Move Plus con 5 livelli di assistenza e accoppiato a batterie da 418 Wh per buone autonomie. Pesa 22 kg e costa 1.865 euro.

Graziella Genio
Versione moderna della mitica pieghevole degli anni Sessanta, l’odierna Graziella è realizzata da Bottecchia nel rispetto del fascino dell’antenata grazie a un kit poco invasivo con batterie slim integrate nel portapacchi. A cambiare è la presenza della spinta elettrica che rende più leggera la pedalata e un supporto di energia sufficiente per tour fino a 60 km. Ha freni V-brake, luci e cambio a 7 rapporti. Pesa 18,2 kg e costa 1.399 euro.

Italwin K2 XL
Le ruote da 20x3,0” garantiscono stabilità e sicurezza, il sistema di chiusura rapido la praticità. Il kit è l’italiano Five con motore nel mozzo posteriore e batterie da 346 Wh inserite nel tubo obliquo per pedalate di 60 km. Ha freni a disco idraulici, cambio a 7 velocità e luci e parafanghi di serie. Costa 1.499 euro.

Trilix By Moto Parilla
Look attrattivo e sistema di messa in piega a perno centrale la rendono originale, mentre alla praticità concorrono forcella a sellino ammortizzati e il cambio nel mozzo a 3 rapporti. Il motore centrale Bofeili da 70 Nm ha 5 modalità di assistenza ed è alimentato da batterie da 540 kW per 120 km di autonomia. Disponibile nelle versioni Classic, Tecno e Pratica con cerchi da 16 o 20”, costa da 2.155 euro, ma è in promozione fino al 30 giugno con ribassi del 20% che, insieme ai bonus, riducono la spesa fino a 1.252 euro.

Le city bike economiche senza rinunce
Il mercato delle e-bike offre molti modelli economici, non sempre di qualità. Per evitare spiacevoli sorprese meglio spendere poco di più per avere esemplari più robusti che danno garanzia di qualità affidabilità ecco i modelli "sicuri".

Askoll eB1
Essenziale, pratica e con un tocco chic conferito da colori alla moda e dalla similpelle impiegata per manopole e sellino. Ha il display con comandi a portata di dito, freni tradizionali e luci incluse. Il motore nel mozzo firmato Askoll ha 4 livelli di assistenza mentre le batterie estraibili da 300 Wh forniscono assistenza fino a 80 km. Costa 1.290 euro, ma con 100 euro in più si può avere la eB1 Plus con sellino ammortizzato, cambio nel mozzo a 5 velocità e colori esclusivi.

Atala E-Space Evo
Nell’ampia gamma urbana di Atala (34 modelli con prezzi compresi tra 879 e 2.999 euro) è probabilmente la più indicata per chi vuole spendere poco senza grandi rinunce. Il prezzo competitivo (1.269 euro), infatti, non va a discapito di robustezza e praticità, come confermano la forcella da 40 mm, le luci a Led e il doppio portapacchi. La “meccanica” include freni a disco e cambio a 7 velocità, nonché il sistema EcoLogic con motore nel mozzo e accumulatori integrati da 418 kW per escursioni fino a 100 km. Le ruote sono da 26”.

B’Twin Elops 900
Semplice e dalle forme classiche, l’Elops 900 del marchio di Decathlon offre discreta qualità in rapporto al prezzo. Apprezzabili sono la presenza di forcella ammortizzata, freni a disco e luci a Led, nonché il portapacchi omologato per ospitare un seggiolino e custode delle batterie da 418 Wh per autonomie fino a 70 km. Il motore è nel mozzo con 3 modalità di assistenza. In cerchi sono da 28”, il prezzo di 1.199 euro.

Bianchi E-Spillo Classic
Un classico del marchio “celeste” che punta a durare nel tempo e a fornire una pedalata confortevole. Tradizionale sono pure la ciclistica, i freni V-brake e il cambio a 7 marce, il Shimano Altus. A renderla elettrica è l’E-Going System con motore nel mozzo anteriore da 28 Nm e accumulatori fissati nel robusto portapacchi posteriore con 418 Wh di energia sufficienti per 70 km di assistenza. Proposta a 1.399 euro con telaio da donna (Lady) o da uomo (Gent).

Brinke Bike Life Comfort
Il nome definisce la dote principale della City italiana, merito delle geometrie pensate per pedalate rilassate, delle ruote da 28” e della forcella con monoammortizzatore. Il kit è il “tutto dietro” della Bafang e con accumulatori da 418 kW per escursioni fino a 100 km. Pratici il cambio a 7 marce e i freni idraulici con dischi da 160 mm. Costa 1.599 euro.

Lombardo Ravenna
Buon compromesso tra qualità e prezzo, la Ravenna adotta il kit Bosch Active con batterie da 400 Wh sul tubo verticale per un’ottima distribuzione dei pesi. Completa di portapacchi e luci, può contare su freni idraulici con dischi da 160 mm, forcella da 45 mm e cambio a 7 marce. Con cerchi da 26 o 28”. Costa da 1.999 euro.

Olmo Levante Lady
Il doppio portapacchi è pratico per portare la spesa o la borsa, come comodi sono il volante regolabile e i cerchi a doppia camera con pneumatici antiforatura. I freni sono i classici V-brake e il cambio un Shimano a 6 velocità. A spingerla è un sistema con motore nel mozzo e batterie nel portapacchi da 396 Wh per autonomie “urbane”. Costa 1.226 euro nelle versioni con cerchi da 26” o 28” e con telaio da donna o da uomo. Chi può spendere di più può orientarsi sulla più raffinata Vico City (2.284 euro).

Le e-bike per ciclisti esigenti
L’offerta di bici a pedalata assistita è ampia e include anche molti modelli raffinati, con stile accattivante, componenti più duraturi e sistemi elettrici più evoluti. Sono più care, ma l’esborso extra è compensato dalla qualità elevata e dal piacere di pedalare su oggetti che non vi faranno passare inosservati.

Bikel Lady
Le linee sono classiche, ma l’animo è sportivo, merito del kit Polini E-P3 con motore ad elevate prestazioni e accumulatori da 500 Wh per pedalate fino a 200 km. Ha ruote da 28” con freni a disco, forcella “soft” e sellino ottimizzato per e-bike. Alla Lady (3.099 euro) con cambio a 8 marce si aggiunge la Lady “+” (3.249 euro) con trasmissione a 9 velocità e sellino e manopole Brooks Natural. Pesa solo 17 kg.

BMW Urban Active Bike
In città con lo stile BMW grazie alla Urban Active (2.590 euro), e-bike leggera (18 kg) e con sistema elettrico invisibile. Ha freni a disco da 180/160 mm, cambio Shimano Deore XT a 10 marce e cerchi da 28”. Per chi desidera pedalate più sportive c’è la Active Hybrid (3.625 euro) con il più performante kit Brose Drive S Alu abbinato a batterie da 600 Wh che dovrebbero garantire lunghe escursioni. Cerchi, cambio e ruote sono gli stessi.

Fantic Issimo
Ha stile unico e Dna urbano grazie telaio a scavalco basso con ruote 20x4.0” a prova di binari, forcella da 80 mm e portapacchi posteriore integrato. Il cambio è automatico “sigillato” a 5 marce, i freni idraulici con dischi da 180 mm, le batterie da 630 Wh per assistenze fino a 120 km. Nella varianti Urban e Fun con prezzi da 2.990 euro.

KTM Macina City 5 ABS Belt
Tutta la qualità di KTM in un’e-bike per palati fini, la top della gamma urbana Macina ha freni con ABS, trasmissione a cinghia abbinato a un cambio nel mozzo a 5 rapporti e luci ad alta intensità. Il kit Performance CX di Bosch con batterie da 625 Wh è “invisibile” e fornisce ottimo spunto e elevata autonomia. Costa 4.599 euro. Per chi vuole risparmiare c’è l’entry level Macina Central 8 con kit Bosch Active Plus con batterie da 400 Wh, forcella Suntur da 63 mm, freni a disco idraulici di Magura e il cambio Shimano Nexus 8 Revoshifter nel mozzo. Pesa 24,7 kg, costa 2.599 euro.

Husqvarna Gran City 1
L’entry level della gamma cittadina di Husqvarna ha doti per soddisfare i ciclisti più esigenti. Proposta con ruote da 26 o 28”, è equipaggiata con forcella da 50 mm, reggisella ammortizzato, cambio a 9 rapporti e freni a disco. Le luci sono a Led, con la posteriore integrata nel portapacchi. Costa 2.599 euro.

Mopbike Hybrid
Leggera (11,9 kg) e agile, è perfetta per chi ha fretta e desidera qualcosa di esclusivo. Prodotta in modo artigianale per durare nel tempo, è dotata del kit Zehus “all in one” con tutte le componenti elettriche racchiuse nel mozzo posteriore e con recupero di energia che prolunga l’autonomia. L’assistenza è regolabile tramite app per smartphone. Realizzata su misura e con particolari a scelta del cliente, costa 4.700 euro.

Cargo bike, le elettriche “familiari”
Per il lavoro, per fare la spesa o per portare i bambini a scuola. Le cargo bike elettriche sono pensare per muoversi con agilità e senza fatica con carichi pesanti. In commercio ne esistono molte con caratteristiche diverse per soddisfare ogni esigenza e con possibilità di personalizzazioni secondo le necessità.

Tern GSD SOO
Grande con una bici normale, ma molto più versatile grazie al lungo portapacchi che può ospitare fino a due seggiolini e un carico di 180 kg e al manubrio pieghevole per agevolare il trasporto nel baule dell’auto. Il kit è il Bosch Performance CX con una o due batterie da 500 Wh per autonomie di oltre 200 km. Ha tantissimi accessori e componenti di qualità, costa 4.990 euro.

Babboe e-Curve
Design raffinato e un cassone in legno ricurvo capace di ospitare fino a 4 bimbi su due panche comprensive di cinture di sicurezza. La Babboe e-Curve è una cargo bike è l’ideale muoversi con i figli, ma utile anche per la spesa o per il lavoro. Ha motore nel mozzo, batterie da 450 Wh e freni a disco idraulici. Costa da 2.840 euro, in opzione la cappottina antipioggia.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    04 Luglio 2020

    Arriva dall’Olanda la prima proposta di noleggio a lungo termine di cicli e bici a pedalata assistita. Una proposta che ha sedotto già 200.000 utenti nel Nord Europa e che entro fine 2020 sarà a Milano con una gamma di mezzi urbani sempre più ampia, incluse e-bike, monopattini elettrici e scooter a batterie. Nell’abbonamento è inclusa l’assistenza in caso di guasto o rottura

  • Green Planet
    03 Luglio 2020

    Chi non possiede una bici a pedalata assistita può pensare a una vacanza a pedali o a semplici escursioni in montagna o in località di villeggiatura rivolgendosi al settore del noleggio. Per facilitare la ricerca dell’e-bike adatta è nato un portale che ospita le proposte rent di centinaia di noleggiatori in Trentino Alto Adige, Lombardia e Veneto

  • Green Planet
    03 Luglio 2020

    Il produttore tedesco ha aggiornato il software di gestione per i motori dei kit dedicati alle cargo bike e alle mountain bike, le modifiche fanno salire la coppia a 85 Nm e forniscono maggiore spunto. Rinnovati anche i display Nyon e Kiox, mentre debutta l’Help Connect