NOVITA' MOTOCICLISMO

Ducati Panigale 959, nel 2020 cambia tutta

Si vociferava da tempo di un probabile aggiornamento della "Panigalina" ed ecco finalmente gli scatti che dimostrano che Ducati è seriamente al lavoro sul progetto. Nessun V4 per lei, ma un bicilindrico Superquadro probabilmente rivisto nella potenza massima e con omologazione Euro 5

Ducati Panigale 959, nel 2020 cambia tutta
Novità sotto i riflettori
Ecco l'ennesima "vittima" nella caccia alla novità 2020. Questa volta, a finire nell'obiettivo dei paparazzi (gli inglesi di MCN) è la nuova Panigale 959, beccata durante uno dei tanti test di collaudo prima di definire il modello definitivo. Di questa moto si vociferava da un po', soprattutto per la possibilità che potesse montare un V4 "rimpicciolito" ma, a giudicare dagli scatti qui sopra sembra proprio che Ducati abbia optato per una via più conservativa, mantenendo il classico bicilindrico Superquadro. Ciò non vuol dire che novità non siano molte, a partire proprio dal motore che in Ducati avranno senza dubbio "rimpolpato" per migliorare i dati di potenza massima. Un'ipotesi più che plausibile è l'aumento della cavalleria fino a 165 CV, un dato interessante, soprattutto se il peso dovesse restare quello della "vecchia" 959 (176 kg), o addirittura inferiore. Facile anche pensare a un lieve aumento di cilindrata, anche se pare scontato che quest'ultima, almeno per ragioni di marketing e listino, sia obbligata a restare sotto i 1.000 cm3. Dalle foto si può notare un nuovo collettore di scarico, ben più grande di quello attuale, probabilmente voluto per far rientrare le emissioni nella prossima Euro 5. Lo scatto mostra anche un altro importante cambiamento: il forcellone è del tutto inedito e pare parente molto simile al monobraccio montato sulla vecchia 1299. Dal punto di vista estetico è cambiata parecchio anche la linea, ora molto più simile a quella della sorellona V4 davanti e parecchio vicina a quello della Panigale 1299 dietro. Altre modifiche non sono visibili, come quelle sull'elettronica, ma c'è da scommettere che in Ducati abbiano lavorato per offrire alla nuova Panigalina un set di controllo in tutto e per tutto simile a quello della quattro cilindri di punta, a partire dalla presenza di una piattaforma inerziale IMU. Insomma, la moto c'è e a quanto pare è in fase avanzata di collaudo. Ciò fa pensare che la presentazione possa essere vicina, probabilmente già questo EICMA. 


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    24 Agosto 2019
    La US Environmental Protection Agency tradisce l’arrivo di una nuova Ducati del tutto votata al mototurismo. Una potente 1260 S “Grand Tour” equipaggiata di serie con borse laterali, parabrezza maggiorato e sella touring
  • News
    23 Agosto 2019
    MotoGP news – Poco prima di tornare in pista a Silverstone, come team manager del suo team, Max Biaggi ha commentato la rescissione del contratto tra Johann Zarco e KTM, mentre riguardo al riavvicinamento tra Jorge Lorenzo e Ducati, il “Corsaro” sostiene che sarebbe stata unanovità positiva per il campionato, ma…
  • News
    22 Agosto 2019
    A settembre il Comune di Rimini scoprirà un monumento dedicato a Massimo Tamburini, creatore di moto sopraffine come la Ducati 916 e la MV Agusta F4. L’opera viene definita “inconsueta” ma al riguardo non sono state fatte anticipazioni si vedrà il giovedì precedente il Gran Premio di Misano

Ducati Panigale

  • Prezzoda € 15.990
  • Peso193 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella83 cm
  • Lunghezza210 cm