NOVITA' MOTOCICLISMO

Ducati, la Multistrada V4 sarà equipaggiata col sistema radar

Ducati conferma: avviata alla produzione, la nuova multistrada V4 sarà la prima moto di Borgo Panigale ad essere equipaggiata con il sistema radar sviluppato in collaborazione con Bosch. Ecco come funziona

Ducati, la Multistrada V4 sarà equipaggiata col sistema radar
ARAS
Ducati annuncia oggi l’avvio della produzione della nuova Multistrada V4: più volte avvistata in fase di test (l'ultima qualche settimana fa), l’endurona di Borgo Panigale in veste definitiva sarà presentata ufficialmente il prossimo 4 novembre. Come già in precedenza ipotizzato, al di là del quattrocilindri da 170 CV di potenza, peculiarità di questa nuova e più potente versione sarà proprio la presenza del dispositivo Aras, cioè del sistema radar in grado di segnalare al pilota l’avvicinarsi di pericoli e di mantenere automaticamente la distanza dai veicoli che precedono quando si utilizza il cruise control. Di dimensioni compatte, (70 x 60 x 28 mm per soli 190 grammi) e perfettamente integrato nella moto, il radar posizionato nella parte anteriore controlla di fatto il funzionamento del cruise control adattivo (denominato ACC, Adaptive Cruise Control) che per mezzo di frenate ed accelerazioni controllate regola automaticamente la distanza (selezionabile su quattro livelli) dagli altri veicoli quando si guida ad una velocità compresa fra 30 e 160 km/h. Benchè di derivazione automobilistica, il sistema Ducati è stato evoluto e sviluppato in funzione della dinamica e dell’ergonomia di un mezzo a due ruote: in particolare l’autorità del sistema di decelerare e accelerare è stata limitata, in modo da assicurare al pilota di poter mantenere il controllo costante del mezzo in ogni situazione.  Discorso analogo per il radar posteriore, in grado di rilevare e segnalare i veicoli posizionati nel cosiddetto angolo cieco e di segnalare anche il sopraggiungere da dietro di veicoli a velocità elevata.
Lo studio di Ducati su questo tipo di dispositivi - va ricordato - risale al 2016, cioè ai tempi della collaborazione con il Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano. Quella prima esperienza confermò l’applicabilità di tale tecnologia al mondo delle due ruote, suggerendo alla stessa Ducati la realizzazione di un pacchetto completo di ausilio alla guida mediante l’utilizzo di due radar che, nel giro di 4 anni, è stato sviluppato e prodotto con il supporto di Bosch. La nuova Multistrada V4 sarà la prima Ducati a darci un assaggio delle sue capacità.


 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    16 Gennaio 2021
    MotoGP news – Qualche giorno dopo le dichiarazioni scomode di Andrea Dovizioso su Ducati, è arrivata la risposta dal direttore generale di Ducati Corse, Gigi Dall'Igna che poi ha parlato del 2021 di Miller e Bagnaia e dei due debuttanti Bastianini e Marini
  • News
    10 Gennaio 2021
    Il 17enne figlio d'arte lascia la supersport dopo il secondo posto nel campionato australiano e correrà nel team di Troy. Per lui una Panigale V4R e tutta l'attenzione del management di Borgo Panigale. Troy: "Per me è speciale che Oli debutti in sbk su una Ducati"
  • News
    29 Dicembre 2020
    Con la necessità di aggiornare la gamma alla nuova Euro5, Ducati ha allungato la lista dei modelli a disposizione, aggiungendone alcuni e rinnovandone altri. Tra queste novità spiccano su tutte la Mulstistrada V4 e la Monster. In attesa di poterle vedere, e toccare, eccovi un accurato riassunto di tutto quello che è accaduto

Ducati Multistrada

  • Prezzoda € 13.990
  • Peso0 Kg
  • Serbatoio0,0 l
  • Altezza sella0 cm
  • Lunghezza0 cm