NOVITA' MOTOCICLISMO

Covid-19: Giornate Mondiali Guzzi e il Motoraduno del Centenario rimandati al 2022

Moto Guzzi ha annunciato l’annullamento di tutti i festeggiamenti in programma a Mandello. Niente Giornate Mondiali Guzzi e niente Motoraduno del Centenario. Il motivo? Le restrizioni dovute alla situazione Covid-19 che non avrebbero potuto permettere la gestione in totale sicurezza delle circa 100.000 persone attese. Resteranno aperti il museo e la fabbrica con accessi rigorosamente contingentati

Covid-19: Giornate Mondiali Guzzi e il Motoraduno del Centenario rimandati al 2022
"La Moto Guzzi è una fede"
Moto Guzzi con un comunicato stampa ha annunciato l’annullamento di tutti i festeggiamenti in programma quest'estate a Mandello. Niente da fare quindi per le Giornate Mondiali Guzzi e il Motoraduno del Centenario originariamente in programma dal 6 al 12 settembre. Il motivo è chiaro: la situazione della pandemia da Covid-19 e le relative misure di contenimento, che per forza di cose impedirebbero la fruizione di tutte le attività.  “Con grande rammarico - si legge nel comunicato stampa diffuso in queste ore - Moto Guzzi, il Comune di Mandello del Lario e il Comitato Organizzatore del Motoraduno hanno dovuto prendere atto delle indicazioni delle autorità e delle raccomandazioni in merito alla situazione sanitaria, prendendo la più sofferta delle decisioni, cioè la cancellazione dell’evento”.
Un vero peccato, considerando che, dato il ricorrere del 100° anniversario della fondazione, l’edizione della Guzzi Experience in programma per quest’anno sarebbe stata di quelle indimenticabili. Di certo a pesare sulla decisione anche il fatto che i festeggiamenti per il Centenario avrebbero fatto gravitare a Mandello quasi 100.000 appassionati (generalmente per le sole GMG ne arrivano circa 20-30.000), un numero troppo alto per poterlo gestire in totale sicurezza. 
Ci abbiamo sperato fino all'ultimo ma l'evoluzione della pandemia non ha permesso quell'allentamento delle misure anti-contagio in cui speravamo", ha detto Riccardo Fasoli, Sindaco di Mandello del Lario. "Non ci sono le condizioni per poter offrire un evento all'altezza delle aspettative e dell'irripetibile festeggiamento dei 100 anni. Il rinvio permetterà agli appassionati di tutto il mondo di festeggiare con noi a Mandello in un vero motoraduno in piena sicurezza e serenità”.
Per i visitatori che comunque decideranno di “gravitare” nell’area di Mandello, Guzzi fa comunque sapere che,  in quei giorni, rimarranno comunque aperti il Museo e la fabbrica, anche se con con “forte contingentamento degli ingressi che, secondo i protocolli, avverranno solo previa prenotazione e con l’adozione di tutte le misure previste dalle normative”.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    13 Luglio 2021
    In base agli attuali parametri, alcune regioni - tra cui Sicilia, Campania, Veneto e Lazio - potrebbero presto ritornare in zona gialla. Il passo indietro comporterebbe il ritorno di alcune restrizioni, specialmente per le attività commerciali, ma non andrebbe ad impattare su libera circolazione e spostamenti. Per il momento tuttavia, il Governo frena: “la vera arma per chiudere questa stagione è la campagna di vaccinazione”
  • Politica e trasporti
    17 Giugno 2021
    Come più volte annunciato, dal 1° luglio diventerà operativo il cosiddetto Green Pass o certificato Covid digitale. Il documento, non obbligatorio, consentirà - in Europa - di spostarsi tra un pese e l’altro con maggiore facilità, intanto è già operativo in Italia. Vediamo come funziona
  • Notizie dalla rete
    12 Maggio 2021
    Numerose aziende, tra le quali diverse legate al settore delle due ruote, hanno annunciato la sospensione temporanea delle attività nei loro stabilimenti. Questo permetterà di dirottare verso gli ospedali le forniture di ossigeno impiegate nella produzione