NOVITA' MOTOCICLISMO

Covid-19, finanziamenti dal Credito Sportivo

Il Credito Sportivo ha previsto una serie di interventi straordinari per sostenere le attività danneggiate dall’epidemia. Rivolti alle società iscritte al CONI o alla sezione parallela CIP, i finanziamenti vanno da un minimo di 3.000 fino a un massimo di 25.000 euro


Covid-19, finanziamenti dal Credito Sportivo
Finanziamenti dal Credito Sportivo
Avvalendosi dei finanziamenti concessi con l’emanazione del D.L. 8 aprile 2020 n. 23 del Governo, l’Istituto per il Credito Sportivo ha previsto una serie di interventi straordinari per sostenere le attività danneggiate dall’epidemia.
La prima misura “Mutuo Light Liquidità“, assistita dalle agevolazioni dei Fondi Speciali, consentirà ad Associazioni Sportive Dilettantistiche e Società Sportive Dilettantistiche di accedere a finanziamenti a tasso zero e senza garanzie, fino a 25 mila euro.
Rivolti alle ASD e alle SSD iscritte al Registro CONI o alla Sezione parallela CIP e regolarmente affiliate a Federazioni Sportive Nazionali e Paralimpiche, Discipline Sportive Associate ed Enti di Promozione Sportiva da almeno 1 anno, i finanziamenti, della durata massima di 6 anni, vanno da un importo minimo di 3 mila euro a un massimo di 25 mila euro e comunque in misura non superiore al 25% dell’ammontare dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio o rendiconto approvato.
Tra gli interventi previsti anche misure fino a 300 mila euro in favore delle Federazioni Sportive Nazionali, degli Enti di Promozione Sportiva e delle Discipline Sportive Associate che verranno attivati a partire da lunedì 25 maggio. “I nuovi Mutui Liquidità - ha dichiarato il Presidente FMI Giovanni Copioli - rappresentano un valido e importante supporto per i Moto Club, che ne possono fare richiesta rivolgendosi direttamente al Credito Sportivo (dall’home page del sito www.creditosportivo.it) secondo le modalità indicate nei giorni scorsi. Questa iniziativa, realizzata dal Ministro dello Sport, su specifiche istanze della FMI e di altre federazioni, dimostra attenzione verso l’attività di base e verso migliaia di appassionati. Una attenzione che la FMI pratica e sostiene costantemente con iniziative e progetti. I Moto Club ora hanno a disposizione una risorsa un più per far fronte alla Fase 2 dell’emergenza Covid-19 con un po’ più di fiducia e ottimismo”.
Tra i documenti da allegare, è prevista una lettera di attestazione da parte della Federazione Sportiva Nazionale (in questo caso, la FMI) di riferimento che l’Ssd o Asd è affiliata da almeno 1 anno ed è in regola con i pagamenti degli impegni associativi. La FMI ha anche annunciato che verrà comunque data ampia comunicazione in merito e, da giovedì prossimo, saranno a disposizione il numero verde 800 608 398 e la mail infoemergenzacovid19@creditosportivo.it appositamente dedicati all’iniziativa.
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Industria e finanza
    09 Agosto 2020
    La “molla” di cui parlava Stefan Pierer è stata caricata: sommando le vendite di KTM, Husqvarna e GasGas, il gruppo ha segnato nel primo semestre 2020 ben 70.171 moto vendute e le previsioni per la seconda metà dell’anno sono ancora più rosee. Il merito però va anche alle e-bike
  • News
    23 Giugno 2020
    L'iniziativa si propone di comperare alcuni moto taxi in otto nazioni africane e di garantire il trasporto di medicinali e del personale sanitario fino ai più remoti villaggi. Chiunque può partecipare anche sottoscrizioni minime possono essere d'aiuto per l'acquisto di benzina e per fare manutenzione ai mezzi
  • News
    14 Giugno 2020
    Tolte le iniziali difficoltà, l’emergenza Coronavirus avrebbe in realtà offerto nuove risorse al comparto delle due ruote. Il CEO di KTM, che invece di licenziare ha assunto, spiega in che modo il Covid potrebbe dare nuove energie al settore motociclistico