NOVITA' MOTOCICLISMO

Con Bad Bike tra dinosauri e vulcani

Sabato 18 maggio i possessori delle e-bike fat napoletane si ritroveranno per un raduno nelle terre flegree. In programma una pedalata fino alla Riserva Naturale Oasi WWF Cratere degli Astroni e sulle spiagge del litorale per sfidarsi in prove di abilità. La giornata si concluderà con musica rock, balli e specialità locali

Con Bad Bike tra dinosauri e vulcani
Una Jamboree nei Campi Flegrei
Sono 40 i ciclisti “elettrici” attesi al terzo raduno Jamboree organizzato da Bad Bike, il produttore di bici a pedalata assistita napoletano specializzato nei cicli fat. L’incontro, in programma il 18 maggio con partenza alle ore 9 dalla sede Bad Bike di Agnano, prevede una pedalata tra i Campi Flegrei, zona di origine vulcanica situata nel golfo di Pozzuoli con destinazione il Cratere degli Astroni, un vulcano spento, oggi divenuto un’affascinante riserva WWF con tre laghetti e una ricca vegetazione adornata di canne, giunchi, tife e salici. A fare compagnia ai partecipanti, però, saranno i trenta dinosauri “in carne e ossa” della mostra che racconta la loro storia iniziata nel lontano Paleozoico. Sfuggiti dalle fauci dei dinosauri si prosegue verso il mare per una pedalata sulla spiaggia sfruttando le ruote extralarge della gamma “fst” costituita da una decina di modelli, dalle piccole Bat e Bad alla custom Beach alla sofisticata Evo motorizzata dal kit Polini E-P3. Sul litorale sono previste diverse prove di abilità e “sfide” all’insegna del divertimento, utili per stuzzicare l’appetito prima del pranzo alla tenuta Convivium di Cuma e dei balli rock in compagnia del gruppo musicale Barabba. Alla fine i partecipanti percorreranno 25 km, "spalmati" in un'intera giornata, fino al tardo pomeriggio. “L’obiettivo dell’iniziativa è scoprire le bellezze del territorio flegreo e trascorrere una giornata in compagnia, a bordo di quelli che possono essere considerati come i mezzi di trasporto del presente e del futuro, ha dichiarato Maurizio Papa, fondatore Bad Bike. “Pedalare nei Campi Flegrei in e-bike vuol dire scoprirne i segreti e assaporarne i profumi. In questo modo si facilita, inoltre, l’incontro tra persone e aumenta il senso di appartenenza. Insomma, è un’occasione per vivere una giornata tra sport, salute, ambiente e turismo”.
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    10 Giugno 2019
    Il marchio trevisano ha inaugurato una nuova sede produttiva in Veneto dedicata alle bici a pedalata assistita con l’intento di incrementare produzione e fatturato. Per farlo punta su una gamma articolata dominata dai modelli per il fuoristrada della serie XF, senza rinunciare a proposte accattivanti per l’emergente settore eRoad e per la città e il turismo
  • Green Planet
    09 Giugno 2019
    Per la prima volta le bici a pedalata assistita sono ammesse a una della gare amatoriali di maggior prestigio del Circuito Coppa Piemonte. Un’opportunità per pedalare nello straordinario scenario del Monte Bianco e per ripercorrere le strade di una delle tappe più impegnative del Giro E e del Giro d’Italia con l’ascesa del Colle San Carlo. Previsti itinerari più facili
  • Green Planet
    08 Giugno 2019
    I cicli equipaggiati con il sistema elettrico lombardo si sono dimostrati tra i più affidabili ed efficienti in gara, consentendo agli atleti di ottenere ottimi risultati e al team BFD di classificarsi al terzo posto nella classifiche per la maglia viola, rossa e arancione. Il kit E-P3 si è rilevato anche quello con la maggiore autonomia, tanto che le batterie sono state sostituite solo due volte