NOVITA' MOTOCICLISMO

Cambia la struttura della Federazione Motociclistica Italiana

Ci sono grosse novità per quanto riguarda la struttura della Federazione Motociclistica Italiana. A Roma si è tenuto il secondo consiglio federale del quadriennio FMI appena iniziato, in parte in presenza e in parte in modalità video conferenza.

Cambia la struttura della Federazione Motociclistica Italiana
Cambio di struttura
Nel corso dell’incontro è stata decisa la riforma della struttura stessa della Federazione, che ora è stata suddivisa nei seguenti settori:
Settore tecnico-sportivo (presidente Giovanni Copioli), articolato a sua volta nei comitati di specialità ognuno con un suo coordinatore, nelle commissioni tecnico-sportive e nella direzione tecnica; Settore territori (presidente Giuseppe Bartolucci); Settore servizi e sviluppo (presidente Rocco Lopardo); Settore ufficiali di gara (presidenti Carmine Adornato e Giandomenico Baldi).
Giovanni Copioli, presidente FMI confermato per il quadriennio in corso, ha spiegato: "Il Consiglio Federale odierno è stato molto importante per il futuro della Federazione Motociclistica Italiana. Abbiamo infatti approvato la nuova Struttura Federale FMI che sarà decisiva per continuare a perseguire il nostro obiettivo principale: lo sviluppo e la crescita del motociclismo italiano in ogni suo aspetto. Con tale ridefinizione sono certo che si possa lavorare in modo più efficace e a più stretto contatto con le realtà territoriali e sportive. Ritengo che fino ad oggi sia stato compiuto un buon lavoro, per questo proseguiremo sulla strada tracciata nel precedente quadriennio in cui abbiamo ottenuto risultati consistenti a livello sportivo, istituzionale e di utenza. Ringrazio quindi le persone che fino ad oggi hanno svolto egregiamente il loro lavoro e rivolgo un forte incoraggiamento a tutti coloro sono entrati a far parte della Struttura FMI. Continueremo a lavorare con lo spirito di squadra che ci ha sempre contraddistinto e di concerto con i nostri Moto Club e Tesserati".




(Dario Ballardini)

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    19 Febbraio 2021
    Il criterio minimo di ammissione prevede che le moto abbiano almeno vent'anni di età: le procedure costano tra i 70 e i 150 euro a seconda dei casi e danno diritto a ottenere il certificato di rilevanza storica e collezionistica. Non è previsto per i ciclomotori, per i quali viene emesso l’attestato di conformità storico tecnica
  • News
    21 Novembre 2020
    La Federazione Motociclistica Italiana fa un ulteriore passo verso la completa digitalizzazione dei suoi servizi, firmando un nuovo accordo con Tiassisto24: ai tesserati viene così offerta la possibilità di avvalersi di nuovi servizi come quelli di consulenza HelpMulte24 e di assistenza stradale
  • News
    02 Novembre 2020
    Copioli era l’unico candidato ed il voto telematico ha dato un risultato inequivocabile: l’avvocato riminese ha ottenuto in prima votazione 8534 voti su 9123 disponibili, cioè il 93,54% del totale