NOVITA' MOTOCICLISMO

Cambia la sede della seconda prova del Trofeo Scrambler e Maxienduro

Contrariamente a quanto precedentemente annunciato, la seconda prova del Trofeo Scrambler e Maxienduro prenderà il via in località Napoletto, rimanendo comunque  a  Spoleto. Invariata invece la data, che si conferma quella del 1 maggio. Di seguito tutti e dettagli e le informazioni sul Trofeo

Cambia la sede della seconda prova del Trofeo Scrambler e Maxienduro
Cambio di sede
Causa “problemi autorizzativi” il Moto Club Spoleto ha annunciato una variazione di sede per la seconda prova del Trofeo Scrambler e Maxienduro: dalla Località Piazza d’Armi di Spoleto inizialmente designata, si passa così all’ampia area del ristorante Zengoni, in località Napoletto - SS3 km.123 - sempre a Spoleto.
“Alla fine forse è stato meglio così – ha spiegato il Presidente del Moto Club Spoleto Daniele Cesaretti – perché la nuova sede nella quale si svolgerà il Trofeo Scrambler Maxienduro non è certamente una soluzione di ripiego. Proprio nell’ampia area del ristorante Zengoni in passato abbiamo già disputato il Campionato Italiano Minienduro, nonché la partenza di una prova speciale valida per il Gran Premio d’ Italia di Enduro. Visto che per entrambe le prove siamo stati premiati come organizzatori del miglior evento sportivo motoristico dell’anno, di certo questa location non può che essere ben augurale per la manifestazione che andremo ad organizzare il 1 Maggio”.
La zona paddock e partenza saranno posizionate in località Napoletto – SS3 km.123 – con segreteria e direzione gara presso il ristorante Zengoni. I partecipanti saranno impegnati in 3 giri per un itinerario totale di circa 60 km. Un tracciato studiato nella perfetta filosofia del Trofeo, ovvero - assicurano dalla direzione -  scorrevole, divertente ed immerso in bellissimi panorami e che toccherà anche le mura ciclopiche di Spoleto, dichiarate patrimonio dell’umanità dall’Unesco.
Il Trofeo Scrambler Maxienduro 2019 della Federazione Motociclistica Italiana - lo ricordiamo - ha vissuto il suo primo appuntamento alla fiera MotoDays di Roma ed è stato un vero successo, di pubblico e di partecipanti. Così come a Roma anche in questa seconda prova organizzata dal Moto Club Spoleto sarà possibile vivere l’atmosfera della sfida Maxienduro e Scrambler e percorrere lo stesso itinerario dei piloti in gara iscrivendosi all’evento con la formula “Iron Touring”, che non richiede il possesso della licenza agonistica ma la sola tessera di socio Member FMI. Sono ammesse al via con questa formula le moto con le stesse caratteristiche previste dal regolamento del trofeo. Gli iscritti alla classe Iron Touring non disputeranno le prove speciali e non è prevista alcuna classifica cronometrata né assegnazione punti, ma per i primi tre partecipanti con questa formula è previsto un premio in quanto è stato istituito il trofeo “Spoleto Sport”, patrocinato dall’omonimo quotidiano sportivo.
Il Trofeo che vivrà a Spoleto il secondo dei cinque round previsti dal calendario si divide in quattro categorie: Maxi Enduro Bicilindriche, Scrambler Heavy, Scrambler Light, Special e nelle due classifiche per moto BMW e Fantic, oltre naturalmente alla classifica assoluta, che nell’aerea esterna del MotoDays ha visto primeggiare Roberto Fantaguzzi. Sarà al via anche il presidente FMI Giovanni Copioli che, come lo scorso anno, gareggerà nel trofeo Scrambler e Maxienduro ed approfitterà dell’appuntamento umbro per cimentarsi nella categoria Scrambler Heavy, in sella ad una Fantic 500.