NOVITA' MOTOCICLISMO

Bosch, un test per il Coronavirus con risultati in 39 minuti

Bosch milgiora ulteriormente il suo test di rilevamento SAR-coV-2 abbassando il tempo per ottenere il risultato a soli 39 minuti. Una performance che potrebbe portare numerosi vantaggi, come l'abbassamento dei tempi di qurantena e la possibilità di effetture un numero maggiore di test

Bosch, un test per il Coronavirus con risultati in 39 minuti
Risultati ancora più rapidi
Il coronavirus SARS-CoV-2 sta ponendo importanti sfide ai sistemi sanitari e alle istituzioni mediche di tutto il mondo. La capacità di diagnosticare rapidamente il virus è un prezioso aiuto per arrestare la sua diffusione esponenziale in molti paesi. Ed è proprio partendo da questo assunto che Bosch ha messo mano al suo test di diagnostica per migliorarne ancora di più le perfomance. Presentato alla fine di marzo il primo test aveva già dei tempi di attesa per il risultato ottimi, ma quest seconda release fa ancora meglio abbassando a soli 39 minuti l'intero processo di analisi. Spiega Volkmar Denner, CEO di Bosch: "Una delle chiavi per combattere la pandemia di coronavirus è identificare rapidamente le fonti di infezione. Ecco perché ci siamo concentrati per ridurre ulteriormente il tempo di risposta. Ora possiamo dare un risultato alle persone ancora più velocemente”. Il test, vista la velocità di analisi offerta è particolarmente adatto per l’utilizzo presso i centri di controllo mobili dislocati nelle varie aree adibite a tale funzione. I vantaggi sono considerevoli perché aiuta ad evitare il periodo di isolamento in quarantena, alleggerire i laboratori e rendere di nuovo più sicuri i viaggi e il lavoro. L'ulteriore sviluppo del test fa parte di un progetto di ricerca e sviluppo finanziato dal Ministero Federale Tedesco dell'Istruzione e della Ricerca (BMBF). Spiega Anja Karliczek, ministro federale dell'Istruzione e della ricerca: "Credo sia importante che le persone abbiano chiarezza sul proprio stato di salute il più rapidamente possibile. A questo proposito, le intuizioni della scienza e della ricerca possono portare enormi vantaggi. Nei prossimi mesi ci troveremo di fronte alla particolare sfida di dover eseguire i test su molte persone. La procedura di test migliorata sviluppata da Bosch con il supporto di BMBF ha il potenziale per essere di grande aiuto in questo lavoro complesso. Il rapido miglioramento delle nostre capacità tecnologiche mostra quali risultati innovativi le aziende tedesche possono offrire in tempi di crisi".

 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Spy
    15 Luglio 2020
    Nuovi brevetti ci mostrano la prossima H2 SX di Kawasaki equipaggiata con il sistema radar sviluppato da Bosch. La tourer sportiva made in Akashi segue l’esempio di Ducati, BMW e KTM, proponendo però un’interessante soluzione utile a “mascherare” l’antiestetica scatoletta
  • Green Planet
    03 Luglio 2020

    Il produttore tedesco ha aggiornato il software di gestione per i motori dei kit dedicati alle cargo bike e alle mountain bike, le modifiche fanno salire la coppia a 85 Nm e forniscono maggiore spunto. Rinnovati anche i display Nyon e Kiox, mentre debutta l’Help Connect

  • News
    10 Giugno 2020
    Il nuovo sistema di chiamata d’emergenza Help Connect è stato sviluppato per le due ruote, il suo funzionamento è “tradizionale”: rilevato un impatto o una caduta tramite i sensori montati sulla moto, provvede automaticamente a chiamare il centro assistenza e, se necessario, i servizi d’emergenza