NOVITA' MOTOCICLISMO

Bimota-Kawasaki, Tesi 25R in arrivo?

Dal Giappone arriva una notizia che, se confermata, potrebbe rappresentare una svolta nel settore delle piccole cilindrate. Pare infatti che Kawasaki e Bimota stiano lavorando a una versione "extralusso" della ZX-25R a quattro cilindri, vale a dire una moto con ciclistica della casa riminese e motore della mini SBK di Akashi

Bimota-Kawasaki, Tesi 25R in arrivo?
La duemmezzo che mancava
Potrebbe essere una "bufala", oppure la news dell'anno. Al momento non possiamo sbilanciarci, eppure dal Giappone, più precisamente dalle pagine della rivista Young Machine, trapela la notizia che potrebbe arrivare un grossa novità per il settore delle piccole cilindrate. La rivista giapponese, infatti, ha ipotizzato una Kawasaki con motore duemmezzo dotata di cilistica con la celebre sospensione anteriore con forcellone e sterzo nel mozzo ruota che ha reso celebre Bimota. La moto potrebbe adottare il quattro cilindri già visto sulla nuova ZX-25R capace di girare intorno ai 20.000 giri al minuto e una versione "ridotta" della ciclistica della Bimota Tesi H2, moto presentata a EICMA dello scorso anno dal marchio riminese, primo frutto della collaborazione con Kawasaki, recentemente entrata nella proprietà della factory romagnola.

Vero o falso?
Il disegno "lanciato" in copertina mostra un modello realizzato dai grafici di Young Machine, una sportiva leggera compatta che oltre al motore quattro cilindri sfoggia la mitica sospensione a forcellone. Troppo poco per poter dare per vera la notizia, difficile, infatti, poter dire ora se si tratta di una semplice suggestione oppure le "spie" di Young Machine hanno azzeccato l'azzardo, quel che è certo è che, se la moto dovesse davvero arrivare, alzerebbe e di molto l'asticella del livello tecnico delle piccole cilindrate. Non solo un motore potente e gustoso, ma anche una ciclistica che fino a ora era appannaggio delle maxi.

Solo per il giappone?
In ogni caso se la Tesi 25R dovesse diventare realtà difficilmente la vedremmo sul nosro mercato, come è il caso della ZX-25R: il prezzo di listino sarebbe probabilmente fuori mercato. Discorso diverso invece per il mercato nipponico, dove le piccole cilindrate sono da sempre molto diffuse a causa della difficoltà di ottenere le patenti per le moto di grossa cilindrata e dei costi assicurativi. 
La rivista giapponese spesso ci ha azzeccato, soprattutto qundo si parla delle quattro sorelle giapponesi, non ci resta che attendere i prossimi mesi per scoprire cosa bolle realmente in pentola.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    10 Settembre 2020
    Aperti i preordini per la nuova sportiva della casa riminese realizzata in collaborazione con Kawasaki. Prodotta in soli 250 esemplari, la Tesi H2 avrà 242 CV e arriverà dai concessionari questo ottobre con un prezzo di listino decisamente salato
     
  • Notizie dalla rete
    07 Settembre 2020
    Sostituire il motore originale con il serbatoio carburante e, al posto dei sedili posteriori, istallare il quattro cilindri da 998 cm3 rubato ad una Kawasaki Ninja ZX-10R. Ecco l'interessante progetto firmato dall’inglese Adam Trinder del Canadian AMT Machine Shop
  • Fuoriserie
    29 Agosto 2020
    Assetto ribassato e allargato, carrozzeria in fibra di carbonio, pneumatici da corsa... e il motore di una Kawasaki Ninja ZX-10R. Questa è la Mini-ZX realizzata dallo specialista della auto da corsa canadese AMT Machine Shop