NOVITA' MOTOCICLISMO

Bikee Bike cerca soci per nuovi record

La start up emiliana ha avviato una seconda campagna di raccolta fondi per cercare soci desiderosi di investire nel settore ricerca e sviluppo, nel potenziamento della rete commerciale e nel potenziamento della produzione dei sistemi elettrici per e-bike Best e Evolution. Ai finanziatori la possibilità di detrarre l’investimento, sconti sui kit e possibilità di rivalutazione dell’investimento

Bikee Bike cerca soci per nuovi record
Raccolta attiva fino al 5 settembre
Investire nella mobilità sostenibile potrebbe essere un bell’affare, meglio se nel comparto delle bici a pedalata assistita. Un settore in crescita a livello nazionale e internazionale e con prospettive future rosee. Nel solo mercato nazionale si attendono record di vendite continui, con gli oltre 1,6 milioni di unità registrate nel 2017 a divenire 1,8 nell’anno in corso, 2 nel 2019 e 2,5 milioni nel 2021. A incoraggiare eventuali investimenti sono pure i risultati del passato: chi ha investito nel progetto Bikee Bike nel 2014 ha oggi valorizzato il capitale investito del 600%. Non stupisce, dunque, che l’avvio di una seconda raccolta fondi da parte della start up emiliana sia iniziata con entusiasmo: in poco più di 24 ore sono più di 50.000 euro i soldi investiti, pari al 34% dell’obiettivo minimo desiderato di 150.000 euro. Una partenza che rende plausibile il raggiungimento del target maggiore, di 600.000 euro, entro il 5 settembre, data di termine del crowdfunding. Denaro che negli intenti dei responsabili di Bikee Bike sarà destinato a investimenti nella ricerca e sviluppo, a rafforzare la rete commerciale e a incrementare la produzione del proprio sistema elettrico per e-bike. Un dispositivo venduto come kit per convertire le bici muscolari in elettriche con il nome di Best e come sistema per i costruttori con la denominazione Evolution. Realizzato con tecnologia brevettata che è valsa numerosi premi internazionali, è venduto in 27 paesi del mondo, compresi Stati Uniti, Australia ed Emirati Arabi, e apprezzato per le prestazioni elevate. Il motore, installato  in corrispondenza della guarnitura, eroga 120 Nm di coppia e potenza di 250 W, ma disponibile anche nelle versioni per i mercati esteri da 500, 749 e 999 W. Le batterie da 48V, fissate sul tubo obliquo, sono disponibili nei tagli da 320, 420 e 550 Wh per autonomie dichiarate per l’assistenza più blanda delle cinque disponibili compresa tra 200 e 300 km. Tra le altre attrattive del kit citiamo pure l’esaustiva app per smartphone che consente di controllare ed impostare tutti i parametri del motore. L’attuale campagna di Bikee Bike è di tipo equity crowdfunding e consente di rilevare delle quote di partecipazione della società che, se rivalutate, consentiranno una plusvalenza futura, nonché di detrarre il 30% della somma investita dalla dichiarazione dei redditi. Ai finanziatori, al quale è richiesto un investimento minimo di 500 euro, sono concessi pure degli sconti sull’acquisto di un kit Best che, ricordiamo ha un prezzo da 1.500 euro per la versione base con batterie da 320 Wh. La riduzione del prezzo è del 10% per quote fino a 1.000 euro e sale al 15, 20 e 30% rispettivamente per importi di 5.000, 9.999 e 25.000 euro.
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    12 Luglio 2018
    Sono quattro le bici a pedalata assistita equipaggiate con il kit E-P3 esposte dal produttore lombardo alla rassegna tedesca: due mountain bike, una e-road e una gravel a riprova della versatilità del sistema elettrico Polini
  • Green Planet
    16 Giugno 2018
    Doppio debutto con la “scossa” per la giovane azienda lombarda. Ad approdare sul mercato sono la city bike X5 che punta su maneggevolezza e prezzo competitivo e l’insolita fat bike pieghevole X5 che si pone al vertice della gamma Nilox offrendo divertimento urbano e offroad. Per entrambe i modelli il kit prevede motore nel mozzo della ruota posteriore e batterie da 288 Wh
  • Green Planet
    09 Giugno 2018
    Il dispositivo per elaborare le bici a pedalata assistita è ora disponibile anche per i modelli che adottano il kit EP-3 della stessa Polini. Rispetto a quelli realizzati per altri sistemi, l’attuale prevede i comandi sul display per attivare e disattivare il dispositivo con la semplice pressione di un pulsante. Si installa in pochi minuti senza necessità di settaggi e regolazioni. Costa 100 euro