NOVITA' MOTOCICLISMO

Autostrade per l’Italia, Eni e CDP progettano insieme iniziative di decarbonizzazione

Siglato da Autostrade per l’Italia, Eni e Cassa Depositi e Prestiti, l’accordo prevede differenti iniziative congiunte finalizzate alla transizione energetica. Tra queste, lo sviluppo e l’implementazione nell’utilizzo di biocarburanti, l’istallazione di nuove colonnine di ricarica e la produzione di energia da fonti rinnovabili

Autostrade per l’Italia, Eni e CDP progettano insieme iniziative di decarbonizzazione

Decarbonizzazione
Sviluppare iniziative congiunte per la transizione energetica delle proprie attività. Questo, in sintesi, l’obiettivo dell’accordo firmato lo scorso 21 novembre da Autostrade per l’Italia, Eni e Cassa Depositi e Prestiti finalizzato alla decarbonizzazione della rete autostradale italiana. Come spiegato dal comunicato stampa diffuso in queste ore, l’intesa comprende lo sviluppo dei nuovi vettori energetici, quindi biocarburanti, idrogeno, biometano e punti di ricarica per le vetture elettriche, nonchè la realizzazione di impianti di produzione di energia rinnovabile tramite l’installazione di parchi fotovoltaici nelle aree di Autostrade per l’Italia o in prossimità della rete autostradale, anche tramite veicoli societari dedicati. Non solo: le aree per il rifornimento - promettono i firmatari - ospiteranno un numero sempre maggiore di colonnine per la ricarica elettrica al 100% (questo è un punto chiave per la transizione all’elettrico), e i  nuovi vettori decarbonizzati (fra i quali ad esempio l’elettrico, il biometano e l’idrogeno) a iniziare dai biocarburanti Eni, saranno resi disponibili anche in purezza dal gennaio 2023. Inoltre, in prossimità delle aree di Autostrade per l’Italia o della rete autostradale, dove saranno realizzati impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, sarà possibile costituire delle comunità energetiche, favorendo la creazione di iniziative di autoconsumo collettivo.  

In un contesto che vede la sostenibilità come assoluta e non più rimandabile priorità – ha commentato l’Amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi - è un dato di fatto che la rete autostradale e il trasporto su gomma continuino ad essere un fattore imprescindibile di sviluppo, volano per l’economia nazionale. È per questo che Autostrade per l’Italia prosegue con convinzione il suo impegno su ricerca e formazione nel segno della transizione e, in quest’ottica, la differenza potrà essere giocata dalla rete di sinergie consolidate tra i grandi player italiani, fattore indispensabile per realizzare progetti sistemici di ampio respiro. Quella tra Eni, CDP e Aspi è un’alleanza che potrà fare la differenza, nel segno di una mobilità sempre più green, guardando al futuro delle nuove generazioni, nel giusto equilibrio tra rispetto dell’ambiente e crescita del Paese”.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    16 Gennaio 2023

    Il decreto trasparenza pubblicato in Gazzetta Ufficiale ha scontentato i benzinai, che oggi si riuniranno per votare il sì allo sciopero indetto per il 25 e 26 gennaio prossimi. Nel frattempo, l'Antitrust ha dato il via alle ispezioni alle sedi di alcuni dei principali gruppi petroliferi

  • Green Planet
    25 Ottobre 2021
    Promossa da FORUMAutoMotive ed in scena all'Hotel Melià di Milano, la due giorni dedicata alla mobilità green affronterà temi spinosi che spaziano dalla conversione energetica all’occupazione dei lavoratori. Sul palco esperti del settore e rappresentanti del Governo. Ecco il programma
  • Green Planet
    08 Ottobre 2019
    La società petrolifera si affaccia al mondo della mobilità elettrica presentando a Vicenza due progetti per la ricarica pubblica e privata dei veicoli a batterie. Il primo riguarda l’installazione nelle stazioni di servizio cittadine e autostradali di colonnine a ricarica rapida, il secondo è relativa all’offerta di wall box e colonnine per il “rifornimento” domestico o aziendale
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2022
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Un anno di prove
Green Planet