NOVITA' MOTOCICLISMO

Autostrade, da luglio aumenti al casello

Già alle prese con gli effetti dell’inflazione, con i costi di diesel e verde e con le bollette arrivate ormai alle stelle, gli italiani dovranno di qui ai prossimi giorni fare i conti anche con l’aumento dei pedaggi autostradali. Ricordando tra ritardi e cantieri il "discutibile" servizio offerto da Autostrade, Assoutenti minaccia di fare ricorso al Tar

Autostrade, da luglio aumenti al casello
Prezzi autostrade
Dopo quelli di diesel e benzina, gas, energia e materie prime, arriveranno a breve anche i rincari dei pedaggi autostradali. La decisione, ha spiegato l’amministratore delegato Roberto Tomasi parlando di “un aumento risibile” è solo in fase istruttoria, ma è assai probabile che, a partire dai primi giorni di luglio, il prezzo del biglietto al casello cresca dell’1,5%. Il motivo, spiegano da Autostrade, andrebbe in primis rintracciato nell'approvazione del piano economico finanziario e non tanto nell’aumento dei costi di energia e materie prime, che tuttavia gravano sui tanti cantieri ancora aperti lungo l’intera rete autostradale. “Un problema serio”, ha detto Tommasi, spiegando come “in questi primi sei mesi si abbia avuto un incremento importante in termini di costi dei materiali che varia dal 20 al 30% mediamente, poi ci sono voci di prezzo con incrementi superiori anche a questo".  Ulteriori voci di spesa che tuttavia, ha sottolineato ancora l’ad di Autostrade, non andranno a frenare il piano di investimenti dell’azienda: “non può essere un meccanismo con il quale noi blocchiamo i nostri investimenti. Anzi noi dobbiamo continuare a investire nella speranza che poi ci sia anche un elemento speculativo in questa fase che possa in qualche modo rientrare, anzi non possiamo non pensarlo”.

Assoutenti: “improponibile”
Ad ogni buon conto, l’aumento dei costi autostradali è, come accennato sopra, ancora in via di definizione: la decisione sarà presa di qui alle prossime ore dalle autorità competenti, ma Assoutenti ha già annunciato di essere pronta a impugnare l’eventuale aumento dinanzi al Tar del Lazio. “Anche solo l’idea di aumentare il costi dei pedaggi sulla rete Aspi è improponibile - ha detto il presidente Furio Truzzi -. Gli automobilisti che utilizzano l’infrastruttura autostradale pagano ogni giorno il prezzo di un servizio in netto peggioramento, tra cantieri, ritardi, traffico e criticità varie, e proprio in tal senso e per la logica del price-cap le tariffe dovrebbero diminuire, non certo aumentare. Senza contare che Aspi è oramai tornata in mano pubblica con il passaggio alla guida di Cassa Depositi e Prestiti”. 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    15 Febbraio 2022
    L’importo del pedaggio autostradale si ottiene moltiplicando il numero di km percorsi per la tariffa unitaria, a sua volta dipendente da vari fattori quali la classe del veicolo, le caratteristiche del tratto autostradale e la concessionaria che gestisce la tratta. Ecco la classifica delle tratte più costose in Italia
  • News
    11 Novembre 2020
    Era “consapevole della difettosità delle barriere e del potenziale pericolo per la sicurezza stradale con rischio cedimento”: l’indagine scattata a seguito del crollo del Ponte Morandi di Genova ha portato all’arresto di Giovanni Castellucci, ex ad di Autostrade indagato anche per il crollo del 14 agosto 2018
  • Politica e trasporti
    12 Luglio 2020
    Prescritte dal MIT, le ispezioni che Aspi sta in questi giorni conducendo lungo la rete autostradale ligure hanno portato ad ingorghi e code chilometriche. Le ambulanze sono bloccate nel traffico ed il presidente Toti presenta un esposto. La procura di Genova apre un fascicolo
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Berlina o crossover?
Green Planet