NOVITA' MOTOCICLISMO

Alla scoperta di Firenze con la Vespa elettrica

La start up E-Dway propone tour in sella alla versione elettrica dell’icona di Piaggio per scoprire le attrazioni del capoluogo toscano. All’itinerario classico tra i monumenti più noti si aggiungono quelli per esplorare quartieri meno conosciuti o le attrattive naturali, artigianali o gastronomiche della città. Previste anche gite fuori porta tra castelli, Ville Medicee e le colline del Chianti

Alla scoperta di Firenze con la Vespa elettrica
C’è anche il tour notturno
Che la Vespa sia uno dei migliori mezzi per esplorare le città l’ha dimostrato Nanni Moretti con il celebre tour di Roma del film Caro Diario. Un piacere probabilmente superato soltanto da farlo in sella a una Vespa elettrica, modello che aggiunge silenziosità e la possibilità di accedere alle ZTL e nelle stradine dei borghi medievali, nonché l’emozione di provare la variante a batterie di un’icona del mondo delle due ruote. Il tutto conservando l’agilità nel traffico che consente spostamenti rapidi e l’assenza di problemi di parcheggio. Plus che hanno indotto due giovani a fondare E-Dway, società che propone tour in Vespa elettrica per scoprire le bellezze di Firenze e della Toscana. In attesa che arrivino momenti più propizi per il turismo, è possibile visionare le proposte offerte dalla neonata azienda suddivise in quattro categorie di tour (Lifestyle, Culturali, Enogastronomici, Paesaggistici) per una decina di itinerari. Si può scegliere tra la visita ai monumenti classici del capoluogo toscano o avventurarsi in itinerari poco noti come ne “I Giardini Segreti”, pensato per immergersi nella natura degli Orti di Parnaso, del Giardino del Dragone o del Giardino del Bobolino, e ne “La Firenze Nascosta”, creato per svelare luoghi sotterranei, palazzi misteriosi o chiese minori dove ammirare dipinti di Giotto o Botticelli. Per i più romantici c’è “Firenze di notte” per esplorare la “culla del Rinascimento” al chiarore di luna, mentre i più curiosi possono scoprire le botteghe storiche del quartiere “Oltrarno” inserite nel tour “Lifestyle Fiorentino” o assaporare la cucina toscana con “Un Pranzo a Firenze!”. Diverse anche le proposte per visitare i dintorni del capoluogo, come quello lungo la Valle d’Elsa con visita al Castello di Poppiano, quello per esplorare l’architettura rinascimentale delle Ville Medicee o quello per immergersi nelle colline del Chianti alla scoperta di borghi incantevoli come Greve, Panzano, Gaiole, Radda, Castellina e Castelnuovo Berardenga.

Noleggio all inclusive
Per aderire ai tour di E-Dway sarà sufficiente prenotarsi on line e ritirare la Vespa presso la Stazione di Santa Maria Novella a Firenze. Si tratta della variante da 45 km/h e con autonomia di 100 km, percorrenza più che sufficiente per i tour urbani e per molti di quelli fuori città. Qualora il display segnalasse un basso livello di ricarica o un’autonomia residua insufficiente per rientrare è sufficiente consultare l’app in dotazione per individuare la colonnina più vicina e per usufruire della navigazione per raggiungerla. Dallo smartphone, fornito in dotazione con l’app, si possono anche consultare la guida per ricercare le mete preferite e il navigatore per essere guidati nel tour scelto. I prezzi partono dai 55 euro (65 euro se si viaggia in due) per il nolo di mezza giornata e arrivano a 90 euro (110 euro in due) per quelli di 8 ore. La tariffa include caschi sanificati, un sistema di SOS per gli imprevisti, chilometri illimitati e assicurazioni RCA, furto, collisione ed atti vandalici (franchigia di 200 euro).
                                                                        

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    16 Novembre 2020
    Dalla quarta edizione della rassegna dedicata alla mobilità elettrica emerge con chiarezza la centralità delle due ruote a batterie nella mobilità urbana. Lo confermano i politici presenti, le prospettive di crescita del mercato di e-bike, scooter e monopattini elettrici, nonché dei mezzi in sharing. Un’ascesa favorita anche da progetti urbani che favoriscono la mobilità dolce
  • Green Planet
    03 Novembre 2020
    Presentato nel 2018, il Retrokit di Motoveloci sviluppato per “aggiornare" le vecchie Vespa con un motore elettrico  manca purtroppo della omologazione. Servirebbe un’integrazione al decreto retrofit del 2015, ma dal Ministero non è arrivata alcuna risposta
  • News
    31 Ottobre 2020
    L’idea è nata per facilitare le persone che soffrono di handicap fisici ed era stata applicata alle forme di una carrozzina ma si presta altrettanto bene per uno scooter. Ragionando a mente fredda potreste arrivare a concludere che la soluzione proposta dalla start-up giapponese Mercari R4D sia tutt’altro che ridicola