NOVITA' MOTOCICLISMO

Addio a Gene Romero, vincitore della Daytona 200 nel 1975 - VIDEO

Si è spento ieri all'età di 72 anni Gene Romero, pilota americano di origini messicane vincitore del Gran Campionato Nazionale A.M.A. nel 1970 della mitica Daytona 200 nel 1975. Romero, inserito nella Hall of Fame nel 98 fu uno dei primi piloti ad attirare sponsorizzazioni

Addio a Gene Romero, vincitore della Daytona 200 nel 1975 - VIDEO
Addio Gene
Gene Romero fu uno dei grandissimi protagonisti dell'epoca d'oro del motociclismo americano. La sua carriera iniziò negli anni 60, per poi concludersi definitivamente nel 1981. In questo lasso di tempo Romero si portò a casa in sella a una Triumph un Gran Campionato A.M.A. di Flat Track nel 1970 (più ben 12 A.M.A. Nationals), mentre invece, in sella a una Yamaha vinse la celebre Daytona 200 nel 1975, anno in cui Barry Sheene, proprio in quella competizione, incappò in uno dei più drammatici incidenti della sua carriera, causato dallo scoppio repentino dello penumatico posteriore. Alla Daytona Romero si classificò secondo anche nel 1971 e nel 1972 confermandosi uno dei migliori interpreti di questa gara lunga 322 km (200 miglia, per l'appunto). Il suo nome si accosta a quello di altri mostri sacri come Saarinen, il nostro Agostini, Roberts Sr, Lawson, Rainey e Schwantz. Gene fu un pilota parecchio amato dagli appassionati, non solo per le sue doti di guida ma anche per la sua spiccata capacità comunicativa, che gli consentì di essere tra i primi piloti ad ottenere sponsorizzazioni esterne al circus delle gare, tanto che persino la leggenda Evel Knievel pagò per avere "uno spazio" sulla sua tuta. Qui sotto, ecco un video molto raro della visita che Romero fece a Sheene in seguito al grave incidente di Daytona. Romero, con indosso un cappellaccio da cowboy si prende tutti i complimenti di Iron Man, soprannome che Sheene si "guadagnò" a causa dei numerosi interventi chirurgici affrontati durante la carriera e delle viti utilizzate per "rimetterlo insieme" che facevano suonare tutte le sirene degli aeroporti. 
NOTIZIE CORRELATE
  • Spy
    26 Giugno 2019
    Dopo aver ammirato la versione "gioiello" TFC, ecco alcune foto rubate della Rocket III di serie. La moto svela una linea aggressiva e conferma ovviamente la presenza del maxi motore da 2500 cm3 e ben 170 CV. La vedremo quasi certamente a EICMA di quest'anno
  • News
    02 Giugno 2019
    Per il 2020 la Casa di Hinckley ha pensato a nuove colorazioni con cui impreziosire i modelli della gamma Modern Classic, Adventure e Roadster. Ecco come saranno Bonneville, Bobber, Speedmaster, Tiger, Speed e Street Triple
  • Green Planet
    19 Maggio 2019
    Seguendo una strada ormai “obbligata”, anche Triumph si lancia nella mobilità a zero emissioni. La Casa di Hinckley sarà a capo di un progetto avviato insieme a tre aziende specializzate nella ricerca e nello sviluppo di una nuova famiglia di moto elettriche