ACCESSORI

BMW: un consorzio per far dialogare auto e moto

I produttori di moto che fanno parte del CMC hanno siglato un accordo per proseguire la cooperazione con l’obiettivo di migliorare la sicurezza dei motocicli e migliorare la connessione con i sistemi di assistenza alla guida delle automobili

BMW: un consorzio per far dialogare auto e moto
Per connettersi meglio
La sicurezza su due ruote è il tema a cui lavora il Connected Motorcycle Consortium (CMC), un consorzio fondato nel 2016 da BMW Motorrad, e a cui partecipano anche Honda, KTM, Yamaha, Suzuki e Triumph grazie all'accordo siglato nel dicembre 2020. Proprio questo accordo ha dato vita al CMC Next, programma che punta a sviluppare sistemi di assitenza alla guida (ADAS, Advanced Driver Assistance System) in grado di lavorare in sinergia con i sensori di bordo e quelli degli altri veicoli.
CMC ha lanciato quindi la CMS-Basic Specification, un primo passo per definire le funzioni dei sistemi V2X per motocicli (V2X indica la tecnologia di comunicazione wireless 'Vehicle-to-Everything', incluso 'Vehicle-to-Vehicle' e 'Vehicle-to-Infrastructure') e per intensificare la collaborazione con le industrie automobilistiche e gli altri produttori di veicoli. Le auto moderne infatti hanno sempre più sensori a bordo (radar, telecamere...) e sistemi di assistenza alla guida: questi sistemi dovrebbero includere anche la capacità di riconoscere e dialogare con i motocicli per migliorare il loro impatto sulla sicurezza in caso di traffico misto con auto e moto sulla carreggiata. I sei produttori del CMC voglio incoraggiare altri produttori e fornitori a prendere parte alla cooperazione, per perseguire ulteriormente lo sviluppo di nuovi componenti per la sicurezza in ambito motociclistico. BMW prevede di utilizzare le funzioni di assistenza al pilota per migliorare la sicurezza delle moto e lavora per assicurare che i sistemi V2X, così come i sistemi basati sui sensori di bordo di moto e auto, funzionino in maniera integrata e non come sistemi a sé stanti.

 



ACCESSORI CORRELATI
  • Parti speciali
    11 Febbraio 2021
    Il produttore tedesco, specializzato nella realizzazione di componenti aftermarket per i modelli della Casa di Monaco, ha preparato diversi particolari per chi vuole dare un tocco di esclusività alla nuova cruiser bavarese. Vediamone alcuni
  • Parti speciali
    10 Febbraio 2021
    Wunderlich, marchio tedesco specializzato nella produzione di accessori dedicati alle BMW  ha preparato una serie di particolari dedicati alla Edition40 Years, nata per festeggiare 40 dalla nascita della prima GS
  • Caschi
    06 Dicembre 2020
    Negli occhi la strada che corre, nelle orecchie consigli di guida per la sicurezza. È l’iniziativa di BMW Motorrad Italia, che ha preparato una playlist di 11 clip da ascoltare nel casco, rivolte ai motociclisti che vogliono perfezionare le proprie competenze relative alla guida su strada e alla preparazione della moto per affrontare I viaggi. L’obiettivo finale ovviamente è viaggiare in sicurezza e senza problemi.