SPORT

SBK, Toprak entusiasta della M1000RR. E il team BMW gongola

Il pilota turco ha provato la M1000RR a Portimao, a Jerez de la Frontera seguiranno altre prove per il team di Shaum Mir. Il team principal: "Sappiamo che dobbiamo migliorare l'inserimento in curva". Previsto un aggiornamento di motore

SBK, Toprak entusiasta della M1000RR. E il team BMW gongola

Toprak Razgatlioglu non ha potuto partecipare ai test collettivi superbike di fine anno, ma si sta rifacendo in questo inizio dicembre, che ha segnato la scadenza del suo contratto con Yamaha e i primi chilometri in sella alla BMW M1000RR. La pista di Portimao è stato il primo banco di prova per il turco, a cui seguiranno altre prove BMW in Spagna, a Jerez de la Frontera.

 

Un buon inizio

La giornata di domenica è stata poco più di una presa di contatto per il campione del mondo 2021, che è riuscito a mettere insieme appena 11 giri prima di essere fermato da un contrattempo tecnico. Le sensazioni di Toprak comunque sono state buone. “Già al primo giro sorridevo dentro al casco – ha spiegato–. Ho sentito una potenza incredibile all’uscita dell’ultima curva e quando ho scollinato c’erano ancora cavalli da scaricare in rettilineo. Una gran differenza rispetto alla moto che ho avuto negli ultimi quattro anni. Ho dovuto rivedere un po’ i riferimenti per la staccata, a ogni modo giro dopo giro il feeling in sella è migliorato. Mi trovo bene come connessione tra comando del gas e risposta, bisogna invece migliorare l'inserimento in curva per riuscire ad avere una moto che fa quello che sono abituato a fare. Sono comunque molto felice e ci sono molte componenti che dobbiamo provare”.

 

Un team entusiasta

“È stato bello vedere la BMW numero 54 percorrere la pit lane - ha detto il team principal BMW Shaun Muir-. Abbiamo completato tre o quattro sessioni da 20 minuti e abbiamo fatto esattamente quello che volevamo fare: mettere Toprak in moto e farlo sentire a casa. Non ci aspettavamo niente di più del feedback iniziale. Vorrà cambiare molte cose perché tutto è nuovo per lui. Ma nelle curve in cui si sentiva debole, in realtà era fortissimo. Conosciamo i punti di forza di Toprak: la frenata e l'entrata in curva. Queste sono le aree in cui dobbiamo migliorare ed è su queste che ci concentreremo. Il feedback che abbiamo ricevuto corrisponde alle nostre aspettative".

BMW ha rivoluzionato il proprio test team per l'arrivo di Toprak, inserendo l'ex pilota della MotoGP Bradley Smith, a cui seguirà Sylvain Guintoli – ex Suzuki – a partire dall'1 gennaio, quando sarà libero dal contratto che lo lega ad Hamamatsu. Le prove di fine anno non serviranno solo a Toprak per prendere confidenza con la nuova moto, ma anche per testare un aggiornamento di motore.

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE