NOVITA' MOTOCICLISMO

Tazzari Group acquisisce Italian Volt

Il Gruppo di Imola entra nel mercato delle due ruote elettriche con l’acquisizione del marchio italiano e del suo progetto Lacama, la moto elettrica personalizzabile grazie alla stampa 3D. “Ho visto nel progetto”, ha dichiarato Erik Tazzari, “contenuti e idee realmente innovativi, sarà nostro obiettivo portare il brand Italian Volt e il progetto Lacama allo stadio di sviluppo finale

Tazzari Group acquisisce Italian Volt
Il “camaleonte” atteso per il 2022
Il Gruppo Tazzari è un'azienda di Imola specializzata nella produzione di quadricicli elettrici e ora è pronta per debuttare nel settore delle moto a batterie con l’acquisizione di Italian Volt. Un marchio nato nel lontano 2013, quando i fondatori Nicola Colombo e Valerio Fumagalli entrarono nel “Guinness World Record” per il viaggio più lungo compiuto in sella a una moto elettrica, la Zero FX condotta da Shanghai a Milano per più di 13.000 km. Un’esperienza che l’anno dopo sarebbe sfociata nell’Italian Volt, società fondata con Adriano Stellino, ex designer di Lamborghini e Bertone. Insieme diedero via al progetto Lacama, una moto elettrica “camaleontica” grazie all’ampia possibilità di personalizzazione resa possibile dalla dalla carrozzeria composta da 12 parti stampate in 3D, molte delle quali disponibili in diverse varianti. Un modello rimasto allo stato prototipale che ora avrà un futuro commerciale, almeno stando alla promessa di Erik Tazzari, il presidente del Gruppo.
Ho visto nel progetto”, ha dichiarato Tazzari, “contenuti e idee realmente innovativi, sarà nostro obiettivo portare il brand Italian Volt e il progetto Lacama allo stadio di sviluppo finale, con omologazione e produzione”. L’idea è di arrivare sul mercato a inizio del 2022, probabilmente mantenendo la tecnologia innovativa sviluppata dai fondatori. Di certo verrà mantenuta l’anima “camaleontica” che permette di creare esemplari unici realizzati secondo i desideri del cliente, ma dovrebbe essere conservata pure gran parte della tecnologia elettrica originaria. Un sistema basato su un motore da 95 kW e 280 Nm capace di spingere la moto fino ai 200 km/h e di farla accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 4”. L’autonomia prevista è di 200 km in modalità Eco, il tempo per un "pieno" è di 40 minuti collegandosi a una colonnina fast. Tra le altre caratteristiche della Lacama ricordiamo la presenza della strumentazione digitale TFT, del GPS, della connessione a internet e di un’app dedicata per la gestione dei parametri della moto, mentreil telaio è in alluminio, i freni sono Brembo, e trasmissione automatica con retromarcia elettronica.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    26 Marzo 2021
    Ideata dal progettista Lin Yu Cheng, la Aether è una moto elettrica davvero particolare: grazie a due grosse prese d’aria e uno speciale filtro in ceramica, potrebbe un giorno contribuire a pulire l’aria delle grandi città
  • Green Planet
    23 Marzo 2021
    Il costruttore austriaco entra nel mondo della produzione delle batterie grazie a un accordo con Varta con cui punta a sviluppare accumulatori per moto con potenza fino a 20 kW. L’intesa prevede anche lo studio di soluzioni per dare una seconda vita alle batterie esauste
  • Green Planet
    01 Marzo 2021
    KTM, Honda, Piaggio e Yamaha hanno firmato una lettera di intenti per dare vita a un consorzio che definisca le caratteristiche tecniche standardizzate del sistema di batterie intercambiabili, una soluzione che favorirebbe la diffusione delle due ruote elettriche. Tra i benefici del battery swap citiamo la riduzione dei tempi di ricarica e una migliore gestione delle batterie usate