NOVITA' MOTOCICLISMO

Quarantena Marquez, polemiche sui social

Il 93 aveva detto a Dazn: "Ogni tanto mio fratello mi presta i cani e me ne vado a fare un giro". Il campione spagnolo è stato perciò ferocemente contestato. La precisazione su Twitter: "Oltre al box divido anche la casa con Alex, è normale che si faccia un po' a testa". In mancanza di movimento Marc ora si dà allo studio degli avversari riguardando i loro video

Quarantena Marquez, polemiche sui social
Il Coronavirus si sta diffondendo rapidamente anche in Spagna, dove la pandemia ha provocato ormai 40mila contagi e quasi 3mila decessi. L'opinione pubblica ha cambiato rapidamente orientamento: se fino a qualche giorno fa gli spagnoli ostentavano una certa indifferenza alle misure di contenimento, ora la sensibilità al tema è aumentata in maniera esponenziale. Se ne è accorto bene anche Marc Marquez, “reo” di avere pronunciato una frase ambigua nell'intervista che Dazn Spagna gli aveva fatto qualche giorno fa: “La quarantena è difficile. Di tanto in tanto mio fratello mi presta i cani e me ne vado a fare un giro. Però bisogna essere responsabili, e me ne sto a casa”.

Bufera sul campione
Nel giro di pochissimo tempo si è levato un vespaio di polemiche sui social: Marquez è stato accusato di sfruttare i cani come scusa per eludere la quarantena e l'otto volte campione del mondo ha voluto replicare su Twitter per mettere un freno alle polemiche: “Per chiarire la mia frase e per tutti quelli che non lo sanno, io e mio fratello dividiamo la casa, i cani e da quest'anno anche la stessa squadra (emoticon affaticata, ndr). Dividersi la casa significa anche dividersi le mansioni e una di queste è portare a spasso i cani, tutto qua”.

Studiando gli avversari
Per come era stata pronunciata la farse effettivamente le intenzioni di Marquez potevano essere messe in dubbio, e comunque si sa, quando sei uno degli sportivi più famosi di Spagna l'attenzione a quel che dici è spasmodica e sempre pronta a condannare ogni comportamento che non sia al di sopra di ogni possibile sospetto. Marc intanto la prende con filosofia e trova qualcosa da fare a prescindere dai pochi minuti d'aria che si concede: il pilota spagnolo ha confessato che sta riguardando molte gare insieme ad Alex, prendendo nota di tutti i particolari che potrebbe migliorare e soprattutto delle performance dei propri avversari. Non è facile fare un upgrade se sei Marc Marquez, ma i veri campioni non si stancano mai di imparare. La concorrenza è avvertita.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    03 Aprile 2020
    KTM non parteciperà quest’anno a nessuna manifestazione fiera o esposizione a livello globale. L’annuncio, immediatamente successivo a quello di BMW, mina gravemente la prossima edizione di EICMA: è chiaro che ulteriori defezioni potrebbero spingere gli organizzatori a rimandare tutto al 2021
  • News
    03 Aprile 2020
    Le versioni integrali delle sfide più combattute sono disponibili sul sito ufficiale: il primo appuntamento è con il GP d'Italia 2019 e la sfida tra Dovizioso, Marquez e Petrucci. Non mancano Moto2 e Moto3 e qualche tuffo nel passato (prossimo)
  • News
    03 Aprile 2020
    Pronta ad ospitare gli oltre 40mila visitatori ogni anno provenienti da tutto il mondo, la cittadina bavarese di Garmish-Partenkirchen rinuncia quest’anno ai “suoi” BMW Motorrad Days. A darne notizia è la stessa BMW, costretta a rimandare l’evento a causa dell’emergenza Coronavirus