NOVITA' MOTOCICLISMO

Polini Italian Cup - La tappa di Adria

Il terzo round della Polini Italian Cup è andato in scena sulla pista di Adria. Spettacolari come sempre le gare, andate in scena grazie all'impegno del Moto Club Bergamo, che da 15 anni organizza il campionato

Polini Italian Cup - La tappa di Adria
Spettacolo ad Adria
Sulla pista veneta i ragazzi della Polini Italian Cup si sono dati da fare per portare in scena un grande spettacolo fatto di staccate al limite, cadute e contatti gomito a gomito. La gara è stata trasmessa in diretta straming sul canale ufficiale Polini Youtube e così sarà anche per i restanti tre appuntamenti in programma. Ecco il resoconto delle gare classe per classe.
Scooter 100 Big Evolution Open
È l’olandese Sarik Roufs a scattare davanti a tutti in Gara-1 inseguito da Blando, Corsi, Starnone, Castellini. Blando commette un errore, retrocedendo in quinta posizione, mentre Tiraferri supera Starnone. Roufs al comando, aumenta il proprio vantaggio fino alla bandiera a scacchi dove precede Corsi, Tiraferri e Starnone. In Gara-2, con partenza delle prime tre file invertite come da Regolamento 2019, Starnone è il più veloce tallonato da Castellini. I due provano a fare il vuoto, mentre dietro Tiraferri e Blando danno spettacolo.
Corsi è leggermente attardato ma inizia a farsi largo superando Zani e Morelli. Da dietro Roufs nel tentativo di rimontare cade dopo un contatto con Tiraferri ripartendo dalle retrovie. Altri colpi due colpi di scena: Starnone esagera col gas e perde il controllo, idem Castellini in un finale stregato per entrambi. Blando e Corsi si ritrovano davanti, si superano, si toccano. Alla fine la spunta Corsi che vincendo Gara-2 è primo assoluto. Podio di giornata: Corsi, Roufs, Blando.

Scooter 70 Evolution Amatori
Partenza fulminea in Gara-1 per Sauro con il gruppo compatto ad inseguire. Marola si fa subito largo e in poche tornate è già dietro Sauro. Per la terza posizione è lotta tra Iannini, Kogovsek e Nardo. Nel finale Marola supera Sauro, terzo è Iannini. In Gara-2 scatta davanti Kogovsek anche se a brillare è Sauro che supera diversi avversari, mentre Marola è costretto a recuperare posizioni partendo dalla terza fila. Dopo qualche giro Sauro passa al comando anche se da dietro rinviene Marola; prima supera Kogovsek, poi Iannini e poco dopo anche Sauro. Vince Marola davanti Iannini che in volata supera Sauro.
Podio di giornata: Marola, Iannini, Sauro.

Trofeo Derapage Vent 80
In Gara-1 scattano bene Magnini e Baglioni che prova subito a infilare l’avversario. Il gruppo è però compatto con quattro piloti in lotta e posizioni che cambiano continuamente. Cosentini si porta al comando superando Magnini inseguito da Baglioni e Russo. Il quartetto regala spettacolo. Cosentini a metà gara subisce il sorpasso di Magnini che impone un ritmo insostenibile andando a vincere davanti a Cosentini, Russo e Baglioni.
In Gara-2, Cosentini è subito protagonista inseguito da Baglioni e Russo. Magnini dopo una non buona partenza inizia a recuperare superando Russo e Baglioni. Il gruppo è comunque compatto. Dopo l’iniziale dominio Cosentini deve cedere il passo a Magnini con i due che si scambiano più volte la posizione. Russo purtroppo sbaglia, scivolando e perdendo il contatto. A poche curve dal termine la situazione è però sempre incerta anche se alla fine sarà Magnini a vincere precedendo Cosentini.
Podio di giornata: Magnini, Consetini, Baglioni.

Scooter 70 Supersport
Lo sloveno Marko Mihael è il più veloce al via di Gara-1 inseguito dal fratello Martin che lo attacca passando al comando. Dal gruppo rinviene Raineri che approfittando di un’indecisione di Marko Mihael lo supera. Nel gruppo di testa si affaccia anche Benini che si porta in terza posizione. Poco dopo il primo colpo di scena: Marko Mihael ha un problema e scivola in diciassettesima posizione. Bene Lorenzini che passa quarto davanti a Birtele. Martin Mihael, nel frattempo, domina la gara andando a vincere su Raineri e Birtele. In Gara- 2 partenza a file invertite e Beghelli prende il comando. Poche curve e Martin Mihael ha un contatto con Lazzoni e cade ritirandosi. Beghelli è primo ma subisce il sorpasso di Benini anche se risponderà prontamente. Dietro i due si mettono in evidenza Nucera e Birtele. Altro colpo di scena con Raineri che scivola in fondo al gruppo mentre era in rimonta. Beghelli sembra in grado di vincere, ma Benini affonda il sorpasso andando a vincere precedendo Beghelli e Nucera.
Podio di giornata: Benini, Beghelli, Birtele.

Vespa 185 4T
Gara-1 vede Cesare Fusto scattare davanti a Baglioni e Mammi. Baglioni tenta di passare, ma in staccata perde l’anteriore e scivola aprendo la strada a Mammi e Vettor. Alle spalle di Fusto che fa il vuoto, arriva Leporati che si sbarazza di Mammi e Vettor passando rapidamente in seconda posizione fino all’arrivo. La terza posizione è per Baglioni autore di una grande rimonta. In Gara-2 Fusto parte nuovamente davanti inseguito da Leporati e Russo. Fusto allunga sul gruppo, mentre dietro è lotta tra Leporati, Russo e Baglioni.
Russo prova a passare Leporati, ma arriva lungo perdendo leggermente il contatto con l’avversario mentre Leporati deve vedersela con Baglioni. Il confronto a tre tra Baglioni, Russo, Leporati è vivacissimo anche se al sesto passaggio Leporati perde il contatto, lasciando campo libero a Baglioni, mentre Russo commetterà un errore nel finale.
Podio di giornata: Fusto, Baglioni, Vettor.

Scooter 100 Big Evolution Open
1. Corsi punti 131; 2. Sarik 106; 3. Blando 99; 4. Tiraferri 67; 5. Starnone 60; 6. Morelli 54; 7. Castellini 48; 8. Botti 43; 9. Calonaci, Zani 32; 11. Falardi 30; 12. Oliva Alcantara 23; 13. Gonzalez, Penzo 20; 15. Cotinaut 18; 16. Gabellini 13; 17. Giacomin 3.
Scooter 70 Evolution Amatori
1. Marola punti 123; 2. Sauro 114; 3. Iannini 91; 4. Belardinelli 65; 5. Cianfarani, Leonardi 41; 7. Marchi 38; 8. Nicoletti 35; 9. Nardo 32; 10. Scarpelli 31; 11. Kogovsek 26; 12. Pauletto, Sozzi 22; 14. Urbano 20; 15. Pompei 19; 16. Di Luzio, Casagrande 15; 18. Di Fiore 12; 19. Di Giuseppe, Sfiller 11; 21. Erasmi, D’Eusanio 9; 23. Gianvanni 8; 24. Baglioni, Manzo 6; 26. Guarnotta, Landucci, Morselli 5; 29. Caminati 4; 30. Rubino 3; 31. Gianni 1.
Vespa 185 4T
1. Fusto punti 108; 2. Russo 98; 3. Leporati 85; 4. Giacometti 50; 5. Baglioni 49; 6. Paccagnella 44; 7. Iacucci 40; 8. Mammi 34; 9. Pistola, Vettor 29; 11. Nardo 20; 12. Leonardi 9.
Scooter 70 Evolution Supersport
1. Raineri punti 100; 2. Beghelli 86; 3. Mihael Martin 82; 4. Benini 68; 5. Koren 56; 6. Cionna, Lorenzini, Birtele 45; 9. Inversini 41; 10. Maione 38; 11. Picciallo 37; 12. Nucera 30; 13. Calce 28; 14. Lazzoni, Mihael Marko 26; 16. Sipek 25; 17. Rossi, Petit 16; 19. Mazzini 11; 20. Ghiroldi 7; 21. Moretti 5.
Trofeo Derapage Vent 80cc.
1. Russo punti 79; 2. Baglioni 55; 3. Magnini 50; 4. Cosentini 40; 5. Landucci 36; 6. Zani 31; 7. Leporati 27; 8. Garbellini 22; 9. Paccagnella 20.
 
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    02 Giugno 2019
    La seconda settimana di gara riservata alle eRoad ha portato i ciclisti “elettrici” sui luoghi storici della Corsa Rosa e ad affrontare le prime vere asperità alpine. Una serie di tappe difficili con salite impegnative che hanno messo a dura prova le energie dei bikers e delle batterie delle e-bike. A uscire indenni dalle difficoltà gli uomini del team BFD in sella alle Olmo con il Polini E-P3
  • Green Planet
    22 Maggio 2019
    Si è conclusa la prima settimana della Corsa Rosa riservata alle e-bike che ha messo a dura prova i ciclisti dei dieci team in gara a causa della pioggia e di un percorso con salite vere. A uscirne bene è stato la squadra Bike For Dream grazie alle eRoad di Olmo motorizzate dal kit Polini E-P3 che non hanno richiesto la sostituzione delle batterie e hanno fornito la potenza "giusta" per vincere le volate
  • News
    16 Maggio 2019
    Il secondo round della Polini Italian Cup è andato in scena sulla pista di Viterbo. Spettacolari come sempre le gare, svolte grazie all'impegno del Moto Club Bergamo, che da 15 anni organizza il campionato