NOVITA' MOTOCICLISMO

Piaggio Fast Forward Gita, il “fattorino” autonomo del futuro VIDEO

Piaggio Fast Forward, factory hi-tech del gruppo di Pontedera, ha creato un innovativo robot capace di muoversi da solo o seguendo i comandi del “padrone”. Dotato di motore elettrico, il Gita può trasportare fino a 20 kg di merce e raggiungere una velocità massima di 35 km/h

Piaggio Fast Forward Gita, il “fattorino” autonomo del futuro VIDEO
Un futuro da troller?
Può spostarsi seguendo gli ordini del “padrone” o in modo autonomo, grazie al sistema di navigazione integrato dotato di mappe, sensori e telecamera. Lo fa in modo silenzioso e portando con sé fino a 20 kg di oggetti. E’ il Gita, primo prodotto realizzato dalla Piaggio Fast Forward, la società indipendente creata nel 2015 dalla casa di Pontedera per “sviluppare un nuovo modo di fare ricerca, per interpretare i segnali del cambiamento e trovare soluzioni intelligenti ai problemi che verranno e alle nuove esigenze che sorgeranno”. Con sede a Boston, nel Massachusetts, nel cuore della ricerca sulla robotica degli Stati Uniti, la PFF si presenta sul mercato con questo robot elettrico pensato per il trasporto merci urbano, ma con possibili evoluzioni e impieghi pure nel mercato consumer come sostituto dei tradizionali trolley. Equipaggiato con due grandi ruote parallele e con un’altezza di circa 60 cm, si sposta senza difficoltà anche nei vicoli stretti o sui marciapiedi. Le batterie fissate alla base del robot aiutano a stabilizzare il mezzo e lasciano spazio a un vano capace di ospitare fino a 20 kg di oggetti e accessibile tramite un grande sportello superiore. Il Gita può viaggiare a “passo d’uomo” nelle zone pedonali, ma è capace di accelerare fino a 35 km/h. Altri dettagli sul modello e sui possibili sviluppi commerciali saranno annunciati durante la presentazione ufficiale prevista per domani.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    28 Febbraio 2018
    La direttrice del Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory del MIT di Boston è entrata a far parte della squadra per lo sviluppo tecnologico della società dedicata all’innovazione del Gruppo di Pontedera. Una collaborazione che apporterà al team del PFF un ulteriore contributo per la progettazione di robot e soluzioni capaci di rendere più semplice la vita di domani
  • Industria e finanza
    05 Ottobre 2015
    La Casa di Pontedera con la società Fast Forward, sua controllata, svilupperà un nuovo modo di fare ricerca e trovare nuove soluzioni di mobilità; nel board anche nome illustri come Nicholas Negroponte, fondatore del Mit, Doug Brent, vice presidente di Trimble, e Jeff Linnell di Google