NOVITA' MOTOCICLISMO

MV Agusta è sempre più elettrica

MV rafforza la propria presenza nella mobilità elettrica rinnovando la gamma di bici a pedalata assistita, ora costituita da cinque versioni accomunate dal telaio il alluminio e dal sistema elettrico X35 di Mahle. A completare la proposta a zero emissioni è il monopattino elettrico Rapido Serie Oro. Nel 2022 potrebbero debuttare un e-bike in carbonio e un monopattino evoluto

MV Agusta è sempre più elettrica
Uno stabilimento elettrico
L’impegno di MV Agusta nell’e-mobility si intensifica con un susseguirsi di novità e l’annuncio di interessanti progetti in corso che potrebbero diventare realtà già nel 2022. Un impegno sfociato nell’inaugurazione di un nuovo stabilimento a Morazzone (Varese) realizzato ad hoc per la progettazione, lo sviluppo e la produzione dei veicoli elettrici e con il debutto del sito internet emvagusta.com dove effettuare gli acquisti, avere assistenza post vendita e rimanere aggiornati sulle novità con la “scossa” del marchio italiano. Ad EICMA le news di maggiore interesse riguardano la gamma e-bike Amo, inaugurata a luglio di quest’anno con due versioni e ora rinnovata e allargata per arrivare a un’offerta di cinque varianti con il telaio in alluminio con cavi interni già apprezzato sul modello originale. In comune hanno la cura dei dettagli con alcuni elementi stilistici che richiamano le moto MV Agusta, la forcella in carbonio, la trasmissioni a cinghia Gates Carbon Drive e il sistema elettrico. Si tratta del Mahle ebikemotion X35 con motore nel mozzo posteriore con 40 Nm e batterie integrate nel telaio con capacità di 250 Wh, incrementabili con il range extender da fissare sugli attacchi del porta borraccia. Un sistema leggero (3,5 kg, accumulatori inclusi), efficiente e dotato di app per la regolamentazione di alcuni parametri e la visione delle informazioni relative al viaggio.



Cinque versioni con le “ali”
La versione d’accesso è la Amo R (3.100 euro), e-bike urbana dalle linee essenziali proposta in tre tinte. Ha cerchi in alluminio, freni a disco Sram, trasmissione a rapporto unico e pneumatici Pirelli Angel GT Urban, per altro condivisi con le altre sorelle. La Amo SV (4.000 euro), un omaggio alla MV Agusta Superveloce, si caratterizza per le finiture retrò ottenute con elementi cromati come quelli di manubrio, reggisella e cerchi (solo con tinta rossa). Rispetto alla “R” ha impianto frenante idraulico Maguta MT4, manopole e sellino firmato Brooks e due colori di gamma, nero e rosso. La Amo RR (3.750 euro) si ispira alla Rush 1000 con i suoi quattro colori e componenti come le manopole Herrmans Ergo e il sellino di Selle Royal Lookin Athletic. Per contro la dotazione tecnica ricalca quella della SV. L’evoluzione della RR è la Amo RR Pinion (4.500 euro), variante dal medesimo carattere, ma che aggiunge un elemento di grande attrattiva, il cambio nel movimento centrale Pinion. Una trasmissione a 6 velocità con comando rotante che consente di inserire marce singole o fare salti multipli in decimi di secondi e con la massima precisione. Stessa tecnologia, ma nella versione a 9 marce contraddistingue la Amo RC Pinion (6.200 euro), versione di vertice della gamma e-bike MV Agusta. L’ispirazione stilistica è quella Racing enfatizzata anche dai cerchi in carbonio. Ha manopole Brooks e sellino Fizik Antar e, come l’altra Pinion, arriva sul mercato a giugno del 2022. A precederle sono la R e la RR, attese per febbraio, e la SV con debutto previsto a maggio.



Monopattini e concept futuristi
Ad arricchire la gamma e-bike verso la fine del prossimo anno potrebbe essere un modello dai contenuti tecnologici più evoluti, come rimarca il nome del concept del telaio esposto a EICMA, l’Evo. Si tratta di una struttura in monoscocca in fibra di carbonio comprensiva del supporto monobraccio per la ruota posteriore e per il sistema frenante. Un progetto innovativo con contenuti di alta tecnologia, come ad esempio, il mozzo posteriore che fa anche da supporto alla cinghia di trasmissione e permette di cambiare la ruota velocemente e senza rimuovere nulla, proprio come sulle moto MV Agusta. Ad animare l’area e-mobility alla rassegna milanese erano anche due monopattini elettrici, il Rapido Serie Oro presentato a inizio novembre con telaio in lega di  magnesio, ruote da 6,5”, fari full Led, motore da 500 W e autonomia di 50 km. Viceversa, è soltanto un prototipo il Morazzone, modello dallo stile elegante e dai contenuti, assicurano i responsabili del marchio, tecnologici avanzati.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    10 Maggio 2022
    Inizia il weekend del 14 e 15 maggio il test ride tour 2022 organizzato da MV Agusta presso i concessionari europei, che apriranno le porte agli appassionati che desiderano provare di persona gli ultimi modelli della Casa di Schiranna
  • Green Planet
    05 Maggio 2022
    Sono dedicate alla città catalana le due nuove e-bike urbane del produttore romagnolo proposte nelle declinazioni Man e Lady. In comune hanno un look curato nei dettagli e impreziosito dal cestino anteriore di serie, nonché il kit Oli Sport One da 60 Nm con batterie integrate da 360 Wh
  • Green Planet
    26 Aprile 2022
    Sono due le e-bike Special Edition nate dall’alleanza tra il costruttore berlinese di bici a pedalata assistita e il produttore di articoli sportivi, entrambe hanno telaio in acciaio realizzato a mano e ruote fat da 20x4”. La UDX si ispira alle BMX, mentre la UNI MK al mondo delle moto vintage
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Fresche di lancio già guidate
Green Planet