NOVITA' MOTOCICLISMO

Mercato due ruote, luglio in crescita

Il mese di luglio s’è chiuso con numeri in positivo ad esclusione dei soli cinquantini. Tra moto è scooter si sono registrate 29.497 nuove immatricolazioni,  pari cioè ad un +11,7% rispetto al luglio dello scorso anno

Mercato due ruote, luglio in crescita
Mercato luglio
Mercato due ruote: luglio, che sul totale dell’anno vale circa il 13%, s’è chiuso con una crescita delle immatricolazioni ed un totale di 29.497 nuovi veicoli (due ruote con cilindrata superiore a 50cm3), pari cioè ad un +11,7% rispetto al luglio dello scorso anno. I numeri registrati da scooter e moto sono tra loro molto simili: i primi totalizzano 18.017 pezzi pari al +11,6%, le seconde a 11.480 vendite pari incremento del +11,9%. Nulla di nuovo invece per quanto riguarda i cinquantini, che proseguono la loro caduta totalizzando solo 2.707, cioè un -8,7%. Il progressivo annuo a luglio 2019 evidenzia complessivamente 180.630 vendite di due ruote a motore (immatricolazioni + 50cm3), con un incremento di volumi pari al +6,5% rispetto ai primi 7 mesi del 2018. Da gennaio a luglio 2019 il mercato italiano delle due ruote motorizzate ha infatti realizzato 168.353 immatricolazioni con un incremento pari al +7,4% rispetto allo stesso periodo del 2018: gli scooter raggiungono quota 93.776 unità e segnano un +6,3%, le moto fanno ancora meglio con 74.577 pezzi, pari al +8,8%. L’unico segno meno è per i ciclomotori.
Pur considerando il mese di luglio, rimane pressoché invariata la classifica moto riferita alla cilindrata: le moto tra 800 e 1000cm3 si affermano come il segmento preferito con 21.383 unità, in ascesa del +13,4% e seguite dalle oltre 1.000cm3 con 18.180 moto e un lieve arretramento pari al -1,4%. Sul terzo gradino - per quanto riguarda la crescita nelle vendite - le cilindrate da 300-500cm3, che totalizzano 12.831 pezzi pari al +20,3%, mentre i modelli da 600-750cm3 realizzano 12.258 vendite con un incremento del +4,6%. Prosegue in modo soddisfacente infine anche lo sviluppo delle 125cm3 che con 8.224 moto registrano un incremento pari al +14,9%. Più dinamico invece l’andamento dei segmenti: resiste la leadership delle naked con 27.729 vendite e un modesto +3,3%, insidiate da vicino dalle enduro stradali con 27.136 pezzi e un eclatante +20,8%. Le moto da turismo con 9.430 unità si consolidano con un +5,3%, mentre le custom perdono terreno con 3.911 pezzi un -6,3%. Trend in flessione anche per le sportive con 3.463 moto e un -5,2%; infine le supermotard con 2.128 moto accelerano del +23,1%.
Infine gli scooter, con i 125cm3 che rimangono la categoria più venduta con 35.394 veicoli e un +10,2% rispetto allo scorso anno. A seguire gli scooter 300-500cm3 con 35.384 unità e un +12,8%, i 150-250cm3, in calo dell’8,4% con 15.151 pezzi e i maxi-scooter oltre 500cm3, che con 7.847 immatricolazioni scendono di un -4,5% rispetto allo stesso periodo del 2018. 


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    10 Settembre 2019
    SBK news – Archiviata la pausa estiva, insieme all’azione in pista ha ripreso di pari passo anche il mercato per il prossimo anno. Alvaro Bautista pare diretto in Honda, anche se non è ancora ufficiale, mentre l'ultima novità riguarda Alex Lowes che potrebbe diventare il nuovo compagno di Jonathan Rea
  • News
    23 Agosto 2019
    MotoGP news – Poco prima di tornare in pista a Silverstone, come team manager del suo team, Max Biaggi ha commentato la rescissione del contratto tra Johann Zarco e KTM, mentre riguardo al riavvicinamento tra Jorge Lorenzo e Ducati, il “Corsaro” sostiene che sarebbe stata unanovità positiva per il campionato, ma…
  • News
    03 Agosto 2019
    La Francia ha avviato la sperimentazione per l’utilizzo di dispositivi microfonati in grado di rilevare la rumorosità dei veicoli. Per il momento non s’è parlato di multe, anche se le prime rilevazioni hanno già evidenziato numerosi “picchi di rumore” che, forse, potrebbero un giorno essere sanzionati