NOVITA' MOTOCICLISMO

Mahindra acquisisce BSA e le licenze per Jawa

Il colosso indiano ha rilevato BSA e Jawa e ha annunciato che entro due anni avvierà la produzione di nuove moto in India con il marchio inglese. Anche l’Italia è coinvolta: Mahindra si avvarrà del supporto della sezione ricerca e sviluppo di Mahindra Racing nel nostro Paese

Mahindra acquisisce BSA e le licenze per Jawa
La rivincita degli indiani
Mahindra, colosso indiano delle quattro ruote, non accenna a rallentare la sua crescita nel mondo delle due ruote. Dopo aver acquisito il 51% di Peugeot Motorcycles e l'80% di Kinetic Motor Company, ora ha aggiunto altri due marchi storici nel mondo delle moto, BSA e Jawa. Martedì 25 ottobre, infatti, Mahindra ha annunciato l'acquisto di BSA attraverso la controllata CLPL (Classic Legend Private Limited), di cui detiene il 60%, un’operazione da circa 4 milioni di euro con cui Mahindra ha rilevato tutte le 120mila azioni della società inglese che è prossima alla chiusura (il suo fatturato nel 2015 è stato di appena 32mila euro). L’obiettivo: ottenere il diritto di produrre e vendere moto marchiate BSA che è un nome da sempre nel cuore dei motociclisti anche se non produce moto da anni; nata nel 1861 come produttrice di armi da fuoco leggere (attività tuttora esistente, limitata all'aria compressa), l’azienda inglese infatti ha chiuso i battenti nel 1979, dopo aver raggiunto il successo come simbolo inglese insieme a Triumph e Norton. Del resto, la “rivincita” degli indiani sui ex colonialisti inglesi si è consumata anche nel mondo delle quattro ruote: ricordate l’acquisizione da parte di Tata di marchi del calibro di Jaguar e Land Rover? Mahindra però non guarda solo in Inghilterra: sempre attraverso la controllata CLPL, infatti, ha siglato un accordo con la ceca Jawa per l’uso del suo nome in India e altri Paesi asiatici, dove Jawa è stata presente dal 1950 al 1990. L’inattività dei due marchi lascia carta bianca a Mahindra circa la produzione di nuovi modelli che, secondo quanto dichiarato dall’azienda, sarà avviata entro il 2018 nello stabilimento di Pithampur, nel Madhya Pradesh. Nota importante: CLPL collaborerà con l’area Ricerca e Sviluppo di Mahindra Racing che lavora in Italia al programma Moto3.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    08 Aprile 2019
    Le prime Jawa sono state consegnate ai concessionari indiani il 30 marzo, ma ad “aggiudicarsele” per primi saranno solo i clienti che le avevano pre-ordinate a novembre. Caratterizzate dalle linee retrò anni 60/70, la Jawa 300 e la Jawa Forty Two sono spinte dal nuovo monocilindrico a 293 cm3 capace di una potenza massima di 28 CV
  • Moto
    24 Novembre 2018
    Dopo aver presentato un nuovo motore dalle linee vintage, il marchio ceco, di proprietà del colosso indiano Mahindra, ha subito messo in produzione una gamma di motorette interessanti. A queste pare si aggiungerà anche una crossover dalle linee retrò
  • Moto
    14 Ottobre 2018
    Jawa ha svelato un nuovissimo monocilindrico di 293 cm3, raffreddato a liquido dall'aspetto retrò: una unità nata per lanciarsi nel segmento delle moto stradali di piccola cilindrata in stile vintage che di questi tempi vanno per la maggiore