NOVITA' MOTOCICLISMO

Kawasaki W 800, la più classica è tornata

Ancora più classica e curata, la W 800 si aggiunge alle versioni Street e Cafe sfoggiando tante cromature, sella lunga, manubrio largo e ruota anteriore da 19 pollici. Costa 10.040 euro

Kawasaki W 800, la più classica è tornata
Vintage di classe
La famiglia “vintage” di Kawasaki si allarga e, dopo le W 800 Street e Cafe arrivate quest’anno, al salone di Tokyo è il turno della W 800, che si presenta come la versione più classica della gamma. Il richiamo ai modelli degli anni 60 è evidenziato dall’uso abbondante di cromature che impreziosiscono il motore, ma sono cromanti anche i parafanghi in acciaio, il  manubrio, i sostegni del faro anteriore, gli specchietti, la cover catena, la leva del cambio, il pedale del freno e la cover del filtro olio. La sella lunga e il manubrio largo e rialzato sono specifici per questo modello, così come la ruota anteriore: è da 19 pollici invece di quella da 18 pollici montata sui modelli Street e Cafe, al posteriore invece il cerchio è sempre da 18 pollici. A distinguere la W 800 dalle sorelle ci sono anche gli indicatori di direzione rotondi di grandi dimensioni, mentre i fianchetti in gomma sul serbatoio sono gli stessi della Café. Kawasaki promette poi una cura eccezionale delle finiture e delle verniciature, mentre è confermatissimo lo splendido motore bicilindrico frontemarcia raffreddato ad aria da 773 cm3, inserito in un telaio in tubi d’acciaio a doppia culla. Come la nuovissima Super naked Z H2, anche la W 800 debutterà in Europa per la prima volta a EICMA. Già definito il prezzo: 10.040 euro, non ancora la data di commercializzazione.

Per restare aggiornati su tutte le novità del salone di Milano cliccate qui per accedere alla nostra sezione dedicata a EICMA 2019.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    01 Aprile 2020
    La Kawasaki annuncia il tridente per la grande classica di metà luglio: la formazione sembra anche più competitiva rispetto all'anno scorso, ma il quesito resta sempre lo stesso: si riuscirà a correre? Entro due settimane dovrebbe partire la prevendita dei biglietti e non tutto il motorsport si è ancora fermato in Giappone
  • News
    22 Marzo 2020
    Il brevetto apparso in rete mostra una moto che adotta lo stesso schema di sospensione anteriore che ha reso celebre Bimota, da poco acquisita proprio dalla casa di Hamamatsu. La collaborazione sembra essere proficua e... a doppio senso!
  • News
    11 Marzo 2020
    Coronavirus news - Le nuove misure per combattere l'epidemia di cornavirus estese all'intero territorio nazionale hanno costretto ad annullare tutte le manifestazioni pubbliche fino al 3 aprile, tra le "vittime" anche la prima parte del calendario dei Kawasaki Demo Ride Tour 2020