NOVITA' MOTOCICLISMO

Indian ufficiale nel campionato Hillclimb USA

Più di ottant’anni fa Indian dominava l’Hillclimb ed è intenzionata a rinverdire gli allori, per cui ha ingaggiato il 10 volte campione della specialità John “Flying” Koester: nel suo settore è un mito, il primo ad avere vinto tre titoli AMA Pro Hillclimb nella stessa stagione

Indian ufficiale nel campionato Hillclimb USA
Gare in salita all'americana
In Italia pochi conoscono le gare di Hillclimb, ma in America sono molto popolari e Indian Motorcycles ha annunciato che parteciperà ufficialmente al prossimo campionato AMA Pro Hillclimb. Si tratta di una specialità particolarissima nella quale i concorrenti devono arrivare in cima a un percorso sterrato di poche centinaia di metri, ma con una ripidità mostruosa, tale da rendere l’impresa quasi impossibile. Vince chi arriva più in alto oppure, tra i pochi che giungono alla sommità, chi lo fa nel tempo minore.
Più di ottant’anni fa Indian dominava ed è intenzionata a rinverdire gli allori, per cui ha ingaggiato il 10 volte campione della specialità John “Flying” Koester: nel suo settore è un mito, il primo ad avere vinto tre titoli AMA Pro Hillclimb nella stessa stagione.
«È un grande onore rappresentare Indian Motorcycles nel suo ritorno alle gare di Hillclimb – ha dichiarato Koester –, e sulla stessa moto che ha rovesciato gli equilibri nelle gare di flat track degli ultimi quattro anni. Siamo entusiasti all’idea di lanciare la FTR750 sulle salite, con l’obiettivo dichiarato di vincere il titolo».
È stato lo stesso Koester, assieme al suo papà e capo meccanico Gordy Koester, a guidare la trasformazione della FTR750, che è stata dotata di un forcellone lunghissimo, pneumatici “super tassellati” necessari per garantire una trazione adeguata, è stata modificata nella parte posteriore ed equipaggiata di una frizione rinforzata Rekluse capace di resistere alle formidabili sollecitazioni imposte dall’Hillclimb. È nuovo anche lo scarico, sviluppato in collaborazione con lo specialista S&S.
Il campionato Hillclimb prevede diverse categorie: la Indian FTR750 sarà iscritta in quella riservata alle bicilindriche.
«Quando abbiamo creato la nuova classe – ha esultato Robert Redmann, direttore dell’AMA Pro Hillclimb – la nostra intenzione era proprio quella di convincere al ritorno grandi costruttori come Indian, non potremmo essere più eccitati di così nell’accogliere il loro rientro per la prima volta dopo più di ottant’anni!».
La prima gara in programma è a Spring Grove, Pennsylvania, il 19 settembre. Naturalmente, COVID permettendo.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    26 Gennaio 2021
    Il my 2022 della FTR diventa più stradale: l’erogazione del motore è stata addolcita, arrivano ruote da 17 pollici e una geometria della ciclistica rivista. Ecco tutte le novità introdotte dalla casa americana
  • News
    19 Gennaio 2021
    Dopo il successo dell'evento organizzato a Laguna Seca, le gare riservate alle maxi GT americane diventano una serie di contorno del MotoAmerica. Tutto è esagerato: motori oltre i 2 litri, peso minimo che sfiora i 300 chilogrammi. Ma i tifosi sono andati in visibilio e ora anche la Fox Sports vuole lo show
  • Industria e finanza
    01 Novembre 2020
    Indian potrebbe rafforzare la presenza su suolo indiano aprendovi il suo primo stabilimento produttivo. L’idea è quella di lanciare sul mercato nuovi modelli di cubatura e prezzo ridotto: si annuncia uno scontro con Harley-Davidson?