NOVITA' MOTOCICLISMO

Gilera Fuoco 500 LT: solo per i francesi

Il Gilera Fuoco 500 LT è il tre ruote sportivo rinnovato del Gruppo Piaggio che riceve una carreggiata anteriore più larga, il computer di bordo tramite smartphone e nuove colorazioni. Verrà venduto solo in Francia, Slovenia e Giordania

Gilera Fuoco 500 LT: solo per i francesi

Si guida con la patente B

I tre ruote di Piaggio hanno avuto un gran successo in Francia, soprattutto le versioni omologate come "motocarrozzetta" che si possono guidare anche con la patente B. Ecco quindi arrivare per il mercato d'oltralpe (ma anche per Slovenia e Giordania...) il Gilera Fuoco 500 LT. Questa nuova versione mantiene tutte le caratteristiche dei tre ruote Piaggio, con sospensione anteriore a parallelogramma composto da quattro bracci alluminio e motore 500 da 40 CV ma il passo è stato allargato di 45 mm e compare il pedale per il freno (modifiche richieste dalle regole di omologazione per le motocarrozzette). Ci sono poi nuove le frecce e c'è anche una porta USB utile per ricaricare gli smartphone. Il Gilera Fuoco 500 LT ha anche un nuovo portatarga ed è disponibile con due nuovi colori: uno sportivo nero opaco e un più sobrio grigio opaco. In Francia costa 8.499 euro.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    12 Giugno 2021
    La Francia ha infine dato il via alla sperimentazione del rilevamento di rumorosità sulle strade. L’obiettivo è quello di testare l’affidabilità delle apparecchiature fonometriche ed al contempo individuare soglie massime oltre le quali fare le multe…
  • Industria e finanza
    06 Marzo 2021
    Nonostante le ovvie difficoltà dovute all’emergenza sanitaria, il Gruppo Piaggio ha chiuso il 2020 con numeri che fanno ben sperare. Il secondo semestre è stato in particolare testimone di una netta ripresa con un +1,3% di ricavi e un +82,3% per l'utile netto
  • News
    13 Gennaio 2021
    La moto italiana domina la scena nei primi anni '50, conquistando ben sei titoli iridati. Il progetto però è di un quarto di secolo precedente, e sfrutta la geniale intuizione di Gianini e Remor, che avevano disposto i quattro cilindri frontemarcia invece che trasversalmente. La Rondine, oltre che nelle gare, si era distinta anche nei record di velocità, con Piero Taruffi. La mezzo litro di Arcore ha l'albero controrotante, il cambio estraibile e può essere considerata la "nonna" dell'attuale Yamaha M1 di Valentino