NOVITA' MOTOCICLISMO

Fase 2 18 maggio – In moto senza autocertificazione, da giugno ancora più libertà

Da domani ci si potrà spostare all’interno della propria regione di residenza senza limiti, via libra quindi ai giretti in moto solo per il gusto di farlo o per raggiungere le seconde case. Il mese prossimo ci sarà un ulteriore allentamento e si potrà andare anche all’estero

Fase 2 18 maggio – In moto senza autocertificazione, da giugno ancora più libertà
Si torna a girare
Da domani ci sarà un nuovo importante allentamento delle misure di contenimento contro l’epidemia di coronavirus, che varrà per tutte le regioni d’Italia. Da lunedì 18 maggio pertanto ci sarà il tanto atteso via libera agli spostamenti in moto (o in auto) all’interno purché all’interno della propria regione di residenza, spariscono pertanto limiti e “motivazioni”, quindi non sarà più necessario avere con sé l’autocertificazione.
Resta invece confermato il divieto degli spostamenti al di fuori della propria regione di residenza, per farlo ci sarà bisogno di autocertificazione che attesti comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero motivi di salute. Queste disposizioni saranno valide fino al 2 giugno, da lunedì 3 invece sarà possibile uscire liberamente dalla propria regione di residenza e anche andare all’estero nei paesi che lo consentiranno. Sempre fino al 2 giugno sarà possibile recarsi presso le seconde case e anche restarvi purché si trovino nella regione di residenza. Da domani, 18 maggio, ripartono anche le attività di negozi, bar, ristoranti, parrucchieri, stabilimenti balneari, musei. Riapriranno quindi anche i negozi di abbigliamento tecnico. Prevista anche un tappa intermedia: dal 25 maggio si potrà andare in palestra, nelle piscine e nei centri sportivi, anche se in questo caso le regioni potranno decidere per riaperture anticipate. La riapertura delle attività commerciali dovrà seguire precisi protocolli, che consentano il distanziamento di almeno un metro dei clienti che dovranno anche indossare le mascherine.
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    21 Aprile 2021
    Da lunedì 26 aprile sarà nuovamente possibile spostarsi da una regione ad un’altra senza autocertificazione, ma solo se in zona gialla. Per attraversare i confini di una regione arancio o rossa servirà l’autocertificazione, oppure, per turismo, l’apposito “lasciapassare”. Rimane il coprifuoco, il cui inizio slitterà forse alle 23. Ecco le regole per gli spostamenti
  • Politica e trasporti
    17 Aprile 2021
    Il 26 aprile dovrebbe in teoria essere la data delle riaperture. Nessun via libera: rimangono mascherine, coprifuoco alle 22, divieti di assembramento e zone rosse, arancio e gialle. Si aggiunge la novità del pass: “lasciapassare” che attesta l’avvenuta vaccinazione o l’esito negativo del tampone effettuato nelle 48 ore precedenti. Ecco le regole
  • News
    08 Aprile 2021
    Lockdown, divieti di circolazione, di spostamento e di assembramento. Impossibile, in un simile contesto, pensare ad una kermesse come quella del Motodays. Rimandando al prossimo anno, l’organizzazione annuncia l’annullamento anche dell’edizione 2021