NOVITA' MOTOCICLISMO

EICMA 2019 - BMW S 1000 XR migliora in tutto

La S 1000 XR cambia parecchio anche se a un primo sguardo non sembrerebbe, cala il peso di 10 kg, cresce la potenza di 5 CV e migliora la dotazione di elettronica con sospensioni elettroniche di ultima generazione

EICMA 2019 - BMW S 1000 XR migliora in tutto
Ancora più grintiosa
Se la nuova S 1000 XR che BMW ha presentato a EICMA vi sembra leggermente diversa, solo leggermente, sappiate che vi sbagliate. Per dirla con il project manager Ralf Mölleken, sono state fatte un mucchio di modifiche per far sì che la versione 2020 sia salita di un gradino in tutti i settori: più leggera, più veloce e più versatile. Vi basta?
Sulla bilancia segna 226 kg a secco, 10 kg in meno del passato a parità di equipaggiamento, e 5 kg sono stati risparmiati solo nel motore. È lo stesso 4 cilindri in linea di prima ma oltre ad essere più leggero è anche più potente ed ha raggiunto il tetto di 121 kW (165 CV) a 11.000 giri/minuto. Non solo: è stato sviluppato lavorando soprattutto in funzione dell’erogazione che ora è più lineare e più piena, di conseguenza è stato possibile allungare i rapporti della 4a, 5a e 6a marcia, con un miglioramento anche nei consumi. La frizione antisaltellamento è stata resa più dolce e per la prima volta è stato introdotto il dispositivo MSR che controlla elettronicamente il freno motore prevenendo lo slittamento della ruota nel caso di una scalata troppo brusca.
Naturalmente si è lavorato anche sulla ciclistica. Già prima il propulsore era impiegato come elemento strutturale del telaio, in questa nuova versione la sua funzione è stata accentuata e questo ha permesso di risparmiare qualche ettogrammo nella struttura portante, ridisegnata, mentre il nuovo forcellone a due bracci pesa 1,6 kg in meno.
Già di serie le sospensioni sono dotate del sistema Dynamic ESA (Electronic Suspension Adjustment) di ultima generazione, ma come optional è disponibile anche il Dynamic ESA Pro con due differenti riding mode (Road e Dynamic) e compensazione automatica del carico; per la prima volta sulla S 1000 XR è montato anche il DBC (Dynamic iBrake Control) che rende più sicure le frenate a moto inclinata.
La S 1000 XR 2020 ha quattro differenti riding mode, uno dei quali – Dynamic Pro – consente una vasta gamma di personalizzazioni che riguardano la risposta all’acceleratore, il freno motore, traction e wheelie control separatamente.
È nuovo anche il pannello della strumentazione con schermo TFT da 6,5” nel quale sono state inserite ulteriori funzioni, e sono nuovi pure i gruppi ottici a LED con luci adattive.
Dulcis in fundo, sono state ridisegnate alcune parti di carrozzeria.
Cliccate qui per scoprire tutte le novità di EICMA 2019.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    30 Novembre 2019
    Questo è il boxer bicilindrico di maggior cilindrata mai costruito, non a caso si chiama Big Boxer. Lo avete già visto sui prototipi BMW Concept R 18 e Concept R 18/2, è stato montato anche sulle moto customizzate “the Departed“  di Zon e “Birdcage” di Revival Cycles, realizzate con l’appoggio di BMW Motorrad, ma fino ad ora se ne è saputo poco
  • Spy
    22 Novembre 2019
    A quanto sembra la casa bavarese è al lavoro per dare una “compagna di listino” allo scooterone C evolution: secondo il disegno di un brevetto, trapelato online, si tratterebbe di una naked sportiva con soluzioni tecniche parecchio interessanti
  • Moto
    15 Novembre 2019
    Equipaggiata con il monocilindrico della Duke inserito in questo caso in una ciclistica da fuoristrada, la nuova KTM 390 Adventure è una crossover entry-level, una moto “tutto fare” perfetta per divertirsi su asfalto e sterrato. Ecco come è fatta e quanto costa

BMW Serie S

  • Prezzo€ 16.600
  • Peso228 Kg
  • Serbatoio20,0 l
  • Altezza sella84 cm
  • Lunghezza218 cm